Gli studi statunitensi sul possibile coronavirus sono iniziati nel laboratorio cinese, non sul mercato
La teoria è una delle molte seguite dagli investigatori che cercano di determinare l’origine del coronavirus che ha causato una pandemia e ucciso centinaia di migliaia di persone. Gli Stati Uniti non credono che il virus sia stato associato alla ricerca sulle armi biologiche e i funzionari hanno notato che la comunità dell’intelligence sta anche esplorando una serie di altre teorie sull’origine del virus, come sarebbe generalmente. caso per incidenti di alto profilo, secondo una fonte di intelligence.

La teoria è stata sostenuta dai sostenitori del presidente, tra cui alcuni repubblicani al Congresso, desiderosi di distogliere le critiche dal modo in cui Trump ha trattato la pandemia.

Un funzionario dell’intelligence che ha familiarità con l’analisi del governo ha affermato che una teoria che i funzionari dell’intelligence statunitense stanno studiando è che il virus è nato da un laboratorio di Wuhan, in Cina, ed è stato accidentalmente rilasciato al pubblico. Altre fonti hanno detto alla CNN che l’intelligence degli Stati Uniti non è stata in grado di confermare la teoria, ma sta cercando di discernere se qualcuno è stato infettato in laboratorio da un incidente o da una cattiva gestione delle apparecchiature e potrebbe quindi infettare altre persone.

L’intelligence statunitense sta esaminando la raccolta di informazioni sensibili destinate al governo cinese, ha affermato la fonte, mentre persegue la teoria. Ma alcuni funzionari dell’intelligence affermano che è possibile che la vera causa non sia mai conosciuta.

Come è scoppiato il coronavirus? Le teorie abbondano mentre i ricercatori si affrettano a risolvere una storia di detective genetico

Il vicepresidente e CEO Mark Milley ha ammesso questa settimana che i servizi di intelligence statunitensi “stanno esaminando attentamente” se il nuovo coronavirus provenga da un laboratorio.

READ  Nico Hulkenberg: la pandemia di Coronavirus offre "l'opportunità per la F1 di cambiare"

“Direi semplicemente, a questo punto, che non è conclusivo, anche se il peso delle prove sembra indicare naturale (origine). Ma non lo sappiamo per certo”, ha detto Milley ai giornalisti martedì.

Chiesto informazioni sull’intelligence, di cui è stata la prima notizia Yahoo e Fox NewsIl presidente Donald Trump ha detto mercoledì che gli Stati Uniti “stanno conducendo una revisione molto approfondita di questa orribile situazione che si è verificata”, ma ha rifiutato di discutere ciò che aveva appreso dai risultati.
La teoria di laboratorio è stata negata dal governo cinese e molti esperti esterni hanno anche messo in dubbio l’idea, come precedentemente riportato dalla CNN.

Una fonte vicina alla task force del Coronavirus della Casa Bianca ha anche avvertito che “ogni volta che c’è un’epidemia, qualcuno suggerisce che il virus o un altro agente patogeno esce da un laboratorio”.

Un funzionario ha definito “discutibile” il modo in cui la Cina ha gestito il trattamento del virus – e gli investigatori dell’intelligence sono determinati a dipingere un quadro più completo della sua origine.

Il Washington Post ha riferito sui cavi del Dipartimento di Stato del 2018 che dimostrano preoccupazioni per la sicurezza e la gestione del biolab presso l’Istituto di virologia di Wuhan. Interrogato su questi cavi, il segretario di Stato Mike Pompeo – che ha continuato a chiamare il coronavirus il “virus Wuhan” – non li ha respinti, ma non ha neppure dichiarato di mostrare una connessione legittima con Covid-19.

“Il Partito comunista cinese non ha permesso agli americani di averne bisogno quando è più conveniente”, ha detto Pompeo all’inizio di questa settimana. “Allora sappiamo che hanno questo laboratorio. Conosciamo i mercati umidi (cibo fresco). Sappiamo che il virus stesso proviene da Wuhan. Quindi tutte queste cose si uniscono. C’è ancora molto di più che non sappiamo, ed è quello di cui parlava oggi il Presidente. Dobbiamo conoscere le risposte a queste domande “.

READ  Entrate GE: quasi un miliardo di dollari sono stati spazzati via dal coronavirus

Funzionari hanno affermato che gli Stati Uniti intendevano che la Cina pagasse un prezzo, ma hanno riconosciuto che gli Stati Uniti devono stare attenti a non imporre un costo alla Cina fino a quando la pandemia non sarà sotto controllo e fino a quando che hanno maggiori informazioni sulla sua creazione.

Jim Acosta della CNN ha contribuito a questo rapporto.

source–>https://www.cnn.com/2020/04/15/politics/us-intelligence-virus-started-chinese-lab/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *