I leoni bighellonano sulla strada nel parco nazionale di Kruger durante la serratura del coronavirus nel Sudafrica
(CNN) – Lascia che sia capre in Galles o cinghiale in Italia, gli animali di tutto il mondo sembrano adattarsi bene alla vita senza esseri umani durante l’epidemia di coronavirus.
Anche i leoni apprezzano la pace e la tranquillità, una serie di nuove foto di Sud Africamostra il Kruger National Park.

Le immagini mostrano un orgoglio di leoni sdraiati su una strada, apparentemente imperturbabile per la presenza del fotografo, guardiano del parco Richard Sowry.

Il ranger Richard Sowry si avvicinò all'orgoglio.

Il ranger Richard Sowry si avvicinò all’orgoglio.

Richard Sowry / Parco nazionale Kruger

“Questo orgoglio dei leoni di solito risiede nel parco a contratto di Kempiana, un’area che i turisti Kruger non vedono”, tweeted Mercoledì Kruger. “Oggi pomeriggio erano distesi sulla strada asfaltata appena fuori dal campo di sosta di Orpen.”

Normalmente, la regione sarebbe occupata dai turisti, ma Kruger è stato chiuso dal 25 marzo come parte della chiusura nazionale del Sudafrica per combattere il coronavirus.

“Stare sdraiati sulla strada durante il giorno è insolito perché in circostanze normali ci sarebbe traffico e li spingerebbe nella boscaglia”, ha detto il portavoce del parco Isaac Phaahla alla CNN.

Sebbene le foto siano sorprendenti, Phaahla ha affermato che il blocco non ha comportato molti cambiamenti nel comportamento degli animali.

Il Kruger National Park è attualmente chiuso come parte della preclusione nazionale del Sudafrica.

Il Kruger National Park è attualmente chiuso come parte della preclusione nazionale del Sudafrica.

Richard Sowry / Parco nazionale Kruger

“Occupano solo posti che normalmente evitano quando ci sono turisti”, ha detto.

“Le persone dovrebbero ricordare che la KNP è ancora un’area in gran parte selvaggia e in assenza di esseri umani, la fauna selvatica è più attiva.”

Sebbene i visitatori siano banditi, continuano le consegne di cibo, i carburanti, i servizi di sicurezza e di emergenza, così come le operazioni di lotta contro la criminalità della fauna selvatica, (SANParks) in un comunicato stampa.

“Desideriamo ringraziare il pubblico per il suo continuo supporto in conformità con la strategia del governo per mitigare l’impatto di COVID 19, tutti noi abbiamo l’obbligo di appianare la curva”, ha dichiarato Fundisile Mketeni, CEO di SANParks. .

Il presidente sudafricano Cyril Ramaphosa ha inizialmente annunciato un blocco di 21 giorni, ma in un annuncio dell’8 aprile ha esteso le misure almeno fino alla fine del mese.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_africa/~3/9SEIvScc0Zg/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *