Coronavirus americano: alcuni capi di stato stanno per riaprire mentre il bilancio delle vittime quasi raddoppia in una settimana

Più di 787.900 americani sono stati infettati dal virus. Almeno 42.364 persone sono morte, con un aumento di circa l’80% rispetto al numero totale di morti una settimana fa.

In Georgia e nella Carolina del Sud, i governatori hanno annunciato che alleggeriranno restrizioni questa settimana nonostante nessuno dei due attenersi alle raccomandazioni della Casa Bianca di una tendenza al ribasso di due settimane nei casi prima di revocare le misure.

“Abbiamo chiesto a ciascun governatore di seguire le istruzioni, così come abbiamo chiesto a tutti gli americani di seguire le indicazioni impartite dal presidente”, ha detto lunedì il coordinatore della risposta al coronavirus della Casa Bianca, il dott. Deborah Birx. “Ma ciascuno dei governatori può decidere autonomamente se ha raggiunto direttive specifiche in settori specifici”.

Nel frattempo, la governatrice del Rhode Island Gina Raimondo, il cui ordine interno scade l’8 maggio, ha dichiarato che i casi erano ancora in fase di declino – e prima di revocare le restrizioni, ha detto che Lo stato dovrebbe adottare determinate misure, tra cui un continuo declino dell’economia e la capacità di sostenere le popolazioni vulnerabili.

Anche i leader non sono d’accordo con gli Stati. In Florida, dove le spiagge di Jacksonville sono state riaperte la scorsa settimana, il sindaco della contea di Miami-Dade ha affermato che ciò non accadrà presto nella sua giurisdizione.

Il sindaco Carolos Gimenez ha affermato che la riapertura della contea sarà determinata da esperti medici e che, quando arriverà il momento, occorrerà un allontanamento sociale, coperte e gruppi di massimo 10 persone: queste regole vengono applicate dalla polizia.

Le proteste sono scoppiate di nuovo contro gli ordini di alloggi locali contro i coronavirus. Ecco perché alcuni governatori non si muovono

Non sono solo gli Stati Uniti: le nazioni di tutto il mondo stanno cercando di progredire in sicurezza. Per fare questo in modo efficace, i paesi dovrebbero essere in grado di diagnosticare e dare seguito ai casi di coronavirus con test sufficienti, ha detto lunedì il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus.

“La fine dell’epidemia richiederà uno sforzo costante da parte di individui, comunità e governi per continuare a reprimere e controllare il virus”, ha affermato Tedros. “I cosiddetti blocchi possono aiutare a ridurre il calore dell’epidemia di un paese, ma non possono farcela da soli”.

READ  L'acconciatore Tomihiro Kono usa 111 parrucche per esplorare l'identità

I paesi dovranno riunirsi, a livello nazionale e globale, per superare la pandemia, ha detto. Senza questa solidarietà, “il peggio è ancora davanti a noi”, ha detto Ghebreyesus.

Quali stati si stanno muovendo verso la riapertura

Il governatore della Georgia Brian Kemp ha detto lunedì che alcune attività commerciali – tra cui piste da bowling, studi di body art e saloni per capelli e unghie – riapriranno questa settimana. I sindaci di stato sono stati colti di sorpresa dall’annuncio.

“Vediamo che i nostri numeri continuano a salire in questo stato, vediamo che le nostre morti stanno aumentando. Abbiamo alcuni dei più alti tassi di asma nel paese proprio qui ad Atlanta”, ha detto il sindaco di Atlanta Keisha Lance Bottoms . “Il nostro governatore spesso fa affidamento sul controllo locale e vorrei che fosse un caso che fosse portato al controllo locale”.

La mossa è arrivata giorni dopo che la Casa Bianca ha pubblicato una guida in tre parti alla riapertura delle economie, sostenendo che gli Stati potrebbero iniziare la fase uno dopo aver visto un declino continuo di 14 giorni.

Come due funerali hanno contribuito a trasformare una piccola città della Georgia in un hotspot di coronavirus

La scorsa settimana, in Georgia sono stati segnalati più di 5.700 nuovi casi di coronavirus, in calo di circa il 6% rispetto alla settimana precedente, ma ancora superiore alla settimana terminata il 5 aprile, mentre meno di 3.800 sono stati segnalati nuovi casi. Le cifre si basano sui dati raccolti dalla CNN e dalla Johns Hopkins University.

“Sono più che disturbato”, ha detto il sindaco Van Johnson a Savannah, in Georgia. “Non abbiamo ancora fatto test approfonditi e non abbiamo il calo di 14 giorni.”

Nella Carolina del Sud, il governatore Henry McMaster ha permesso ad alcune aziende – come librerie, negozi di fiori e mercati delle pulci – di riaprire lunedì pomeriggio, anche se il principale epidemiologo dello stato ha annunciato che Lo stato non aveva visto una traiettoria discendente di due settimane.

La riapertura degli affari potrebbe portare la lotta del `` selvaggio West '' per le forniture, poiché maschere, termometri e test non sono ancora ampiamente disponibili

I negozi apriranno al 20% della loro capacità, o 5 persone per 1.000 piedi quadrati. Lo stato ha riferito 4.439 infezioni e 124 decessi.

READ  Gli astronomi hanno visto una stella danzare attorno a un buco nero. E dimostra che la teoria di Einstein era giusta

Il governatore del Tennessee Bill Lee ha anche annunciato che la stragrande maggioranza delle imprese statali sarà autorizzata a riaprire il 1 ° maggio. Alcune aziende potrebbero riaprire lunedì, ha detto il governatore. Almeno 7.238 residenti hanno contratto il virus e 152 sono morti.

In Alaska – con almeno 321 casi e 9 morti – il governatore Mike Dunleavy ha annunciato l’intenzione di liberare alcune delle restrizioni statali questa settimana, consentendo ad alcune aziende – come ristoranti e saloni di parrucchieri – di riaprire.

“Cercheremo di fare tutto il possibile per ripristinare l’Alaska e riportare gli Alaskan al lavoro”, ha detto Dunleavy.

Dunleavy ha affermato che ai ristoranti sarà richiesto di consentire ai soli familiari immediati di sedersi insieme e potrebbe essere necessario prenotare per garantire il mantenimento della distanza sociale.

Le macchine per test sono presenti ma mancano le forniture

Le capacità di test sono essenziali per la riapertura, come hanno sottolineato molti funzionari sanitari. Nei giorni scorsi, la Casa Bianca ha rassicurato che gli stati nazionali hanno le capacità di prova necessarie, ma questo non racconta l’intera storia, secondo alcuni capi di stato.

“Il problema è che esiste una grande differenza tra la capacità di test e il raggiungimento dei risultati dei test”, ha dichiarato il governatore dell’Illinois J.B. Pritzker. “Qual è la grande differenza? Tutte queste cose tra le quali hai bisogno, come tamponi, un mezzo di trasporto virale e un estratto o reagente di RNA.”

“Quindi devi far funzionare queste macchine con i tecnici di laboratorio e se vuoi farle funzionare 24 ore su 24, 7 giorni su 7, sono tre squadre”.

Pritzker ha affermato che l’Illinois e altri stati potrebbero avere la capacità, ma hanno ancora bisogno di forniture per eseguire i test e la capacità di assisterli.

Il governatore del Dakota del Sud, Kristi Noem, ha anche affermato lunedì che lo stato, pur avendo i macchinari necessari, era a corto di scorte.

READ  I raccoglitori di rifiuti sono sopraffatti dalla crescente quantità di rifiuti domestici

“Soprattutto alla luce della situazione che abbiamo con gli hotspot, per rimediare adeguatamente e affrontare situazioni come questa energeticamente, devo avere le scorte disponibili”, ha detto. ha detto.

Lo stato lavora costantemente con l’amministrazione, fonti esterne e fornitori privati ​​per garantire le forniture, ha aggiunto.

New York annulla gli eventi di giugno

A New York, il Governatore Andrew Cuomo ha offerto ai residenti barlumi di speranza dopo aver annunciato che lo stato aveva probabilmente superato il suo picco – ma è ancora lungi dall’essere fuori dal bosco.

“La media dei ricoveri in tre giorni sta diminuendo, il numero di intubazioni è di nuovo in calo. Questa è un’ottima notizia”, ​​ha detto lunedì, ma ha aggiunto che i pronto soccorso erano ancora allo stesso livello o al di sotto dello standard. – al di sopra delle loro capacità nello stato. “Dobbiamo guardare questo fino a quando non riceviamo cure mediche o un vaccino. Questo è quando è davvero finita.”

Ecco l'impatto devastante della pandemia di coronavirus

A New York, il sindaco ha annunciato lunedì che tutti gli eventi non essenziali sono stati cancellati fino a giugno. Questo include sfilate, concerti, raduni e tutti i principali raduni.

Il sindaco Bill de Blasio e Cuomo ha fatto appello al governo federale per il sostegno finanziario. Se il governo federale non fornisce finanziamenti, il piano finanziario dello stato questa settimana prevede una riduzione del 20% nelle scuole, nei governi locali e negli ospedali, ha affermato Cuomo. De Blasio ha dichiarato che la città avrebbe speso $ 3,5 miliardi in risposta alla crisi entro la fine dell’anno.

“Tu, signor Presidente, non dire” Vedo il tuo onere, vedo la lotta che stai combattendo, lascia che ti aiuti, lasciami salvare la giornata rimuovendo questo onere da New York “”, ha detto il sindaco. .

Natasha Chen, Lindsay Benson, Stephanie Gallman, Rosa Flores, Andy Rose, Sara Weisfeldt, Chris Boyette ed Elizabeth Joseph della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/cnn_latest/~3/jK38sH8q3N8/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *