NOTIZIE COME ROMA – E Friedkin è furioso per quanto accaduto prima di Verona, l’edizione di Leggo (F. Balzani). il Disturbo di Diawara è costata alla Roma una sconfitta a tavolino, con i giallorossi che sono dunque scivolato in fondo alla classifica. Certamente non è il miglior inizio per il nuovo proprietario.

Ora i Friedkin preparare la rivoluzione all’interno del club: il primo testa Il salto è quello di Pantaleo Longo, ma secondo quanto scritto nell’edizione odierna del Il Messaggero (S. Carina), ma il 14 settembre, giorno di presentazione delle liste, il manager era impegnato a definire il trasferimento di Under a Leicester. E non era presente a Verona. Tradotto: non è stato lui a occuparsene.

Il sorveglianza amministrativo che al suo posto ha stilato l’elenco, tra l’altro, non era l’unico. Infatti, oltre a Diawara nel roster originale U22 che è stato consegnato, c’era anche Cengiz che ha compiuto 23 anni il 14 luglio.

Per questa storia, Longo si è dimesso, ma da quello che scrive La Repubblica (Sig. Pinci), i Friedkins non bastano: hanno chiesto le dettagliate responsabilità di ogni dirigente o funzionario, e hanno sicuramente il capogruppo Gombar, Zubiria e De Sanctis. Nel frattempo a Roma si prepara inoltre ad accogliere l’Amministratore Delegato Mauro Baldissoni e il responsabile delle vendite Calvo. Primi effetti della rivoluzione che Friedkin ha pianificato per il club.

Fonti: Leggo / Il Messaggero / La Repubblica

READ  Coronavirus, ultime notizie: l'età non basta per essere considerato un lavoratore fragile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *