Con variazioni minime, come previsto, le principali borse europee e Piazza Affari. Ci sono pochissime idee imprenditoriali in queste fasi di negoziazione

borsa_milanoCon variazioni minime, come previsto, le principali borse europee e Piazza Affari. Ci sono pochissime idee imprenditoriali in queste fasi di negoziazione e l’agenda macroeconomica della giornata è decisamente scarna. Banche in rosso a Milano.

Ogni 15.20 FTSEMib è sceso dello 0,11% a 20,006 punti mentre l’All Share ha perso lo 0,17% a 21.845 punti. In rosso frazionario anche il Mid Cap (-0,41%) mentre sale leggermente lo Star (+ 0,21%).

Nel complesso, le banche sono in calo, ma a velocità diverse. BancoBPM perde il 2% mentre Unicredit è sceso dello 0,52%. Anche in rosso Intesa Sanpaolo (-1,31%).

Fino allo 0,04% Fiat Chrysler Automobiles. Secondo quanto scritto da Sole24Ore nell’edizione di sabato 15 agosto il giudice americano Paul Borman avrebbe ribadito la scelta di respingere le accuse di tangenti mosse dai sindacati americani ai sindacati americani Motori generali, ritenendo le nuove accuse “troppo speculative”.

Tra i migliori, il titolo di STM (+ 2,63%) e quello del Diasorin (+ 2,88%).

Piccolo movimento Moncler (+ 0,21%). Jefferies ha alzato il target price della società guidata da Remo Ruffini.


READ  Daimler, Dieselgate USA: multa massima di $ 1,5 miliardi - Auto World

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *