“Il coronavirus è un test difficile, siamo di fronte a nuove abitudini di vita, il governo ha agito con la massima velocità, la storia ci dirà se siamo all’altezza del compito.” In casa, parla Giuseppe Conte. È la prima volta da quando è scoppiata l’emergenza del coronavirus. “Non avrei mai immaginato di vedere camion dell’esercito sfilare con le bare. Questi sono giorni terribili, commossi dalla vicinanza delle famiglie delle vittime”, ha iniziato. Un lungo e unanime applauso da parte della Camera dei Comuni è scoppiato quando il Primo Ministro ha ricordato le vittime del Covid-19. Parlamentari e ministri si sono alzati per applaudire.

Alla sera, il capo dello stato Sergio Mattarella firmato e pubblicato il decreto legge adottato ieri dal Consiglio dei ministri.

in riproduzione ….

“Ci rendiamo conto che l’intervento finora svolto, per quanto importante, non è sufficiente. Ecco perché stiamo lavorando per aumentare il sostegno al credito, che oggi porta a mobilitare 350 miliardi: con nuovo intervento, siamo fiduciosi di raggiungere un sostegno altrettanto importante e dotato di crediti non inferiori ai 25 miliardi già assegnati “.

“Grazie agli straordinari sforzi di medici e infermieri, l’epidemia ha scatenato una crisi senza precedenti per l’Italia e l’UE, con un impatto negativo che colpisce tutti i settori. Ogni giorno siamo costretti a registrare nuovi decessi , è un dolore immenso che non avremmo mai pensato: la mia vicinanza familiare va alle famiglie dei cittadini che vediamo sfilare nelle bare “.



politica

Coronavirus, Cdm lancia una nuova compressione: multe di 3.000 euro, fino a 5 anni di carcere per coloro che violano la quarantena

Il primo ministro Giuseppe Conte nelle sue informazioni alla Camera di Covid-19, si rivolge all’infermiera Michela: “Non ti dimenticheremo.” “Il nemico è invisibile – afferma – entra nelle case, divide le famiglie. E l’emergenza sfida tutti i nodi vitali del paese”. “I budget arriveranno, oggi è il momento della responsabilità e dell’azione, non c’è scampo”.

Tra le curiosità, Conte cita Promessi Sposi (“Con il senno di poi i box sono pieni”), di Alessandro Manzoni senza menzionare i capitoli del romanzo dedicato alla peste di Milano.

Pd: tavolo a maggioranza e opposizioni

“Questo è il momento più difficile dalla seconda guerra mondiale – ha dichiarato il leader del Partito Democratico Graziano Delrio – e per questo c’è bisogno della collaborazione di tutti. E qui, chiediamo al governo di aprire tavoli permanenti sui temi principali, dal sostegno al reddito alle famiglie e alle imprese, avremo una crisi senza precedenti, avremo il problema degli investimenti. Dobbiamo mettere in atto azioni strutturali. Questo è il motivo per cui chiedo al governo di aprire tavoli con la maggioranza e l’opposizione insieme, uniti nella responsabilità “.

Lega: senza appello

“Il fondo così com’è strutturato non può funzionare per le imprese. Le risorse e gli strumenti non sono sufficienti. Non ho ancora sentito una richiesta di collaborazione da parte dell’opposizione che possiamo solo chiedere non essere controverso “. Lo dice nella stanza Guido Guidesi Lega, l’assistente di Codogno che attacca il primo ministro Storytelling per le sue critiche all’ospedale della zona rossa. “Hai solo creato confusione tra i cittadini, iniziando con autocertificazioni, tre tipi, avresti potuto salvarle …”.

Gelmini (Fi): “omissioni e autocritica del Primo Ministro”

Ci saremmo aspettati meno omissioni e un po ‘più di autocritica dal Primo Ministro. “Si lamenta Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia in Aula. “Il riconoscimento dell’opera straordinaria compiuta dalle Regioni, dai governatori e dai sindaci è stato completamente mancato – un’omissione che non merita il lavoro di centinaia di amministratori che combattono, qualunque sia il loro colore politico, una battaglia campale” .

Meloni: chiediamo una vera collaborazione

“Siamo contenti di questa opportunità di discussione con il governo, l’abbiamo sostenuta. E stiamo sostenendo qualcosa in più, non solo comunicazioni con il Parlamento. Il governo ha fatto troppo per comunicare, è una questione di seria collaborazione E continueremo a farlo, se è vero che siamo in guerra, non vogliamo abbandonare ma rimanere in prima fila e combattere e per questo vogliamo vedere aperta la porta del Parlamento “. L’ha detto Giorgia Meloni.

Anche in questo momento di emergenza, repubblica è al servizio dei suoi lettori.
Comprendere il mondo che cambia con notizie verificate, sondaggi, dati aggiornati, senza mai nascondere nulla ai cittadini

Carlo Verdelli
ISCRIVITI ALLA REPUBBLICA

# messaggio_iscrizione{colore di sfondo:# f1f1f1;imbottitura:48px 16px;display:blocco;margine:32px 0 16px;bordo superiore:2px solido # f3bb02;bordo inferiore:2px solido # f3bb02;posizione:relativa}# abbonamento-messaggio p{font-family:georgia;stile del carattere:corsivo;Dimensione carattere:24px;altezza della linea:30px;colore:# 3c3c3c;margine inferiore:8px}.subscription-message_author{font-family:side;trasformazione del testo:maiuscolo;Dimensione carattere:14px;text-align:right;display:blocco;margine inferiore:32 px;margine destro:16px;font-weight:grassetto}# messaggio-abbonamento a{display:block;larghezza:210px;imbottitura:8px;colore:#fff;bordo inferiore:nessuno;colore di sfondo:# e84142;text-align:center;margine:0 auto;bordo-raggio:3px;Famiglia di caratteri:side,sans-serif;Dimensione carattere:17px;altezza della linea:24px;-webkit-box-shadow:0 0 20px 0 rgba (0,0,0,0,6);–moz-box-shadow:0 0 20px 0 rgba (0,0,0,0,6);scatola ombra:0 0 20px 0 rgba (0,0,0,0,6)}# messaggio-abbonamento a:hover{background-color:# db1b1c;bordo inferiore:nessuno;-webkit-box-shadow:0 0 0 0 rgba (0,0,0,0,6);-moz-box-shadow:0 0 0 0 rgba (0,0,0,0,6);shadow-box:0 0 0 0 rgba (0,0,0,0,6)}

Non siamo una parte, non cerchiamo il consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma vorremmo ringraziare i lettori che ci acquistano in edicola ogni mattina, consultare il nostro sito o iscriversi a Rep:.
Se vuoi continuare ad ascoltare un’altra campana, forse imperfetta e talvolta irritante, continua a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostegno al giornalismo
Iscriviti a Repubblica

->

->

READ  Progetto NFL: "Sono passato dalle palme ai pupazzi di neve, ma non avrei potuto essere più felice". Ecco come essere redatto nella NFL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *