Gli ospedali hanno lottato prima della pandemia. Ora stanno affrontando un disastro finanziario (opinione)

Outlook di David Shulkin
I sistemi sanitari potrebbero perdere fino a $ 2.800 per caso di coronavirus, afferma un preventivo. Ma il maggiore impatto deriverà sicuramente dalla perdita di reddito derivante dalla cancellazione di casi elettivi e dalla riduzione dell’attività dei pazienti non COVID osservati dagli operatori sanitari.
Molti ospedali troveranno difficile incontrarli requisiti di cassa nei prossimi mesi. A marzo, Moody’s ha rivisto il 2021 prospettive per gli ospedali da stabile a negativo. il American Hospital Association stima le perdite ospedaliere a $ 1 milione al giorno. È difficile ottenere cifre precise per queste perdite, ma alcune istituzioni stanno segnalando la propria esperienza. Boston Medical Center riporta perdite di $ 5 milioni a settimana. Sistema sanitario commemorativo di Sarasota ha annunciato un calo delle entrate di $ 16 milioni a marzo. Case di riposo e le strutture di assistenza a lungo termine sono state particolarmente colpite dal coronavirus e l’impatto finanziario sarà significativo.
Non ha senso preoccuparsi della privacy quando i dati possono aiutare a combattere il coronavirus
Anche prima che l’epidemia di coronavirus raggiungesse gli Stati Uniti, molti ospedali stavano già incontrando difficoltà finanziarie. Secondo un recente un’analisi, gli ospedali hanno registrato un calo del 21,3% dei margini operativi dal 2018 al 2019. ospedali rurali hanno subito perdite operative significative e saranno particolarmente colpite da questa crisi. Ora, a causa della pandemia di coronavirus, gli ospedali in tutto il paese stanno perdendo importi senza precedenti e molti stanno iniziando a licenziare il personale e a rinviare le spese essenziali precedentemente ritenute necessarie. Boston Medical Center ha recentemente annunciato un congedo di assenza da circa 700 dipendenti. Trinity Health lascia almeno 2.500 dipendenti in congedo. Per la maggior parte delle organizzazioni, i contributi che hanno visto nel reddito da investimenti non operativi scompariranno.

Nelle aree in cui il coronavirus è dilagante, come New York, New Jersey e New Orleans, gli ospedali sono stati sopraffatti dai pazienti e hanno dovuto interrompere la maggior parte delle attività non COVID per soddisfare le urgenti richieste dei pazienti infetti. Di conseguenza, le organizzazioni sanitarie stanno registrando una significativa riduzione dei propri ricavi, mentre si osserva un aumento dei costi del personale e dell’offerta. Devono anche affrontare la probabile possibilità di un aumento delle cure non retribuite, poiché più persone che hanno perso il lavoro non saranno in grado di pagare. Inoltre, è improbabile che gli ospedali vedano un contributo continuo dalle entrate non operative poiché anche i loro portafogli di investimento sono stati colpiti.

READ  Wayne Rooney: giocatori usati come capri espiatori in seguito a tagli agli stipendi

Il grande sconosciuto è quanto durerà. Le proiezioni per la traiettoria epidemiologica del coronavirus sono ancora incerte, ma è ragionevole stimare che dovremmo essere pronti per un lungo periodo di riduzioni operative.

Anche con questo ulteriore finanziamento di stimolo federale in arrivo, i finanziamenti del governo non possono essere l’unica soluzione ai problemi del settore. Gli ospedali dovranno cercare di fare affari in modo diverso e molti dovranno riconsiderare i propri bilanci e fare scelte difficili. Le aziende di cure gestite che hanno visto diminuire il loro numero di sinistri a causa di ritardi e servizi ridotti dovranno rispondere fornendo ulteriore assistenza finanziaria ai fornitori. I programmi Medicaid dovrebbero anche aiutare a ridurre le perdite finanziarie dei fornitori.

Una volta che questa crisi di salute pubblica sarà finita, sarà essenziale riportare l’economia sulla buona strada, ma rafforzare il nostro sistema sanitario sarà altrettanto essenziale. Sebbene sia importante salvare le nostre compagnie aeree e il nostro settore alberghiero, non dobbiamo trascurare il settore che ci farà uscire da questa e dalle future crisi: il settore sanitario.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_us/~3/e38mSvSmFrw/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *