Il virus continua il suo corso in Europa: il Spagna quasi tremila casi, il Francia io 2700, Germania 1.500, il numero più alto da maggio. I nuovi focolai sono quasi sempre collegati a turismo, clima vacanziero, alle feste e alle riunioni. E i paesi si stanno proteggendo introducendo misure più rigorose sugli arrivi: il Regno Unito imposto quarantena obbligatoria per chi proviene dagli stati più colpiti – compreso Francia, che risponde con una contro-quarantena “reciproca” – mentre il Danimarca sconsiglio di viaggiare nei paesi orientali e nella penisola iberica. Il Germania ha inserito dei test nel file stazioni di servizio frontaliere per chi torna dalla Francia, oltre ai francobolli negli aeroporti e nelle stazioni ferroviarie.

“Quarantene incrociate” per Regno Unito e Francia – La Gran Bretagna impone una quarantena di 14 giorni a chiunque arrivi Francia, Olanda, Monaco, Malta e Aruba. Il Segretario di Stato per i trasporti di Londra ha annunciato su Twitter, Concedi shapps. La stessa misura era già stata imposta il mese scorso per coloro che tornavano dalla Spagna. La reazione oltreoceano è subito arrivata: Clément Beaune, segretario di Stato per gli affari europei a Parigi, ha annunciato una “misura di reciprocità”, che imporrà quindi la quarantena francese a chi arriva dalle isole oltre Manica . Beaune, su Twitter, si rammarica della decisione di Londra, sperando che “torni alla normalità il prima possibile”. All’interno dei suoi confini, tuttavia, il virus si sta diffondendo rapidamente: più di 10.000 nuovi casi confermato la scorsa settimana. Parigi e Marsiglia sono state dichiarate zone a rischio: lo ha annunciato il capo del servizio sanitario nazionale francese, Jerome Salomon, spiegando che “la situazione peggiora di settimana in settimana“Perché i cluster di virus emergono ogni giorno da allora in poi a riunioni di famiglia, grandi feste e raduni durante le vacanze estive.

READ  Diritti civili e politica "senza rancore": così Kamala Harris ha conquistato Biden

Germania, nuovo record di contagi e test alla frontiera – Un nuovo record di contagio è stato stabilito in Germania con 1.449 casi nelle ultime 24 ore (ieri erano 1.445). Secondo i dati dell’Istituto Robert Koch, questo è il numero più alto dal 1 maggio (erano allora 1.639), con un fattore di contagio giornaliero R0 su 0.91 mentre il livello medio di contagio nei sette giorni è varcata la soglia dell’1,06. “Questa tendenza è allarmante“Ha annunciato Rki e” un ulteriore aggravamento della situazione deve essere assolutamente evitato “.

Autorità tedesche in Stato del Baden-Württemberg hanno allestito una nuova stazione di test sul coronavirus presso una stazione di servizio autostradale al confine francese, a causa del forte aumento dei casi nel paese confinante. L’agenzia di stampa dpa ha riferito che il centro ha ha iniziato a testare i viaggiatori alla stazione di servizio di Neuenburg-Ost, oltre il confine della città francese di Chalampe. I viaggiatori provenienti da aree designate come a rischio devono essere testati al loro ritorno in Germania e il centro testerà anche tutti gli altri che desiderano essere sottoposti a screening. Il Baden-Württemberg ha già istituito punti di test presso gli aeroporti di Stoccarda, Friedrichshafen e Baden-Badencosì come nella stazione principale di Stoccarda.

Spagna: discoteche e bar chiudonoIl governo spagnolo ha deciso di introdurre misure più severe dopo lo scoppio di infezioni. Ieri sono stati registrati quasi 3.000 nuovi casi in 24 ore, tanto che il ministro ne aveva chiamato uno incontro di emergenza con le autonomie.

Croazia: 180 contagi, luoghi chiusi a mezzanotte – Stretta antimovida anche in Croazia: da oggi gli orari di apertura di tutte le discoteche e bar sono consentito fino a mezzanotte. Ieri il Paese ha registrato 180 infezioni in 24 ore, record giornaliero dall’inizio dell’epidemia, legata principalmente alla vita notturna sulla costa adriatica croata, dove mi trovo in vacanza circa 900mila turisti, quasi tutti stranieri. L’età media delle persone infette è 31 anni e tra loro ci sono anche due stranieri in vacanza in Dalmazia. L ‘Unità di crisi della protezione civile voleva consentire il normale sviluppo delle attività sociali ed economiche “, ma in queste le condizioni non sono più possibili“. Il paese è stato aperto dall’inizio di giugno e” con circa 900 milioni di turisti sulla costa ci aspettavamo un aumento dei contagi, ma non così forte ”.

READ  Magic Johnson fornirà $ 100 milioni per finanziare prestiti alle imprese di minoranza

Danimarca: l’elenco delle destinazioni “ sconsigliate ” – Dopo la registrazione Spagna, Andorra, Bulgaria, Lussemburgo e Romania Essendo un paese in cui i viaggi non essenziali “non sono raccomandati”, il governo danese ora sconsiglia anche i viaggi in paesi al di fuori dell’Europa, ad eccezione di Canada, Nuova Zelanda, Australia, Corea del Sud, Georgia, Giappone, Thailandia e Tunisia. e Uruguay.

Memoriale al coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come adesso
abbiamo bisogno di voi.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo coscienziosamente il nostro lavoro, facciamo un servizio pubblico. Anche per questo, ogni giorno su ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, informazioni esclusive, interviste ad esperti, sondaggi, video e tanto altro. Tuttavia, tutto questo lavoro ha un costo economico elevato. La pubblicità, in un momento in cui l’economia è ferma, offre un reddito limitato. Non in linea con la rampa di accesso. Ecco perché chiedo a coloro che leggono queste righe di sostenerci. Per darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana, indispensabile per il nostro lavoro.
Diventa un utente dell’assistenza clicca qui.

grazie
Peter Gomez

Ma ora siamo noi che abbiamo bisogno di te. Perché il nostro lavoro ha un costo. Siamo orgogliosi di poter offrire ogni giorno centinaia di nuovi contenuti gratuitamente a tutti i cittadini. Ma la pubblicità, in un momento in cui l’economia è ferma, offre un reddito limitato. Non in linea con il boom di accessi a ilfattoquotidiano.it. Per questo ti chiedo di sostenerci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana. Una somma modesta ma fondamentale per il nostro lavoro. Dacci una mano!
Diventa un utente dell’assistenza!

Con gratitudine
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it

Supporto ora


Pagamenti disponibili

Articolo precedente

Bielorussia, liberati oltre mille manifestanti: denunciati maltrattamenti in carcere. Merkel e Von der Leyen chiedono sanzioni

seguente


Articolo successivo

Discoteche chiuse e divieto di fumo per le strade: in Spagna vicino alla vita notturna dopo l’aumento dei contagi

seguente


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *