Gli Stati Uniti non rilasciano un passaporto a meno che non si tratti di un’emergenza familiare “vita o morte”

(CNN) – Gli Stati Uniti hanno smesso di rilasciare nuovi passaporti, tranne in “emergenze di vita e di morte”, nel tentativo di contribuire a fermare il diffusione del coronavirus.
Esempi di emergenze comprendono lo sfollamento dovuto a gravi malattie, lesioni o morte nella famiglia immediata, Diceva. I candidati devono viaggiare al di fuori degli Stati Uniti entro tre giorni e presentare “prova dell’urgenza della loro vita o morte, come un certificato di morte, una dichiarazione d’obitorio o una lettera firmata d “un ospedale o un professionista della salute”.

Le richieste ricevute entro il 19 marzo saranno evase, ha affermato l’agenzia.

Le persone che necessitano di rinnovare il passaporto per i futuri viaggi internazionali possono procedere come di consueto senza la consueta opzione per un servizio accelerato (a un costo aggiuntivo di $ 60), secondo il sito Web del Dipartimento di Stato.

L’elaborazione del passaporto richiede in genere dalle sei alle otto settimane, ma il comunicato afferma che potrebbe esserci un ritardo nel servizio regolare per i rinnovi inviati dopo il 20 marzo. Il comunicato stampa non fornisce alcuna informazione sulle scadenze previste.

Il virus ha devastato il mondo, infettare più di un milione di persone e uccidere più di 53.000 persone, secondo la Johns Hopkins University.
Gli Stati Uniti lo sono il paese più colpitoe ha più di 245.500 casi e almeno 6.000 decessi. Il principale esperto di malattie infettive, il dott. Anthony Fauci, ha affermato che l’intero paese dovrebbe essere soggetto a un ordine di soggiorno domiciliare.

Finora, 40 stati hanno emesso ordini di soggiorno a domicilio esortando gli americani a non lasciare la casa.

Stacey Lastoe della CNN ha contribuito a questa storia.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_travel/~3/dn-Azp_6QJw/index.html

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGames.IT