Elezioni 2022: repubblicani bloccati con Donald Trump

5. Breve o non breve? Dopo aver tenuto un briefing mediatico sulla lotta contro il coronavirus quasi ogni giorno nell’ultimo mese, il presidente Donald Trump ha deciso che è finito. Per il momento.

Il problema evidente con la fine di Trump è che il pubblico è meno consapevole di come va la lotta contro il virus. Mentre Trump ha dominato questi pressori quotidiani – specialmente nelle ultime settimane – c’erano ancora dei veri aggiornamenti forniti dal vicepresidente Mike Pence e dai dott. Anthony Facui e Deborah Birx.

Non è chiaro se l’amministrazione renderà sempre disponibili questi esperti al pubblico mentre Trump esce dai riflettori quotidiani.

Certo, stiamo parlando di Donald Trump. Un presidente più dipendente dai media di qualsiasi altro nella storia. La vera domanda quindi potrebbe essere per quanto tempo Trump potrà resistere parlando ai media prima di invertire il suo attuale rovesciamento?

4. Il problema di Warren VP: Avevo regolarmente classificato la senatrice del Massachusetts Elizabeth Warren nel le prime cinque potenziali scelte presidenziali per Joe Biden nel 2022.

Le ragioni sono ovvie: è una figura estremamente popolare tra i liberali in tutto il paese e aiuterebbe Biden a dare energia a questa ala del partito in autunno.

Ma sempre più spesso si dice che la scelta di Warren avrebbe un grande svantaggio potenziale: il governatore repubblicano Charlie Baker sarebbe responsabile della scelta del suo sostituto al Senato – e quasi sicuramente sceglierebbe un repubblicano.

Ciò darebbe al GOP un posto bonus all’inizio del 2022 e scatenerà un’elezione speciale in estate per l’intero mandato di Warren.

Le regole del Massachusetts funzionano così: Baker ha il diritto di nominare un senatore ad interim, ma deve anche convocare un’elezione speciale per i seggi tra 145 e 160 giorni dopo il posto vacante.

Se Warren fu la scelta del vicepresidente e si dimise il giorno dell’inaugurazione di Biden (20 gennaio 2022), la prima elezione speciale che potrebbe aver luogo è martedì 15 giugno 2022 e l’ultimo 29 giugno 2022.

Ciò significherebbe che durante i primi sei mesi della presidenza di Biden, i repubblicani avrebbero un seggio aggiuntivo, il che potrebbe essere estremamente importante se il margine di controllo al Senato fosse limitato.

E sì, i democratici sarebbero stati favoriti a vincere il seggio di Warren al Senato in un’elezione speciale nel giugno 2022, anche contro il repubblicano nominato da Baker. Ma le elezioni speciali sono cose strane – e La vittoria elettorale speciale di Scott Brown nel 2010 sarà nelle menti dei democratici.

Altre potenziali scelte dei Vice Presidenti Sens. Kamala Harris (California) e Amy Klobuchar (Minnesota) rappresentano stati con governatori democratici, il che rende le loro selezioni molto meno problematiche per Biden.

READ  Dove gli aerei abbandonati sono seduti nel braccio della morte

3. Per quanto tempo possiamo stare separati?: Con la stragrande maggioranza degli Stati ancora aderenti alle linee guida per le pulizie e le distanze sociali per limitare la diffusione del coronavirus, è emerso un chiaro divario partigiano nel periodo di tempo in cui possiamo mantenerlo.

Uno su quattro repubblicani (26%) ha dichiarato di poter mantenere l’attuale distanza sociale “meno di un mese” più a lungo, afferma una novità Sondaggio nazionale della Kaiser Family Foundation. Circa la metà (14%) dei democratici ha affermato la stessa cosa.

È probabile che questi numeri abbiano un ruolo – se non determinano – le decisioni prese dai governatori in tutto il paese nelle prossime settimane.

Suggeriscono che i governatori degli stati solidamente repubblicani corrano un rischio politico crescente quanto più mantengono in atto rigide distanze sociali e misure di quarantena più ampie.

Ci sono già state una serie di proteste in tutto il paese volte ad allentare le restrizioni e dato il recente ritorno di Trump a “il rimedio non può essere peggiore del problema stesso“una specie di retorica, sembra probabile che il sostegno alle attuali pratiche di distanziamento sociale continuerà a erodersi tra i repubblicani.

Naturalmente, la decisione di riaprire l’economia di uno stato non è puramente politica. Anche le considerazioni sulla salute, in particolare la possibilità di un grosso nodulo nei casi di coronavirus, devono essere attentamente valutate.

Ma più i repubblicani esprimono la loro frustrazione per il distanziamento sociale, più è probabile che i governatori degli Stati amici del GOP accelerino il loro programma di riapertura.

2. Biden deve rispondere alle accuse di Tara Reade: Per settimane, le accuse di Reade, ex dipendente del Senato, secondo cui era stata aggredita sessualmente dall’allora senatore in Delaware nei primi anni ’90, circolavano in circoli (principalmente) conservatori.

Ma l’affermazione di Reade sembra essere balzata a un nuovo livello negli ultimi giorni in cui è emersa una chiamata allo spettacolo della CNN di Larry King nel 1993 che sosteneva di mostrare alla madre di Reade che chiedeva consiglio al re su come affrontare i “problemi” di sua figlia mentre lavorava per un importante senatore americano.

“Mi chiedo che cosa farebbe un membro dello staff oltre ad andare alla stampa a Washington?” chiede la donna al re. “Mia figlia è appena andata via dopo aver lavorato per un senatore di primo piano, e non è stata in grado di risolvere i suoi problemi, e l’unica cosa che avrebbe potuto fare era andare alla stampa, e ha scelto di non farlo non farlo per rispetto per lui “.

La donna non menziona il nome di Reade, il suo nome o quello di Biden. Reade ha detto alla CNN che è sicura che sia la voce di sua madre – e alcuni dettagli della telefonata (proveniva da San Luis Obispo, California, dove all’epoca viveva sua madre) sembrano suggerire che fosse bene dalla madre di Reade, morta qualche anno fa.

Biden non ha detto nulla pubblicamente sulle ultime accuse e il suo team di stampa ha fatto riferimento alla CNN a una precedente dichiarazione dell’assistente responsabile della campagna Kate Bedingfield: “Tali accuse dovrebbero anche essere investigate diligentemente da una stampa indipendente. è falso. Non è assolutamente accaduto. “

Ecco l’accordo: visti i progressi compiuti negli ultimi anni dal movimento #MeToo per spingere la società a credere alle donne, è profondamente ipocrita per i democratici – come molti hanno fatto – respingere semplicemente l’accusa Reade. Il fatto che Donald Trump accusato di molestie sessuali più di una dozzina di donne cambia radicalmente la necessità che Biden affronti direttamente questo problema.

Data la serietà delle accuse – e l’emergere della telefonata del 1993 a Larry King, lo stesso Biden dovrebbe andare avanti e affrontare questo problema a testa alta. Ricorda Reade? Hanno già interagito? Aveva mai sentito questa sua accusa prima di qualche settimana fa?

READ  Il governatore del Michigan autorizza la ripresa della costruzione e dei lavori all'aperto la prossima settimana

Tutte le domande a cui un candidato alla presidenza deve rispondere. Ricorda che Biden non sta correndo per essere Trump, sta correndo, nelle sue parole, per ripristinare la dignità e l’onore alla Casa Bianca. Questo processo inizia qui.

1. I repubblicani sono bloccati con Trump: Mentre le valutazioni di approvazione del lavoro di Trump diminuiscono – dopo un breve picco all’inizio della crisi del coronavirus – i membri del suo partito stanno iniziando a preoccuparsi di cosa significhi per loro alle urne questo autunno.

“Il trattamento irregolare di Trump dell’epidemia di coronavirus, il peggioramento dell’economia e una cascata di minacciosi sondaggi pubblici e privati ​​sta aumentando la preoccupazione tra i repubblicani di rischiare di perdere la presidenza e il Senato se il signor Trump non pone la nazione su un “corso” drasticamente migliorato.

Vero! Ma la realtà davvero spaventosa per i repubblicani non è solo il numero di Trump, ma questo: sono legati all’anca con lui – qualunque cosa accada nei prossimi sei mesi.

All’inizio della presidenza di Trump, ci furono occasionali ribellioni nei ranghi – l’ex senatore dell’Arizona Jeff Flake era il più visibile – tutti che furono eliminati dopo non essere riusciti a ottenere un sostegno genuino tra i figure dello stabilimento di Trump-wary.

Ora il dado viene lanciato. Non vi è alcuna possibilità realistica – dato quanto artisti del calibro del leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell (Kentucky) e del leader della minoranza parlamentare Kevin McCarthy (California) hanno supportato Trump in mezzo ai suoi numerosi alti e bassi. basso – che avrebbero potuto sperare di tenere lontano i loro detentori in via di estinzione.

READ  I sarti aiutano a combattere il coronavirus in Nigeria realizzando kit PPE a mano

E questa è una pessima notizia per persone come la senatrice del Colorado Cory Gardner e la senatrice del Maine Susan Collins – che rappresentano entrambi gli stati che Trump ha perso nel 2016 – così come, potenzialmente, il senatore dell’Arizona Martha McSally, la senatrice della Carolina del Nord. Thom Tillis e la senatrice della Georgia Kelly Loeffler, che rappresentano gli stati in cui il margine di vittoria di Trump quattro anni fa era limitato.

Alla Camera, i numeri attuali di Trump – e l’incapacità di qualsiasi candidato o titolare del GOP di prendere le distanze da lui e dalle sue politiche – rendono il riguadagnare la maggioranza a novembre sempre più come una possibilità.

Questo è l’accordo che i repubblicani hanno fatto più di tre anni fa. Ora devono prepararsi per un potenziale svantaggio molto grande – e su cui hanno il controllo finale molto poco.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_us/~3/3LbWSpbbUV8/index.html

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGAMES.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
FPSGames.IT