Coronavirus britannico: i medici affermano che devono ancora affrontare una carenza di dispositivi di protezione

La British Medical Association (BMA) ha annunciato le sue scoperte sabato dopo aver intervistato oltre 6.000 medici in tutto il Regno Unito.

I risultati delle sue indagini hanno dimostrato che mancano in particolare gli abiti e la protezione degli occhi, nonostante le ripetute promesse del governo britannico di risolvere i problemi di approvvigionamento.

Sebbene vi sia stato un leggero miglioramento rispetto al suo ultimo sondaggio, pubblicato il 7 aprile, la BMA ha esortato il governo a fare di più per fornire dispositivi di protezione individuale.

Chaand Nagpaul, presidente del consiglio di amministrazione della BMA, ha dichiarato: “Due mesi dopo l’inizio della crisi di Covid-19 in Gran Bretagna, non dovremmo ancora sentire che i medici non si sentono protetti quando andare a lavorare “, ha aggiunto.

“Il governo afferma che presto verranno spediti un miliardo di articoli e, sebbene ci siano segni di miglioramento, la nostra ricerca mostra chiaramente che l’apparecchiatura non raggiunge tutti i medici che lavorano in prima linea” ha aggiunto.

Secondo i risultati dell’indagine, oltre la metà dei medici che lavorano in aree ad alto rischio erano carenti o carenti di visiere complete.

Il servizio sanitario britannico fa parte della sua psiche nazionale. È anche in assistenza respiratoria

Circa la metà ha anche affermato che lo stesso valeva per abiti a maniche lunghe usa e getta e occhiali usa e getta.

Il BMA ha anche scoperto che anche i medici di medicina generale hanno riportato carenze nella protezione degli occhi.

I risultati sono stati resi noti il ​​giorno dopo che Matt Hancock, il segretario alla salute britannico, ha dichiarato di non poter garantire che gli ospedali non si sarebbero esauriti gli abiti questo fine settimana.

Ha aggiunto che il governo stava facendo tutto il possibile per risolvere i problemi di approvvigionamento.

READ  Cosa aspettarsi quando il Senato tornerà questa settimana

All’inizio di questa settimana in un’intervista alla BBC, Hancock ha descritto 27 lavoratori del National Health Service (NHS) uccisi dal coronavirus come “incredibilmente strazianti”.

Lunedì il governo britannico ha diffuso i dati che mostrano che un terzo del personale del SSN e dei lavoratori chiave sottoposti a test per il coronavirus hanno ottenuto risultati positivi.

Il numero di casi di coronavirus nel Regno Unito è aumentato sabato da 888 a 15.464, secondo il Dipartimento per la salute e il benessere del Regno Unito.

Per aggiornamenti sulla pandemia di coronavirus, visitare qua.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_world/~3/pnRj_MFgsL4/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *