Il confidente di lunga data di Bush ed ex consigliere per la sicurezza nazionale Brent Scowcroft muore a 95 anni

Scowcroft è morto per cause naturali giovedì, ha detto in una dichiarazione il portavoce Jim McGrath.

Ex generale dell’aeronautica militare, ha servito come consigliere per la sicurezza nazionale sotto Bush e il presidente Gerald Ford. Considerato gentile e distinto, Scowcroft ha esercitato un’influenza significativa nella politica estera americana nell’ultimo quarto del XX secolo e considerato come la promozione di una politica estera “realistica” che valorizzava le alleanze all’estero.

Nel suo mandato come consigliere per la sicurezza nazionale di Bush, è stato una figura chiave durante la Guerra del Golfo ed è stato in prima linea nelle risposte dell’America alla repressione di Piazza Tienanmen e al rimpasto dell’Europa. È il risultato del crollo dell’Unione Sovietica.

“Laura e io siamo rattristati nell’apprendere che Brent Scowcroft è morto ieri sera”, ha detto in una dichiarazione il presidente George W. Bush. “Questo patriota ha avuto una lunga carriera di distinto servizio nel nostro paese. Come generale dell’aeronautica militare in pensione, ha dato consigli validi e ponderati a diversi presidenti. Era un consigliere particolarmente importante per mio padre e un amico importante. Laura ed io, e la mia famiglia, inviamo le nostre condoglianze alla figlia di Brent, Karen, e alla famiglia Scowcroft. “

Il coinvolgimento di Scowcroft nelle più alte sfere della politica estera statunitense – è l’unico consigliere per la sicurezza nazionale nella storia degli Stati Uniti a servire due presidenti – è iniziato nell’amministrazione Nixon alla fine del la guerra del Vietnam, ma è meglio conosciuto come George HW Bush.

Jean Becker, che ha servito come capo dello staff di Bush negli anni successivi alla sua presidenza, ha fornito alla CNN un estratto inedito dal diario del 41 ° presidente del febbraio 1991 durante l’operazione Desert Storm.

READ  Il Libano revoca la decisione di allentare le misure contro i virus dopo un aumento del numero di casi

“È un periodo di prova difficile. La pressione è costante; ma stranamente, con Brent, (il segretario di Stato James) Baker, (il segretario alla difesa Dick) Cheney e (il presidente dei capi di Stato- Congiunto Maggiore Colin) Powell al mio fianco su questi temi. Mi sento sempre soddisfatto “, ha scritto Bush.” ​​Scowcroft arriva ieri. Questo ragazzo mi piace davvero. Lui è il migliore. Quest’uomo premuroso, calmo e altruista è una fonte di enorme forza per me “.

Bush, il suo capo e amico, lo prese in giro anche per essersi addormentato facilmente durante le riunioni. È successo abbastanza spesso che Bush abbia persino coniato un termine per definirlo – “The Scowcroft Award” – che sarebbe stato assegnato a un funzionario che poteva addormentarsi durante le grandi riunioni, ed è diventato parte della tradizione di Scowcroft tra i membri dello staff. della Casa Bianca.

Il “modello Scowcroft”

Nato il 19 marzo 1925 a Ogden, nello Utah, Scowcroft sapeva fin dalla tenera età di voler andare a West Point, cosa che fece, e alla fine si diplomò all’Air Force, a- ha dichiarato in a 1999 intervista con il Miller Center presso l’Università della Virginia. Un incidente gli ha impedito di operare un volo operativo, quindi ha trascorso del tempo insegnando a West Point e all’Accademia dell’aeronautica militare, diventando in seguito un consigliere del Joint Chiefs of Staff all’inizio della presidenza di Richard Nixon. . Alla fine divenne assistente dell’allora consigliere per la sicurezza nazionale Henry Kissinger, un’associazione che lo portò a servire come Kissinger durante la presidenza di Ford.
Quando Bush lo scelse per tornare al ruolo nel 1988, era visto come avente una “posizione generalmente moderata” nei confronti dei falchi dell’amministrazione Reagan, Il New York Times ha scritto all’epoca. Ha servito come consigliere per la sicurezza nazionale durante la presidenza Bush e nel 1991 è stato insignito della Presidential Medal of Freedom.

I consiglieri per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, passati e presenti, hanno cercato di emulare quello che è diventato noto come il “modello di Scowcroft”, un termine fluido che indica essenzialmente l’efficacia del Consiglio di sicurezza nazionale di Scowcroft. durante il suo mandato nelle amministrazioni Ford e Bush.

Stephen Hadley, che era il consigliere per la sicurezza nazionale di George W. Bush, descritta L’approccio di Scowcroft alla posizione è il seguente: “Condurre un processo equo, trasparente e inclusivo per portare i problemi al Presidente; mantenere la fiducia dei vostri colleghi della sicurezza nazionale; mantenere un basso profilo pubblico, operare in gran parte fuori dal palco; e dai il tuo consiglio in privato al Presidente. Questo approccio serve al meglio il Presidente e migliora le prospettive di una sana politica estera. “

Dopo la fine della presidenza di George HW Bush nel 1993, Scowcroft ha fondato The Scowcroft Group, una società di consulenza internazionale. Ha continuato a parlare occasionalmente di politica estera e consigliare i presidenti, anche se il Partito Repubblicano si è allontanato dal suo focus dell’era della Guerra Fredda sulle alleanze d’oltremare come la NATO. all’indomani degli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001.

Dati i suoi stretti legami con l’anziano Bush, Scowcroft alzò le sopracciglia nel 2002 quando scrisse un editoriale nel Wall Street Journal avvertimento dell’allora imminente invasione dell’Iraq guidata dagli Stati Uniti, citando preoccupazioni per la distrazione dell’attenzione dalla più ampia guerra al terrore e il potenziale per l’escalation delle tensioni in Medio Oriente .
Avrebbe aiutato Barack Obama a plasmare la sua squadra di sicurezza nazionale dopo la sua elezione nel 2008 e ha appoggiato Hillary Clinton su Donald Trump nel 2016, dicendo che Clinton avrebbe portato “un’esperienza e una prospettiva davvero uniche alla Casa Bianca”.
Chiedi da Fareed Zakaria della CNN nel 2012 se era “a suo agio” con l’attuale leadership del Partito Repubblicano, Scowcroft si è detto coerente nelle sue opinioni e ha proposto: “Penso che il partito si sia mosso”.

Scowcroft lascia la figlia, Karen Scowcroft e la nipote Meghan. Era morto prima della moglie Marian e delle sorelle Janice Hinckley e Odette Scowcroft Cawley.

READ  Terremoto di Amatrice, solo il 6,5% delle case è stato ricostruito dal 2016

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori informazioni di base e feedback.

Jamie Gangel, Vivian Salama, Rachel Janfaza e Kevin Bohn della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

source–>https://www.cnn.com/2020/08/07/politics/brent-scowcroft-dies/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *