Tensione nel cielo Mar Nero. Un caccia Su-27 russo, a cui è stato ordinato di decollare immediatamente, ha intercettato un aereo di pattuglia della Marina Militare Italiana. L’annuncio arriva direttamente dal ministero della Difesa russo e dall’agenzia Ria Novosti. Secondo le informazioni dell’esercito russo, la procedura è stata attivata dopo che le apparecchiature di tracciamento hanno rilevato un oggetto che si avvicinava al confine della Federazione Russa. Il Centro di controllo della difesa nazionale ha quindi segnalato l’aereo avviando i combattenti.

“L’equipaggio del caccia russo si è avvicinato a una distanza di sicurezza dall’aereo e lo ha identificato come un pattugliatore atlantico della Marina italiana”, hanno scritto nella dichiarazione i funzionari della difesa di Mosca. La caccia Su-27 si avvicina al velivolo italiano e gli ordina di allontanarsi dallo spazio aereo russo: terminato il segnalamento, la marina atlantica si volta per evitare di addentrarsi ulteriormente verso il confine, mentre la Il cacciatore russo torna alla base.

La manovra è ormai diventata costante nei cieli russi e oltre. Gli aerei della NATO e della Federazione Russa sono costantemente impegnati in voli in prossimità dei rispettivi confini e questo tipo di episodi è una costante. Nelle ultime settimane era accaduto anche il contrario: nei primi giorni di luglio, Combattenti F-35 italiani impegnati in Islanda, avevano intercettato una macchina russa facendola allontanare dallo spazio aereo dell’Alleanza Atlantica. Mentre nei giorni scorsi, sul Mar Nero, aerei militari da Mosca sono già decollati due volte per ordinare ai mezzi americani di non avvicinarsi troppo alle coste della Crimea. Il Mar Nero, soprattutto dopo l’annessione al Cremlino e con la situazione in Ucraina mai completamente risolta, è diventato un enorme terreno di caccia per i jet delle varie nazioni coinvolte nelle operazioni di polizia aerea.

READ  The art world has a money laundering problem

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *