Il principe William si è offerto segretamente volontario per una hotline per la salute mentale

Il duca si offre volontario Urlo, la prima riga del testo di crisi del Regno Unito 24 ore su 24, 7 giorni su 7, lanciata a maggio 2019. L’organizzazione è stata lanciata dal duca e dalla duchessa di Cambridge e dal duca e dalla duchessa del Sussex a seguito di un investimento di £ 3 milioni dalla Royal Foundation, una dichiarazione del Kensington Reading Place.

“Sto per condividere un piccolo segreto con te, in realtà sono sulla piattaforma di volontariato”, ha detto il principe William ai membri del team di Shout durante la videochiamata che si è svolta il mese scorso.

La principessa Kate si è offerta volontaria per aiutare con le chiamate “check-in e chat” per coloro che sono isolati o vulnerabili, ha annunciato Kensington Palace.

Le chiamate fanno parte del programma National Volonter Responders del Royal Volunte Service, istituito per sostenere il Servizio sanitario nazionale e le persone vulnerabili di Covid-19, secondo l’annuncio.

Il principe William è stato molto attivo in passato per quanto riguarda la salute mentale. A gennaio ha raccontato un video di un minuto che ha incoraggiato milioni di appassionati di calcio a pensare alla loro salute mentale. L’anno scorso, ha parlato apertamente della perdita di sua madre, la principessa Diana, per un documentario della BBC sulla salute mentale e come gli uomini dovrebbero sentirsi a proprio agio nel discutere l’argomento.
Nel 2018, il Duca ha lanciato il sito Web Salute mentale al lavoro, che fornisce risorse e strumenti per migliorare la salute mentale nei luoghi di lavoro.
READ  La US Navy è nei guai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *