Il 16enne iraniano colpisce Magnus Carlsen, il giocatore di scacchi numero 1 al mondo per $ 14.000
Alireza Firouzja sconfitto il norvegese 8.5-7.5 nella finale del contest online di eliminazione rapida Quickfire – in cui i giocatori devono commentare verbalmente le loro mosse, e gli avversari, durante il gioco – per ottenere il premio di $ 14.000.
L’iraniano è il secondo giocatore più giovane a raggiungere la 2700 Federazione internazionale di scacchi (FIDE) classificazione – la classificazione che regola la competizione internazionale di scacchi.

Dopo 7 mesi e 131 partite, la serie di partite di tre minuti che ha coinvolto 128 concorrenti si è conclusa in una finale tra il campione del mondo dal 2013 e la superstar emergente.

Firouzja (a sinistra) affronta il campione del mondo Carlsen nel nono round del torneo di scacchi di Tata Steel.

Prima dello scontro, il mondo n ° 1 non sottovalutava Firouzja, definendolo “di gran lunga la mia più grande sfida”.

Firouzja ha guadagnato la fama quando è arrivato secondo alle spalle di Carlsen al World Blitz di Mosca a dicembre.

E dopo aver perso la competizione di 90 minuti, Carlsen ha reso omaggio all’adolescente, definendolo “incredibilmente forte”.

“Bel gioco, Alireza! È stato davvero orribile, ero in ottima forma, ma merita tutto il merito”, ha detto il 29enne durante la trasmissione in diretta.

“Devo solo essere migliore, ma sì, è incredibilmente forte! Credito completo.”

Firouzja è stato gentile nella sua vittoria.

“Penso che il gioco fosse 50:50”, ha detto l’adolescente, che è al 21 ° posto nel mondo. “Non credo di essere stato preferito o lui era preferito … dovresti essere fortunato.”

I fan degli scacchi non dovranno aspettare a lungo per vedere una rivincita tra i due, dato che si affronteranno di nuovo il 20 aprile nel Magnus Carlsen Invitational da $ 250.000.

La competizione, organizzata da Carlsen, si opporrà otto dei migliori giocatori del mondo l’uno contro l’altro per il prezzo record.

All’inizio di quest’anno, Carlsen ha fatto la storia estendendo la sua serie imbattuta a 111 giochi classici successivi, interrompendo la serie di 110 giochi stabilita da Sergei Tiviakov nel 2005.
La Russia rivale di Carlsen Daniil Dubov.

Gioca sotto un’altra bandiera

Firouzja monete sotto la bandiera della FIDE, l’organizzazione mondiale di scacchi, dopo aver lasciato il suo nativo Iran per evitare restrizioni governative. L’Iran scoraggia fortemente i suoi cittadini dal competere con gli israeliani, in segno di protesta contro il Paese e in solidarietà con il popolo palestinese.

Il grande maestro adolescente si è trasferito in Francia alla fine del 2019 con suo padre in modo da poter competere con gli avversari israeliani.

READ  Raggi, squali e delfini godono di nuova libertà mentre gli umani si ritirano dagli oceani

Come gli scacchi, lo sport del judo ha visto i combattenti andare contro gli ordini delle autorità iraniane per evitare la concorrenza israeliana.

Judoka Saeid Mollaei ha dichiarato che gli è stato ordinato di ritirarsi dai Campionati mondiali di judo nel 2019 per evitare la possibilità di incontrare gli israeliani Sagi Muki in finale.

Il 27enne ha ignorato questi avvertimenti e dopo aver perso nelle semifinali della competizione – un risultato che sostiene derivasse dallo stress emotivo causato dalla domanda delle autorità iraniane – è andato in Germania per iniziare il processo di asilo.

Di conseguenza, la Federazione iraniana di judo è stata sospesa dalla competizione internazionale.

source–>https://www.cnn.com/2020/04/17/sport/alireza-firouzja-beat-magnus-carlsen-iran-chess-spt-intl/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *