Mobilità sostenibile: durante la prima settimana di settembre è necessario compilare un modulo dal sito del Ministero dell’Ambiente. E tra 15 giorni dovrebbe arrivare il rimborso

Dopo mesi di attesa (e ritardi), il bonus mobilità (colui che prevede – tra le altre forme di incentivo alla modalità sostenibile, un rimborso parziale sull’acquisto di biciclette e scooter, QUI tutte le informazioni) cambia la pelle. Non esiste ancora uno status ufficiale, ma è molto probabile che sia così app, piattaforme digitali e giorni di clic di cui abbiamo parlato finora sarà sostituito da un semplice (?) trasferimento in conto corrente. Come? “O” Cosa? Completando un fileforma specifica che sarà pubblicato nella prima settimana di settembre sul sito del Ministero dell’Ambiente. Oltre ai dati personali, l’IBAN e il fattura o il voucher vocale relativo all’acquisto del veicolo a mobilità sostenibile effettuato dal 4 maggio. Nel 10-15 giorni l’importo deve essere accreditato direttamente sul conto corrente. Una regola che si applica sia agli acquirenti che ai venditori.

Fare clic su Giorno – Non ci sarà quindi il giorno del temuto click e prima di tutto saranno soddisfatti i cittadini che hanno già acquistato i veicoli. Ma potrebbe esserci un problema con la copertura economica dell’operazione e qualcuno potrebbe non ottenere il rimborso, visto che i 210 milioni attualmente stanziati dovrebbero essere sufficienti per circa mezzo milione di biciclette e scooter. Sul sito sarà presente una sorta di conto alla rovescia che in tempo reale mostrerà quanti soldi sono rimasti. E se i fondi finora stanziati si esauriscono prima che le richieste di rimborso siano esaurite, tutte le richieste senza risposta verranno rifinanziate nella prossima legge di bilancio. Sarebbe (no) il momento giusto?

READ  Denaro rubato dalla carta di credito clonata, cosa fare adesso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *