Il Gran Premio d’Australia avrebbe potuto essere svolto in sicurezza, afferma il boss della Formula 1

I piloti, i team e i fan erano già arrivati ​​in pista a Melbourne per i preparativi quando la gara, che doveva aprire la stagione del calendario di F1 2023, fu annullata a causa della pandemia.

Parlando con Amanda Davies della CNN Sport, Szafnauer ha dichiarato: “Era difficile prevedere il futuro, ma con il senno di poi, se avessimo corso … Penso che avremmo corso in sicurezza.

“Il rischio era molto, molto basso. Avremmo potuto iniziare la gara. Il governo australiano ci ha dato il via libera per farlo. Tuttavia, all’epoca c’era un grande sconosciuto e, a causa dell’ignoto, io pensa che siamo stati attenti. decisioni di non correre “.

La decisione di annullare l’evento è arrivata il giorno prima del weekend di gara dopo che la McLaren si è ritirata dopo che un membro del team era risultato positivo per il virus.

Szafnauer, rivelando che la maggior parte dei team ha inizialmente votato per la gara, ha aggiunto: “La cosa da ricordare è che ci sono 10 team indipendenti, la FIA (l’organo di governo per il motorsport), lì alla F1, poi al governo australiano, quindi ci sono circa 13 decisori indipendenti che se non siete tutti insieme, davvero non sapete cosa sta facendo l’altro “.

In Europa, sono state poste domande sull’organizzazione delle partite di Champions League di marzo tra Atalanta e Valencia in Italia e tra Liverpool e Atletico Madrid nel Regno Unito, nonché sull’organizzazione del festival Cheltenham.

Secondo gli ultimi dati della John Hopkins University of Medicine, l’Australia è stata colpita da 6457 casi Covid-19 e 67 morti.
Szafnauer ha anche affermato che il Red Bull Ring, il circuito austriaco di Formula 1, potrebbe ospitare la prima gara della stagione, poiché l’Austria è uno dei tanti paesi europei che ha iniziato allentamento delle restrizioni sulla vita quotidiana.

La pandemia ha ritardato l’inizio della stagione – che inizialmente doveva iniziare a marzo -, con il Gran Premio del Canada che recentemente è diventato la nona gara da posticipare o annullare.

READ  Jimmy Glenn: figura di boxe di New York, il proprietario del bar muore dopo la diagnosi di coronavirus

Il Gran Premio d’Austria è previsto per il 5 luglio. Le regole della F1 stabiliscono che devono essere organizzate almeno otto gare per una stagione per essere classificate come un campionato mondiale.

Szafnauer ha dichiarato: “L’Austria come paese sta iniziando a uscire dai suoi blocchi lentamente ma sicuramente, ed è ad aprile.

La pandemia di coronavirus è & # 39; l'ultimo risveglio & # 39; per la Formula 1, afferma il capo della McLaren

“Quindi se puoi guardare avanti e dire che sta succedendo ad aprile, i saloni di bellezza, i saloni di bellezza e le biblioteche si aprono ora e forse i bambini tornano a scuola a maggio, posso vedere una gara senza fan a luglio.

“E se ciò accade … possiamo partecipare a 12-15 gare.”

Il CEO di Racing Point ha affermato che mentre molte gare potrebbero aver luogo in questa stagione, l’impatto della pandemia sullo sport non dovrebbe essere drammatico come alcuni, come Previsto il direttore del team della McLaren Andreas Seidl. Seidl ha dichiarato la scorsa settimana che la pandemia era un “ultimo campanello d’allarme” per lo sport, avvertendo che le squadre potrebbero tornare indietro se non fossero state apportate modifiche.

“Penso che il nostro impatto finanziario non sarà così negativo quest’anno”, ha aggiunto Szafnauer. “Sarà sempre importante, quindi dobbiamo ancora risparmiare sui costi. Quindi, se potremo avere un’intera stagione l’anno prossimo, prima che lo sappiamo – anche se ha avuto un successo – saremo in forma migliore”.

Il direttore del team Racing Point Szafnauer ha dichiarato che il Gran Premio d'Austria di luglio potrebbe essere la prima gara della stagione 2023.
Szafnauer ha affermato che la pandemia e il suo impatto sulla F1 hanno evidenziato “i buoni margini su cui stiamo lavorando finanziariamente” e confrontato ciò che lo sport sta attraversando ora con ciò che è accaduto dopo Crisi finanziaria globale del 2008.

Annullamenti e rinvii hanno già colpito duramente i team, con la maggior parte delle loro entrate derivanti dalle offerte di trasmissione, dalle spese di hosting e di sponsorizzazione, secondo un recente rapporto di Reuters.

READ  Tokyo si sta preparando per le Olimpiadi del 2023 e la Coppa del mondo di rugby

“Abbiamo visto la gente abbandonare lo sport”, ha dichiarato Szafnauer sull’impatto della crisi del 2008.

“Abbiamo visto arrivare nuovi team che non sono durati a lungo, quindi dobbiamo assicurarci che se succederà qualcosa del genere ogni 10 anni, il prossimo sarà in forma migliore”.

I team hanno già concordato un tetto di budget di $ 150 milioni per la stagione 2023 per livellare il campo di gioco e la settimana scorsa hanno discusso di un possibile ulteriore taglio senza raggiungere un accordo.

Szafnauer ha avvertito che se queste precauzioni finanziarie fossero positive, non dovrebbero influenzare la natura intrinseca della F1.

“Lo siamo sicuramente [in better shape] attraverso massimali di costo e forse un limite a determinate spese, forse anche un limite allo sviluppo che facciamo, in particolare uno sviluppo costoso. “ha detto.

“Ma non a scapito del DNA di Formula 1”.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_sport/~3/n9JhHdAkw-g/index.html

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGAMES.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
FPSGames.IT