Il team Mercedes F1 rilascerà un nuovo design per gli aiuti respiratori

I dispositivi a pressione positiva continua (CPAP) faciliteranno la respirazione dei pazienti con infezioni polmonari quando una maschera di ossigeno da sola non sarà più sufficiente.

Il dispositivo è stato sviluppato da un team di ingegneri della Mercedes e dell’University College di Londra (UCL), nonché da medici dell’ospedale UCL. Dopo le valutazioni dei pazienti presso l’ospedale UCL e altri ospedali nell’area di Londra, il dispositivo ha ricevuto l’approvazione normativa la scorsa settimana.

Un ordine per un massimo di 10.000 dispositivi è stato effettuato dal British National Health Service (NHS). Lo stabilimento Mercedes di Brixworth, in Inghilterra, dove vengono progettati e sviluppati i motori F1, è stato riorganizzato per soddisfare questa domanda e si prevede che produrrà 1.000 unità al giorno.

Il nuovo dispositivo è stato progettato da un modello precedente in meno di 100 ore e ha ricevuto l’approvazione normativa la scorsa settimana, secondo una dichiarazione dell’UCL. Il design rivisto consuma il 70% in meno di ossigeno rispetto al modello precedente.

Un volontario & # 39; paziente & # 39; con il nuovo dispositivo CPAP
“Questi salvavita forniranno un supporto vitale al servizio sanitario nazionale nelle prossime settimane, contribuendo a mantenere i pazienti fuori dai ventilatori e riducendo la domanda di letti e personale di terapia intensiva”, mi ha detto Professor David Lomas, vicepresidente dell’UCL.

“È un risultato fenomenale il loro arrivo negli ospedali solo due settimane dopo la costruzione del primo prototipo. Mostra cosa si può fare quando università, ospedali e industria lavorano insieme per il bene nazionale”.

I dispositivi CPAP aiutano a mantenere aperte le vie respiratorie dei pazienti e aumentano la quantità di ossigeno che entra nei polmoni spingendo aria e ossigeno nella bocca e nel naso a una velocità continua. Anche i team di Formula 1 con sede nel Regno Unito stanno contribuendo alla produzione migliaia di fan bisogno disperatamente del servizio sanitario nazionale del paese.
Ci sono stati 55.242 casi confermati di coronavirus nel Regno Unito con almeno 6.159 decessi, secondo Johns Hopkins University.

Personale in congedo F1

Mercedes offre rare buone notizie in una stagione di F1 altrimenti caotica che non è ancora ufficialmente iniziata.

READ  Coronavirus e Maturità 2021: solo membri interni in commissione

La Formula 1 ha anche annunciato di aver messo il 50% del suo personale in congedo temporaneo e il CEO Chase Carey beneficerà di un importante taglio volontario degli stipendi come parte delle misure per tagliare i costi durante la pandemia.

Il licenziamento del personale sarà in vigore per due mesi fino alla fine di maggio e significa che i dipendenti riceveranno l’80% del loro stipendio attraverso un programma di salvataggio finanziario messo in atto dal governo britannico.

I dirigenti e i dirigenti della F1 hanno tutti deciso di ridurre i salari del 20%.

Tre squadre – McLaren, Williams e Racing Point – hanno già messo in congedo parti del loro personale, ciascuno dei piloti delle rispettive squadre ha anche ricevuto una riduzione di stipendio.

La stagione inizia

Il Grand Prix du Canada di martedì, previsto per il 14 giugno, è diventato la nona gara ad essere colpita in questa stagione. Il suo rinvio significa che la prima gara programmata da non posticipare o annullare è il Grand Prix de France il 26 giugno.

Le gare in Australia e Monaco sono già state cancellate e altre sei sono state rimandate ad oggi: Bahrein, Vietnam, Cina, Paesi Bassi, Spagna e Azerbaigian.

Le regole di questo sport stabiliscono che devono essere organizzate almeno otto gare per una stagione da definire come un campionato del mondo e gli organizzatori lavorano su un calendario ridotto di 15-18 eventi.

Questa storia è stata aggiornata per chiarire che gli aiuti respiratori saranno resi disponibili gratuitamente per aiutare i sistemi sanitari di tutto il mondo, piuttosto che essere specificamente consegnati agli operatori sanitari del SSN.

READ  IATA supporta maschere per il viso ma non chiusure intermedie dei sedili per i viaggi aerei post-coronavirus

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_sport/~3/lHI3JftGfwA/index.html

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGames.IT