Il membro della Hall of Fame della WWE e l’annunciatore dell’anello Howard Finkel, sono morti all’età di 69 anni

Finkel, noto come “The Fink”, fece il suo debutto al Madison Square Garden nel 1977, quando la WWE era conosciuta come WWWF. È diventato un inserzionista a tempo pieno due anni dopo, e quando è stata creata la WWE nel 1980, Finkel è diventato il primo dipendente, come notato dal gestore del marchio WWE. Stephanie McMahon in un tweet.

“La voce di Howard è iconica e riconosciuta da generazioni di fan. Ci mancherà”, ha twittato McMahon.

Finkel avrebbe segnato vittorie in campionato con il suo call, “e campione del mondo di Nnneeeww!” ed è stato riconosciuto per la sua dedizione all’industria del wrestling quando è stato inserito nella Hall of Fame della WWE nel 2009.

Finkel, originario di Newark, nel New Jersey, è salito sul ring da solo quando ha combattuto il manager Harvey Wippleman nel 1995 e ha contribuito a radere la testa di Jeff Jarrett in una partita “Hair vs. Hair”. Capelli “nel 1998, secondo la WWE.

“Se consideri i più grandi inserzionisti nella storia dello sport e dello sport = intrattenimento, ti sarà difficile nominarne uno migliore di Howard Finkel”, ha affermato WWE sul suo sito web. La società non ha rilasciato la causa della sua morte.

Molti lottatori hanno pubblicato le loro condoglianze su Twitter.

“Howard (Finkel) faceva parte del team di Hogan attraverso bei tempi e tempi difficili”, WWE Hall of Famer Hulk Hogan ha twittato. “Anche quando ero fuori, Howard mi chiamava regolarmente per dirmi di tenere sempre la testa alta.”
“Non dimenticherò mai le ultime volte che l’ho visto”, ha detto la superstar della WWE. Kevin Owens ha twittato. “L’eccitazione che ha ancora avuto per l’industria, la vera preoccupazione che ha mostrato nel chiedere come stava la mia famiglia nonostante la sua salute in declino … Sono così grato di averlo conosciuto.”

La notizia della morte di Finkel è un altro duro colpo per quella che è stata una settimana difficile per la WWE.

Mercoledì, la compagnia rilasciato diverse sue Superstar al fine di ridurre le spese durante il Pandemia di coronavirus. Tra quelli che furono rilasciati c’erano Drake Maverick, Curt Hawkins, Sarah Logan ed Epico.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_us/~3/Upt65r7rUk0/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *