Da dove vengo io li chiamano “interessi di Cazzetti – o affari di Cazzetti -“. Si tratta di operazioni ad alto quoziente di autolesionismo che inevitabilmente provocano notevoli danni a chi le esegue. Il signor Cazzetti – si dice in bolognese – ha bruciato la casa per vendere le ceneri che un tempo venivano usate per lavare i panni.

Quando ho letto questo, mi è venuto in mente il “mitico” Dybala potrebbe essere rimesso sul mercato. Nel calcio tutto è possibile, soprattutto l’impossibile, ei giornali che hanno rilanciato questa voce, sostenendola correttamente, sono tra i più rispettabili: autori e fonti, in casa, non si criticano mai a vicenda. Ma pensiamoci: la Juve ha un numero 10, Ronaldo, trentaseienne a febbraio, che le costerà altri 108,5 milioni di stipendio solo, visto che ha ancora un contratto biennale e nessuna intenzione di rinnovarlo, e che, per di più, soffre di gravi malattie. stomaco da Eurodelusion, il più recente di origine franco-qatariota. Aggiungo che durante le prime due stagioni è stato, come previsto, il protagonista assoluto, facendo crescere il marchio e il risultato finale. Sfortunatamente, non ha raggiunto l’obiettivo principale dell’azienda, il Champions, nonostante sia lo specialista. Quel che è peggio, il file Juve è uscita prima nei quarti di finale e poi negli ottavi.

Il suo alter ego in termini di ruolo e qualità tecniche va invece a 27 (a novembre), ha – come Cristiano – un contratto biennale, è rientrato dalla sua migliore stagione personale e da mesi il suo agente sta trattando il rinnovo fino al nel 2025.

Nel calcio ho visto un sacco di cose (lo United è riuscito a spendere 92 milioni per Harry un’estate fa Maguire che come centrale elettrica vale un quinto di Acerbi), Sarei comunque molto sorpreso se nella stagione in cui la Juve ha perso oltre 140 milioni a causa della pandemia, non riuscisse ad avanzare alla Final Eight e sostituita Spesso con Pirlo (i 20,3 milioni lordi del tecnico toscano e del suo staff sono rimasti in carica), dovendone sacrificare uno, ha deciso di abbandonare Paulo che non soffre di mal di pancia.

READ  Politici con il bonus, il vice di M5 ha riferito agli arbitri. Crimi: "richiesta la sospensione di Marco Rizzone"

Viste le scadenze ravvicinate e i costi altissimi, credo che a settembre troveremo Cristiano e Paulo a Torino, il cui appoggio alla causa della Juventus, va ricordato, è strano. L’ha mostrato più volte, l’ultima appena un anno fa.

Sono anche certo che la pandemia non abbia arrecato ulteriori danni a Casa Juve provocando in alcuni la famigerata Sindrome di Tafazzi. Che non è esattamente autolesionismo, ma il semplice desiderio di essere trattato come uno stupido. Come Cazzetti.

[[dugout:eyJrZXkiOiJnSHJPRWpVcSIsInAiOiJjb3JyaWVyZGVsbG9zcG9ydCIsInBsIjoiIn0=]]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *