Coronavirus americano: i totali dei decessi compilati dal CDC includeranno ora casi “probabili”

L’inclusione di tali casi aggiungerà migliaia al numero totale di pazienti e decessi, comprese le persone che non hanno avuto un test positivo ma che hanno mostrato segni di trasmissione del virus.

In precedenza, il CDC contava solo i casi che erano stati confermati da loro o i casi in cui l’agenzia non aveva ancora confermato un test eseguito da un ente locale o privato.

Un caso o probabile morte è definito come un caso che soddisfa criteri clinici quali sintomi e evidenza della malattia, senza un test di laboratorio che confermi Covid-19. Può anche essere classificato come un caso probabile in caso di morte o altri atti di stato civile che elencano il coronavirus come causa. Un terzo modo per classificarlo è utilizzare prove di laboratorio presunte e criteri clinici o prove della malattia.

È qui che riaprono i 50 stati

Il Dipartimento della Salute di New York City ha dichiarato martedì che sta segnalando morti “probabili” a causa di Covid-19 in persone che non sono state testate per il coronavirus ma sono sospettate di essere positive. I 4.059 casi probabili hanno spinto il bilancio delle vittime a New York a quasi 11.000 vittime.

“Il punto è che dobbiamo essere onesti e riconoscere sempre il pieno impatto”, ha dichiarato il sindaco Bill de Blasio a “New Day”.

“Pensiamo che sia intelligente e veramente giusto per queste famiglie e per tutti dire, guarda, molte di queste morti … operatori sanitari … non potevano confermare che fosse Covid perché che non c’era tempo per un test, ma pensavano che fosse quello che era “.

Aggiornamenti live: quasi 2 milioni di casi di coronavirus in tutto il mondo

Il Governatore di New York Andrew Cuomo ha annunciato mercoledì che lo stato inizierà a contare i possibili decessi, sulla base delle linee guida del CDC.

Il numero di CDC è di 605.390 casi di nuovo coronavirus negli Stati Uniti e 24.582 decessi.

Secondo la Johns Hopkins University – dati utilizzati dalla CNN – almeno 637.000 persone hanno ottenuto il nuovo coronavirus negli Stati Uniti e 28.364 persone sono morte.
il Gli Stati Uniti registrano il maggior numero di decessi per coronavirus un giorno martedì dopo diversi giorni durante i quali il bilancio delle vittime è sceso o era quasi stabile.

Il bilancio giornaliero delle vittime è stato di 2.405 martedì, secondo un conteggio di Johns Hopkins.

READ  L'hotel di Hong Kong di fronte alla tempesta di coronavirus

I manifestanti non vogliono restare a casa

Tutti gli stati tranne sette sono soggetti agli ordini di residenza dei loro governatori. E gli esperti medici hanno affermato che la chiave per avere meno segnalazioni quotidiane di coronavirus è che le persone aderiscano a questi editti.

Ma in almeno due stati, gruppi di persone sono andati nella capitale dello stato per protestare, sostenendo che le loro libertà individuali erano state violate.

A Lansing, nel Michigan, mercoledì, c’erano diverse strade intorno al Campidoglio bloccato con i veicoli a una protesta organizzata da gruppi conservatori contro il governatore democratico Gretchen Whitmer.
Non possono camminare per le strade. Quindi preferiscono protestare con le loro macchine

L’affiliata della CNN WLNS ha riferito che molti manifestanti si sono radunati nella proprietà del Campidoglio.

“È tempo di aprire il nostro stato. Siamo stanchi di non essere in grado di acquistare le cose di cui abbiamo bisogno”, ha dichiarato Brenda Essman di Kalamazoo alla stazione. “Dobbiamo aprire le nostre attività”.

Un’altra donna disse a WLNS che suo marito era disoccupato per la prima volta.

“Vogliamo tornare al lavoro. Abbiamo dipendenti. Abbiamo le bollette da pagare”, ha detto Renee Aldrich. “Gli unici negozi aperti sono Walmart. È ridicolo.”

Il governatore ha affermato di aver capito che le persone erano frustrate e di rispettare le loro opinioni. Ha detto di essere rimasta delusa dai manifestanti che stavano mettendo a rischio le persone riunendosi e non indossando maschere.

Ha detto ai giornalisti che stava lavorando ad un approccio basato sulla trasmissione dei dati.

“Voglio essere molto chiaro sul fatto che la nostra decisione di coinvolgere nuovamente i settori si baserà sui migliori fatti e sulle migliori conoscenze scientifiche”, ha affermato.

Gretchen Whitmer è andata troppo lontano nella sua quarantena di coronavirus?

Ha detto che se lo stato agisce troppo presto, ci sarà una seconda ondata di casi.

A Raleigh, nella Carolina del Nord, dozzine di manifestanti si sono radunati martedì fuori dall’edificio legislativo statale per protestare contro l’ordine di rimanere nella casa di stato, secondo quanto riferito dall’affiliata della CNN WRAL.

Dopo un’ora, la polizia ha chiesto al gruppo di disperdersi, dicendo che c’erano troppe persone lì, troppo vicine l’una all’altra. Molti se ne sono andati; qualcuno è stato ammanettato dopo aver rifiutato di andarsene, ha riferito WRAL.

READ  Katie Couric ha un reclamo riguardante "The Morning Show"

I fondi stanno per finire?

Nonostante i numeri tristi, i funzionari sanitari hanno dichiarato di ritenere che i numeri degli Stati Uniti stiano livellando

“Non c’è dubbio che ciò che abbiamo visto negli ultimi giorni è stato appiattito”, ha dichiarato il dott. Anthony Fauci, direttore dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive della NBC mercoledì.

La FDA approva altri 2 test anticorpali anti-coronavirus

Tuttavia, i funzionari avvertono che gli Stati non dovrebbero ancora allentare le misure di allontanamento sociale, poiché una ripresa del virus è molto probabile una volta che gli americani iniziano a uscire di casa.

Ciò che sarà essenziale per prevenire una nuova ondata omicida nel paese sono gli strumenti per rintracciare e monitorare nuovi casi.

“Volete che le vostre risorse siano in grado di identificare, isolare e tracciare i contatti in modo molto efficace in tempo reale”, ha affermato Fauci.

Nel frattempo, è ancora in corso la ricerca del momento giusto per riaprire il Paese.

I Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie stanno lavorando per garantire che siano in atto test, analisi dei contatti e capacità di salute pubblica ampliata mentre il paese inizia a parlare di riapertura, ha affermato il direttore del CDC. , Dr. Robert Redfield.

“Questo sarà fondamentale per mantenere e contenere i casi mentre si verificano e quindi garantire che abbiamo la capacità sanitaria di affrontarli, mentre lavoriamo per riconquistare la fiducia del pubblico americano che tornerà sicuramente al lavoro “, ha detto Redfield mercoledì su” CBS This Morning “.

CDC e FEMA hanno sviluppato un piano nazionale per riaprire negli Stati Uniti, afferma il rapporto

Un team guidato dal CDC e dalla Federal Emergency Management Agency ha sviluppato una strategia di ritorno al lavoro che include consigli per i governi locali e statali su come riaprire in modo sicuro e graduale, secondo il Washington Post. .

Nel frattempo, i governatori hanno iniziato ad approfondire le discussioni sui primi passi verso la riapertura delle loro economie, con numerosi ordini di residenza nel paese, nonché le direttive del governo federale sul distanziamento sociale, che scadranno al fine del mese.

READ  Birx ha affermato che le proteste nel Michigan sono state `` preoccupanti ''

Ma molti capi di stato che stanno ancora vedendo aumentare il loro numero di casi dicono è troppo presto per iniziare a considerare di alzare qualsiasi misura.

Alcuni ospedali vogliono fare di nuovo interventi chirurgici opzionali

Il Centro Medico Regionale Yuma sta perdendo più di $ 400.000 al giorno a causa della pausa dello stato per interventi chirurgici e procedure elettive, secondo il CEO dell’ospedale Dr. Robert Trenschel.

Vuole che il divieto, che ha lo scopo di aiutare a conservare i dispositivi di protezione e prevenire la diffusione di Covid-19, venga revocato.

Allo stesso modo, la Washington State Hospital Association ha richiesto una modifica dell’ordine per annullare le procedure non di emergenza per consentire “le procedure e gli interventi che hanno maggiori probabilità di ferire il paziente se non vengono eseguiti”.

Trenschel ha sottolineato che la contea dell’Arizona in cui si trova l’ospedale ha avuto solo circa 20 casi Covid-19. Ha parlato con il governatore Doug Ducey, il senatore Kyrsten Sinema e funzionari americani per incoraggiarli a consentire procedure elettive in strutture come la sua, ma ha detto che non è arrivato da nessuna parte.

Il suo ospedale ha visto nove casi di coronavirus, che non ha pesato sull’establishment, ha detto. Hanno ancora la capacità e le risorse per eseguire procedure elettive – e vogliono farle.

“Non ci è permesso di fare un intervento chirurgico su pazienti che lo vogliono, chirurghi che lo vogliono. E possiamo farlo in sicurezza”, ha detto Trenschel.

A Washington, l’associazione ospedaliera vuole concentrarsi sui pazienti che “rischiano di perdere la loro assicurazione sanitaria a causa di un congedo” o di essere licenziati, ha dichiarato Cassie Sauer, presidente e amministratore delegato dell’organizzazione. Ha aggiunto che il rinvio dell’assistenza sanitaria influisce sulla salute di alcuni pazienti.

Caroline Kenny della CNN, Laura Robinson, Amanda Watts, Gisela Crespo, Mallory Simon, Joe Sutton, Jamiel Lynch, Keith Allen e Maggie Fox hanno contribuito a questo rapporto.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/cnn_latest/~3/YgceZFw_aiQ/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *