Alcuni dei media giusti Media Eggs sulle proteste contro gli ordini di domicilio

Alcune figure dei media di destra stanno incoraggiando gli americani a protestare contro gli ordini di arresti domiciliari, sostenendo che è tempo di iniziare a riaprire l’economia.

La conduttrice della Fox News Laura Ingraham ha twittato mercoledì con l’approvazione della gente del Michigan che protestava contro l’ordine del governatore Gretchen Whitmer. “È tempo di rivendicare la tua libertà”, disse Ingraham. “Presto i Marylander, i Virginians, ecc. difendere il loro diritto a lavorare, viaggiare, incontrare, socializzare e adorare? un altro tweet.

Ingraham non era l’unica personalità della Fox ad esprimere un tale sentimento. Jeanine Pirro ha detto a Sean Hannity mercoledì che i funzionari sanitari “hanno sorvolato quello che sarebbe successo in termini di numero di persone che sarebbero morte” e stanno ora dicendo alla gente di restare a casa. “No”, ha detto. Pirro ha aggiunto in seguito: “Lo spirito americano è troppo forte e gli americani non lo prenderanno. E quello che è successo a Lansing, [Michigan]oggi, Dio li benedica, accadrà in tutto il paese. “

Fox ha anche trascorso la giornata mettendo in evidenza le proteste. È stato l’argomento più importante su FoxNews.com per un po ‘di tempo, con il titolo “NO TO’ NANNY STATE”. “

Oltre a Fox, anche altri media di destra hanno iniziato a parlare. Un influente host di Infowars sta organizzando una manifestazione in Texas alla fine di questa settimana. “Siamo in legge marziale in questo momento?” l’host ha chiesto mercoledì. “Perché ci comportiamo così.”

Il blog di estrema destra The Gateway Pundit ha chiamato le proteste che protestavano contro un “governatore tirannico” che aveva attuato “politiche dello stato di polizia”. E Candace Owens ha twittato questa settimana che va al supermercato ogni giorno, esprimendo indignazione per il fatto che le viene chiesto di indossare una maschera. “WTF sta succedendo?” Domandò Owens.

READ  La London Fashion Week sarà neutrale dal punto di vista del genere

“Non possiamo essere negligenti”

Ho pensato di chiedere a Jason Miller, ex consigliere per le comunicazioni di Trump, cosa pensa delle star dei media di destra che dicono queste cose. Con Steve Bannon e Raheem Kassam, Miller è conduttore di “War Room Pandemic”, un programma radiofonico quotidiano che copre il coronavirus da settimane.

Miller ha affermato di ritenere che le figure dei media di destra che incoraggiano gli americani a protestare contro gli ordini di rimanere a casa fossero “alla periferia di voci ragionevoli al riguardo”. Miller ha aggiunto: “Vogliamo tutti che gli Stati Uniti riaprano il prima possibile e vi sia ampio spazio per il dibattito sul modo migliore per farlo, ma non possiamo essere negligenti nel modo in cui lo facciamo. “

Guerre culturali di allontanamento sociale

Alla fine del mese scorso, McKay Coppins, dall’Atlantico atteso le guerre di cultura imminente sul distanziamento sociale. Quindi mercoledì l’ho anche chiamato per la sua opinione su tutto questo. “Ci sono convinzioni ideologiche legittime che portano a questo – un’avversione per gli eccessi del governo è una di queste”, ha osservato Coppins. “Ma non c’è davvero alcuna ragione ovvia per cui le misure di salute pubblica durante una pandemia dovrebbero essere un problema di parte. Quando l’ho scritto per la prima volta il mese scorso, era ancora un fenomeno relativamente Sono preoccupato che questo diventerà più comune nelle settimane e nei mesi a venire “. “Faccio anche io …

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/cnn_latest/~3/O1pUL4uQewo/index.html

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGames.IT