Il Comic-Con è stato cancellato a causa di problemi di coronavirus

La convention – che attira regolarmente più di 125.000 partecipanti, rendendo San Diego il centro dell’universo della cultura pop per quattro giorni a luglio – ha annunciato l’annuncio sul suo sito web.

“Per la prima volta in 50 anni di storia”, ha annunciato l’organizzazione dietro l’evento, “con profondo rammarico che non ci sarà Comic-Con nel 2020”.

La convenzione ha dichiarato la sua intenzione di continuare nella data prevista per luglio 2021. Allo stesso modo, WonderCon Anaheim – un’altra manifestazione presentata dallo stesso gruppo – ha dichiarato che la convenzione di aprile cercherà di riprendere a marzo del prossimo anno .

Sebbene l’evento fosse originariamente una celebrazione del fumetto, si è sviluppato in una vetrina per tutte le forme di cultura popolare, compresi film e programmi TV. Gli studi cinematografici, in particolare, hanno trasformato l’evento in una piattaforma per promuovere i film in uscita, che sono stati anche rinviati a causa della crisi della salute pubblica.

I partecipanti si vestono regolarmente in costumi, sfilano sul pavimento della convention in abiti colorati, offrendo ciò che equivale a una fuga di quattro giorni dalla realtà.

Comic-Con International ha dichiarato che tutti i depositi dell’hotel saranno rimborsati. Coloro che si sono registrati per i badge possono richiedere un rimborso o far applicare il saldo alla conferenza del prossimo anno.

“Tempi straordinari richiedono misure straordinarie e sebbene siamo rattristati dall’adottare questa misura, sappiamo che è la decisione giusta”, ha dichiarato il portavoce dell’organizzazione David Glanzer in una nota. “Attendiamo con impazienza il momento in cui potremo incontrarci e condividere nella comunità tutti noi che amiamo e apprezziamo”.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_entertainment/~3/5TSNCOsqOMc/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *