Centinaia di voli a Pechino sono stati cancellati dopo la ricomparsa del virus

Pechino ha segnalato 31 nuovi casi di Covid-19 mercoledì il giorno precedente, portando il numero totale di infezioni a 137 negli ultimi sei giorni.

L’impennata, collegata al più grande mercato alimentare all’ingrosso della città, Xinfadi, è la peggior risorgimento del coronavirus in Cina da quando l’epidemia iniziale è stata in gran parte sotto controllo a marzo.

L’ultima epidemia si è già diffusa in nove dei 16 distretti di Pechino e in altre quattro province, non solo nel vicino Hebei, ma anche a Liaoning nel nordest, Sichuan nel sud-ovest e Zhejiang sulla costa. viene dal paese.

Per prevenire la diffusione del virus nel paese, le autorità hanno vietato a tutti i residenti che vivono in quartieri considerati a rischio medio o alto di lasciare Pechino, così come quelli legati al mercato Xinfadi. Finora, la città ha 27 aree a medio rischio e un’altra area – vicino a Xinfadi – ad alto rischio.

Altri nella città di 20 milioni sono invitati a non effettuare viaggi non essenziali lontano dalla capitale, ma coloro che insistono per partire devono produrre un risultato negativo del test del coronavirus ottenuto entro una settimana, secondo l annuncio del governo municipale.

Un numero crescente di città e province, tra cui Shanghai, ha affermato che imporrà restrizioni come la quarantena obbligatoria per le persone che arrivano da Pechino, in particolare quelle da quartieri a medio e alto rischio.

Annullamenti di voli di massa

Sebbene il governo di Pechino non abbia annunciato la sospensione dei trasporti da e per la città, centinaia di i voli sono stati cancellati I fornitori di dati aeronautici hanno detto mercoledì in due importanti aeroporti di Pechino.

Non ci sono stati annunci ufficiali da parte del governo cinese sulle cancellazioni dei voli. La CNN ha contattato Air China, China Eastern Airlines e China Southern Airlines per un commento, ma non ha ricevuto risposta.

READ  Covid spaventa l'Europa, repressione per fermare le infezioni

Secondo il tracker di dati aeronautici Variflight, a partire dalle 15:00 ora locale di mercoledì (03:00 ET), almeno 630 voli erano stati o erano probabilmente cancellati all’aeroporto internazionale di Pechino e Beijing Daxing: circa la metà di tutti i voli di linea.

I dati di Variflight mostrano che il traffico aereo dai due aeroporti è aumentato da maggio fino al drastico calo di questa settimana.

Flight Master, un altro fornitore di dati aeronautici con sede in Cina, ha dichiarato che 1.255 voli sono stati cancellati mercoledì nei due aeroporti, rappresentando il 67% dei voli in uscita e il 68% dei voli in entrata.

Air China, il fiore all’occhiello del paese, ha annunciato sui social media che 297 voli da o per l’aeroporto internazionale di Pechino Capitale sono stati cancellati.

“Colpiti dall’epidemia di Pechino, ci sono enormi ritardi e cancellazioni di voli all’arrivo e alla partenza”, dichiarazione detto, senza specificare se le autorità avevano dato ordini per le cancellazioni.

Diverse compagnie aeree nazionali, tra cui Air China, China Eastern, China Southern e Hainan Airlines, hanno promesso rimborsi completi ai passeggeri che hanno acquistato i biglietti per lasciare Pechino da questa settimana a fine giugno, secondo il People’s Daily.

Le autorità ferroviarie del paese hanno anche annunciato il rimborso completo di tutti i biglietti da e per Pechino prenotati prima di mercoledì, secondo il People’s Daily.

All’inizio di questa settimana, la città aveva già sospeso tutti i servizi di taxi e auto in uscita e alcune linee di autobus a lunga percorrenza tra Pechino e le province vicine.

Avviso attivato

Descrivendo la nuova epidemia come “molto grave”, il governo municipale di Pechino ha alzato il livello di allarme al livello 2 martedì sera – il secondo più alto in un sistema di risposta di emergenza di sanità pubblica a quattro livelli, intensificandosi misure restrittive in tutta la città.

Pechino impone il progressivo blocco in tutta la città e restringe i viaggi all'estero man mano che si diffondono le infezioni da coronavirus

Tutti gli asili, le scuole primarie e secondarie erano chiusi e agli studenti è stato chiesto di riprendere gli studi online – una pratica comune in Cina da febbraio ad aprile, quando la maggior parte delle scuole è stata chiusa a causa della prima epidemia di coronavirus.

READ  Ukraine trifft Kriegsschiff – und zerstört U-Boot-Jagdhubschrauber gleich mit

I funzionari di Pechino hanno dichiarato mercoledì che gli esami di ammissione all’università proseguiranno come previsto il 7 luglio. Gli studenti devono rimanere a casa per due settimane prima di sostenere gli esami, hanno detto i funzionari.

Le aziende e le fabbriche possono rimanere aperte, ma i dipendenti sono incoraggiati a lavorare da casa, ha detto il governo.

La città sta inoltre reintroducendo rigide regole di accesso all’interno e all’esterno di tutte le comunità residenziali, richiedendo ai visitatori di registrarsi e di controllare la temperatura.

Ciò avviene dopo che 29 comunità residenziali intorno a Xinfadi e altri due mercati alimentari in città sono stati sottoposti a rigorosa preclusione dopo che i casi di coronavirus sono stati confermati nei mercati.

Shawn Deng della CNN ha contribuito al rapporto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGAMES.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
FPSGames.IT