HSBC prende calore da tutte le parti dopo aver sostenuto la Cina a Hong Kong

Martedì, in una dichiarazione gonfia, il segretario di Stato americano Mike Pompeo rimproverò HSBC ((HBCYF) per aver sostenuto la legislazione, affermando che i “dolori corporativi” non meriterebbero il rispetto della banca a Pechino. I critici temono che la legge eroderà l’autonomia promessa a Hong Kong quando l’ex colonia britannica sarebbe tornata in Cina più di 20 anni fa.
Pompeo è l’ultimo politico a impilare su HSBC dopo che la società ha pubblicato una foto sui social media cinesi la scorsa settimana che mostra il CEO dell’Asia del Pacifico Peter Wong che firma una petizione a sostegno della legge. Tom Tugendhat, presidente della commissione parlamentare britannica per gli affari esteri, è uno dei legislatori britannici che messo in discussione la decisione di HSBC.
Anche gli investitori in banca stanno iniziando a pesare. David Cumming, direttore degli investimenti azionari dell’azionista di HSBC Aviva Investors, ha dichiarato mercoledì in una dichiarazione che “eravamo preoccupati” delle decisioni di HSBC e di un altro finanziatore britannico. Noleggiato standard ((SCBFF) sostenere la legge senza sapere come funzionerà nella pratica.

“Se le aziende rilasciano dichiarazioni politiche, devono accettare le responsabilità che ne derivano”, ha dichiarato Cumming.

Anche prima che la foto di Wong fosse pubblicata, HSBC si trovava in una situazione difficile. L’ex capo di Hong Kong Leung Chun-Ying in precedenza aveva denunciato la banca per il suo silenzio sulla legge, chiedendo che HSBC esprimesse il suo sostegno.

HSBC e Standard Chartered supportano pubblicamente la legge cinese sulla sicurezza nazionale per Hong Kong
E ora che la banca ha preso una posizione, non sembra ancora raggiungere Pechino. Il tabloid dello stato cinese Global Times Martedì la banca ha accusato “un persistente atteggiamento ambiguo nei confronti della legge sulla sicurezza nazionale di Hong Kong” e ha sottolineato un’accusa di lunga data in Cina secondo cui HSBC aveva aiutato gli Stati Uniti a costruire un caso contro il direttore finanziario da Huawei, Meng Wanzhou.
Meng è arresti domiciliari in Canada in attesa di una decisione sulla sua estradizione negli Stati Uniti per affrontare le accuse di frode bancaria e l’evitamento di sanzioni economiche contro l’Iran. Funzionari statunitensi affermano che la società tecnologica cinese si è presentata erroneamente a HSBC nell’ambito del programma, un’accusa che Huawei nega. Lo scorso anno HSBC ha dichiarato a Reuters di aver fornito informazioni alle autorità “a seguito di una richiesta formale. “
HSBC “può ora affrontare un dilemma in peggioramento, dove è tutt’altro che immune dalla rappresaglia”, il Global Times ha riferito, citando “alcuni osservatori”.

Perfino Pompeo ha notato che HSBC sta ancora affrontando un freddo ricevimento in Cina.

READ  Color photos of World War II cast new light on the war

“Questa dimostrazione di lealtà sembra aver guadagnato poco rispetto a HSBC a Pechino, che continua a utilizzare gli affari della banca in Cina come leva politica”, ha dichiarato nella sua dichiarazione, descrivendo i “fulmini” del HSBC di un “racconto edificante”. “

Un portavoce del ministero degli Esteri cinese ha detto mercoledì che tutti hanno “il diritto di prendere decisioni indipendenti basate sul merito”.

“Per alcuni negli Stati Uniti, il mondo potrebbe rientrare solo in due categorie: o sono con gli Stati Uniti e dovrebbero attaccare la Cina, oppure sono stati costretti dalla Cina”, ha detto Hua Chunying in rispondere a una domanda sulla dichiarazione di Pompeo. “Queste opinioni sono strette e ridicole.”

Gli attacchi sono un grave mal di testa per HSBC, che ha iniziato la sua vita oltre 150 anni fa come Hong Kong e Shanghai Banking Corporation con l’obiettivo di finanziare il commercio tra Asia ed Europa. La banca ha ancora una presenza commerciale significativa nella regione: l’anno scorso, le sue divisioni di Hong Kong e della Cina hanno fatto abbastanza soldi per cancellare le perdite nel Regno Unito e mantenere redditizie le attività.

HSBC ha rifiutato di commentare. Il titolo della banca quotata a Hong Kong ha chiuso l’1,5% mercoledì.

Un pedone che cammina oltre HSBC a Hong Kong nel 2017.

Come società britannica, la banca corre il rischio di diventare un danno collaterale tra il Regno Unito e la Cina, ha dichiarato Willy Lam, assistente professore presso il Center of China Studies dell’Università cinese di Hong Kong.

Ha notato che Huawei, ad esempio, prova a convincere il governo britannico di cui si può fidare per aiutare a costruire la rete 5G del paese. Se i progressi di Huawei vengono respinti dalle autorità di regolamentazione del Regno Unito, la Cina potrebbe reagire punendo HSBC, ha affermato Lam. È stato anche detto per molto tempo che la banca è in un elenco di società estere “inaffidabili” che la Cina potrebbe inserire nella lista nera.

“Non sorprende che i cinesi abbiano scelto HSBC come … obiettivo”, ha detto Lam.

READ  Michelle Obama esorta gli americani: "Vota come se la tua vita dipendesse da questo"

Washington, nel frattempo, “sta cercando di costruire una coalizione” di alleati contro Pechino, secondo Lam. Ha detto che la decisione di Pompeo di fare appello a HSBC riflette specificamente le “tensioni” accresciute tra gli Stati Uniti e la Cina.

In un certo senso, ha detto Lam, la situazione difficile di HSBC ora assomiglia alla tempesta politica che ha devastato la compagnia aerea di bandiera di Hong Kong. Cathay Pacific ((CPCAY). Alcuni dei suoi collaboratori ha partecipato a grandi proteste antigovernative in città l’anno scorso, arrabbiato con Pechino. E mentre la compagnia aerea ha preso provvedimenti per capitolare alle autorità cinesi, due dei suoi leader si sono infine dimessi.

– Eoin McSweeney, Isaac Yee e Jennifer Hansler hanno contribuito a questo rapporto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGAMES.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
FPSGames.IT