In che modo l’Australia ha appiattito la sua curva di coronavirus? Rilassamento delle restrizioni mentre il tasso di infezione continua a diminuire

Il fatto che molti australiani ora si trovino in una posizione così invidiabile sarebbe stato impensabile solo un mese fa, un periodo durante il quale i tassi di infezione nazionali giornalieri hanno raggiunto cifre triple. Ma venerdì l’intero paese ha riportato solo 16 nuovi casi, in netto calo rispetto al picco di 460 nuove infezioni del 28 marzo.

Il primo ministro Scott Morrison ha dichiarato venerdì che il gabinetto nazionale si riunirà l’8 maggio per prendere in considerazione la possibilità di allentare i blocchi, portando avanti la discussione dalla settimana che inizia l’11 maggio.

“Gli australiani hanno ottenuto un marchio in anticipo”, ha detto Morrison. “Dobbiamo riavviare la nostra economia, dobbiamo riavviare la nostra società”.

“Altri casi nell’Australia del sud. Questo è un punto di riferimento per noi”, ha detto Nicola Spurrier, capo della sanità pubblica nell’Australia del sud, con un grande sorriso durante una conferenza stampa di mercoledì.

Lo stato meridionale di 1,6 milioni, che ospita la quinta città più popolosa del paese, Adelaide, ha riportato 438 casi confermati di Covid-19, con solo 14 casi attivi rimasti e quattro morti, secondo il governo SA.

“Penso che molte persone siano sorprese in Australia dalla nostra esibizione. Davvero, quando guardi attraverso tutti gli stati e i territori, è il posto più sicuro del mondo, forse diverso dalla Nuova Zelanda” lei disse.

La vicina Nuova Zelanda ha recentemente raggiunto il suo ambizioso obiettivo di “elimina” il coronavirus, il che significa che se il tasso di infezione giornaliero non ha ancora raggiunto lo zero, il paese è in grado di tracciare le origini di ogni nuovo caso.
Un gruppo di uomini sta camminando su Bondi Beach il 1 ° maggio a Sydney, in Australia, a seguito del rilassamento dei blocchi in risposta a un calo dei casi di coronavirus in tutto lo stato.

In totale, l’Australia, con una popolazione di circa 25 milioni, ha riportato 6.762 casi confermati. Novantadue di questi casi hanno provocato la morte e 5.720 da allora si sono ripresi, secondo l’autorità federale della sanità.

“Continuiamo a fare molto bene in Australia per sopprimere il virus e abbiamo appiattito la curva di casi e nuove infezioni”, ha detto un portavoce del Dipartimento della Salute australiano alla CNN giovedì.

READ  "Virtual PMQs": la settimana in cui la politica britannica è entrata nel 21 ° secolo

“La sicurezza è stata il nostro obiettivo principale e il successo della nostra strategia di soppressione ha fatto sì che l’Australia si trovi in ​​un posto molto simile alla Nuova Zelanda, che ha affermato che la sua strategia era finalizzata all’eliminazione”.

Alcuni stati australiani hanno già iniziato il processo di allentamento delle misure restrittive e delle regole di allontanamento sociale. Australia occidentale e Australia meridionale allentato il limite nelle riunioni pubbliche, da due a dieci persone.
Nell’Australia occidentale, che ha vissuto diversi giorni di “casi zero” la scorsa settimana, parchi nazionali riaperto venerdì e quasi il 60% degli studenti delle scuole pubbliche è tornato per l’inizio di un nuovo mandato.
Nel telecomando Territorio del Nord, dove non sono stati segnalati nuovi casi per tre settimane, i residenti saranno in grado di utilizzare piscine pubbliche, parchi acquatici, andare a pescare con gli amici e giocare a golf da venerdì. Lo stato prevede inoltre di riavviare la sua economia, consentendo a ristoranti, pub e palestre di riaprire il 15 maggio e revocare le restanti restrizioni il 5 giugno.
I surfisti stanno aspettando che i funzionari aprano Bondi Beach a Sydney il 28 aprile mentre le restrizioni contro la pandemia di coronavirus sono allentate. La spiaggia è aperta a nuotatori e surfisti per soli esercizi.

Misure restrittive

Il successo dell’Australia nel contenere l’epidemia è iniziato con misure precoci per impedire l’ingresso nelle aree ad alto rischio.

Il 1 ° febbraio, l’Australia si è unita agli Stati Uniti per chiudere i suoi confini a tutti i visitatori stranieri che avevano recentemente visitato la Cina, dove l’epidemia è stata segnalata per la prima volta nel dicembre dello scorso anno.

Mentre il virus si diffondeva e le epidemie si diffondevano oltre la Cina, l’Australia vietava l’ingresso in Iran, Corea del Sud e Italia all’inizio di marzo chiudere completamente i suoi confini a tutti i non cittadini e non residenti il ​​19 marzo.
Ma il paese ha anche sperimentato la sua parte di passi falsi. Il 19 marzo ha permesso a oltre 2.600 passeggeri di sbarcare Nave da crociera Ruby Princess a Sydney, nonostante i numerosi focolai precedenti in altre parti del mondo che coinvolgono navi da crociera. Più di 600 casi e 15 morti sono stati collegati alla nave, secondo l’emittente pubblica ABC.
Il 23 aprile, la nave da crociera Ruby Princess lascia il porto di Kembla, a circa 80 chilometri a sud di Sydney, dopo che alcune centinaia di membri dell'equipaggio privi di virus sono sbarcati per iniziare il processo di rimpatrio in patria. provenienza.
Mentre il numero di casi saliva alla fine di marzo, Morrison annunciato il 22 marzo tutti i bar, i club, i cinema, le palestre e i luoghi di culto sarebbero chiusi a tempo indeterminato, mentre i ristoranti e le caffetterie sarebbero limitati alla sola eliminazione, ma supermercati, negozi di abbigliamento, farmacie e saloni di bellezza sarebbe autorizzato a rimanere aperto.

“Quello che facciamo è chiudere i raduni in pub e discoteche e cose del genere, non mettiamo in atto serrature che limiterebbero le persone alle loro case”, ha detto Morrison all’epoca.

READ  La migliore celebrazione di Kim Jong Un in Corea del Nord non si trovava da nessuna parte

Lo stato di Victoria ha chiuso le scuole e alcuni stati, come l’Australia occidentale e l’Australia meridionale, hanno chiuso i loro confini, costringendo chiunque a mettere in quarantena per due settimane.

Alla fine di marzo, le autorità hanno imposto norme più restrittive sul distanziamento sociale, limitare le riunioni pubbliche a due persone dei precedenti 10. Alle persone è stato chiesto di rimanere a casa e di uscire solo quando era “assolutamente essenziale”, come l’acquisto di cibo, l’esercizio fisico e per motivi medici.

Test in costante espansione

Sebbene la chiusura di aziende, scuole, restrizioni di viaggio e regole di distanziamento sociale siano misure comuni adottate da molti governi in tutto il mondo, l’Australia ha associato queste restrizioni a test generalizzati.

Ad oggi, più di 570.000 test sono stati condotti in tutta l’Australia, secondo il Dipartimento della Salute.

In confronto, il Regno Unito, con una popolazione di oltre 2,5 volte l’Australia, ha eseguito 763.387 test.

Professionisti medici che eseguono test per Covid-19 presso una struttura di prova al volante di un parcheggio il 30 aprile a Melbourne, in Australia.
Il 25 marzo l’australiano criteri di prova estesi includere tutti gli operatori sanitari, i lavoratori più anziani, i detenuti e le persone in altri hotspot identificati che hanno febbre o sintomi respiratori acuti. In precedenza, solo le persone recentemente tornate dall’estero o che erano venute in contatto con un caso confermato di coronavirus potevano essere testate.

La scorsa settimana, i criteri sono stati estesi a chiunque abbia i sintomi più lievi di Covid-19, ha annunciato il direttore medico federale Brendan Murphy.

“Chiunque abbia sintomi respiratori acuti, tosse, mal di gola, naso che cola, sintomi di raffreddore, sintomi simil-influenzali può essere testato”, ha detto Murphy in una conferenza stampa venerdì, secondo aBC.
Lunedì Murphy ha detto che l’Australia iniziare a testare casi asintomatici per la prima volta “per essere assolutamente sicuri di catturare tutti i casi che possiamo e di non rimanere senza casi”.

Disegno di rabbia di Pechino

Mentre l’Australia sembra contenere con successo il coronavirus, è stato coinvolto in un conflitto diplomatico con la Cina dopo aver richiesto un’indagine internazionale sull’epidemia di coronavirus.

La spinta bipartisan per un’indagine globale sulle origini della pandemia di coronavirus, inclusa la gestione cinese dell’epidemia iniziale nella città di Wuhan, è iniziata la scorsa settimana, con il ministro degli Esteri Marise Payne che esorta la Cina per consentire la trasparenza del processo, secondo la ABC.

La spinta fece arrabbiare rapidamente Pechino, che definì la decisione una “manovra politica”.

In a manutenzione con l’Australian Financial Review, l’ambasciatore cinese Jingye Cheng ha persino avvertito di una reazione economica se l’Australia avesse continuato i suoi sforzi per un’indagine indipendente, suggerendo che il pubblico cinese potrebbe boicottare i prodotti australiani o decidere di non visitare Australia in futuro.
Un giorno dopo il duro avvertimento di Cheng, Morrison ha giurato di continuare a spingere per le indagini in una conferenza stampa di mercoledì, definendolo “un suggerimento e un buon senso abbastanza ovvi”.

“È un virus che ha causato la morte di oltre 200.000 persone in tutto il mondo. Ha posto fine all’economia globale. Le implicazioni e gli impatti di questo fenomeno sono straordinari”, ha affermato. ha dichiarato.

READ  Le carestie mondiali di "proporzioni bibliche" saranno causate dalla pandemia di coronavirus, avverte l'ONU

“Sembrerebbe abbastanza ragionevole e ragionevole che il mondo voglia avere una valutazione indipendente di come è successo tutto, in modo che possiamo imparare da esso e impedire che accada di nuovo … Penso che ci sarà supporto al momento giusto per essere sicuri di farlo “, ha aggiunto Morrison.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_asia/~3/Q04fZKEVXFM/index.html

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGAMES.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
FPSGames.IT