Gli studenti di New York citano 3 università dopo l’arresto del coronavirus

La causa è stata avviata questa settimana contro la Columbia University, la Pace University e la Long Island University, tutte istituzioni private situate nell’area di New York.

Gli studenti sostengono che non solo l’istruzione online è meno preziosa e dovrebbe costare meno agli studenti, ma non è ciò per cui hanno pagato. Gli studenti chiedono alle loro università di riconoscere ciò che si perde nel passaggio dall’apprendimento pratico di persona all’istruzione online, come l’interazione con la facoltà, l’accesso alle strutture del campus, l’alloggio, i pasti interazione sociale e chiedere loro di adeguare di conseguenza l’onere finanziario.

Anche se gli studenti universitari lo hanno riconosciuto chiusura dei loro campus era necessario data la diffusione del coronavirus, i denuncianti hanno sostenuto che il passaggio dai corsi online da marzo e la chiusura dei campus ha costretto gli studenti a perdere una parte significativa del semestre per il quale avevano pagato.
Mentre la Columbia University ha annunciato che rimborserà completamente le spese di vitto e alloggio, il team dei servizi finanziari dell’università ha chiarito sul suo sito Web che le tasse scolastiche non saranno rimborsate fino al quell’insegnamento continuerà ma lei ha detto rimborsare parte strutture e costi per gli studenti.

“Le tasse scolastiche e le tasse continueranno a pagare per la fornitura di istruzione, così come i costi associati ai servizi di supporto accademico. Finché la formazione continua, le tasse scolastiche non saranno rimborsate”, ha scritto l team di servizi finanziari sul sito web dell’università.

Il processo accusa la Liberty University of

Nella causa contro la Columbia, lo studente, che ha presentato l’azione di classe in forma anonima, sostiene che l’università “ha violato il contratto con l’attore e la classe di costi spostando tutte le classi dal semestre di primavera 2020 a piattaforme di apprendimento a distanza online, espellendo in modo costruttivo gli studenti dal campus e chiudendo la maggior parte degli edifici e delle strutture del campus, senza ridurre o rimborsare di conseguenza le tasse “.

READ  La provocatoria chiesa ortodossa della Georgia accoglie i devoti pasquali nonostante il blocco

La causa sostiene che l’università “ha rifiutato e continua a rifiutare di offrire alcun rimborso per le tasse già pagate”.

Lo studente ha anche sottolineato che continuare a pagare una laurea in assistenza sociale nel campus per i semestri di primavera, estate e autunno, che costa circa $ 58.612, è considerevolmente più costoso rispetto al programma in Linea universitaria, dove le tasse per lo stesso grado costano $ 48.780.

Se sei uno studente con coronavirus o il genitore di un bambino, ecco cosa devi sapere

Lo studente della Columbia ha sostenuto che, sebbene l’università abbia rimborsato alcuni dei costi, “questo rimborso è venuto senza spiegazioni, sembra essere arbitrario e, in ogni caso, è completamente insufficiente”. Nel file, la persona ha indicato che su $ 1,065 in tasse obbligatorie pagate dallo studente, sono stati rimborsati solo $ 119.

Il 21 aprile, Nicolas Irizarry, studente dell’Università di Long Island, ha avviato un’azione legale di classe contro la sua università, chiedendo il rimborso, poiché afferma che la sua esperienza educativa è radicalmente cambiata a causa dell’epidemia di coronavirus. Irizarry aveva pagato circa $ 21.827 in tasse scolastiche e tasse alla Long Island University e non ha ricevuto alcun rimborso per parte del suo pagamento.

Una causa simile è stata presentata il 23 aprile da Xaviera Marbury, una studentessa della Pace University. Il processo indica che l’università “ha rifiutato di rimborsare tasse scolastiche, vitto, alloggio, spese e altri costi che il convenuto non fornisce più, o ha fornito un rimborso inadeguato e / o arbitrario che non compensa non interamente l’attore e i membri della classe per la loro perdita “.

Marbury dice che anche se l’università ha annunciato che fornirà rimborsi per l’alloggio nel campus di $ 2.000 per gli studenti che vivono nel campus di New York e $ 1.600 per gli studenti nei campus di Pleasantville e Haub Law , “questo rimborso previsto è sia completamente arbitrario che totalmente inadeguato”.

Perché l'impatto del coronavirus potrebbe essere particolarmente grave nei campus universitari

Marbury ha affermato che l’affitto per il suo dormitorio a New York City è stato di 9.380 dollari per il semestre, iniziato il 27 gennaio e previsto per il 16 maggio. Marbury lasciò il campus l’11 marzo per le vacanze di primavera.

La portavoce della Pace University Marie Boster ha dichiarato in una dichiarazione alla CNN che, sebbene l’università non sia stata ancora informata del processo “adeguamenti dei costi di alloggio per gli studenti che hanno dovuto lasciare le residenze vengono rilasciati. Abbiamo in programma di utilizzare i finanziamenti CARES Act per supportare i nostri studenti quando saranno disponibili. “

La legge CARES è il fondo di soccorso del coronavirus approvato dal Congresso all’inizio di quest’anno.

READ  La perdita di gas nell'impianto di LG Polymers lascia almeno sei morti e 200 ricoverati in ospedale

La CNN ha contattato la Columbia University e la Long Island University per commenti e non ha ancora ricevuto risposta.

Marbury ha dichiarato nella sua azione collettiva che la Pace University ha “rifiutato e continua a rifiutare di offrire alcun rimborso sui suoi piani di pasto”. Il sito web dell’università indica che i fondi del piano pasti inutilizzati verranno riportati nel semestre autunnale e per gli studenti laureati verrà rimborsata la parte inutilizzata del piano per i pasti primaverili.

Le azioni legali contro le università Columbia e Pace sono state il risultato di petizioni che erano circolate in questi campus, raccogliendo migliaia di firme nel tentativo di spingere le istituzioni a rimborsarle.

Gli studenti di Columbia e Pace sostengono che le dotazioni del college – che le cause stimano rispettivamente $ 10,9 miliardi e $ 182 milioni – insieme ai soldi che ha diritto a ricevere dal CARES Act, collocano istituzioni in posizione finanziaria per soddisfare la domanda degli studenti.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_us/~3/plgRfLMx7xU/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *