Io sono 256.118 casi di coronavirus in Italia (+845 nelle ultime 24 ore), di cui 204.686 guariti (+180) e 35.418 morti (+6). Sono i dati dell’emergenza Covid-19 nel nostro Paese forniti dal Ministero della Salute del ultimo bollettino di ieri. Questo è il maggiore aumento dal 16 maggio. Il maggior numero di casi rispetto al giorno precedente si registra in Veneto con +159, poi in Lombardia con 154 e nel Lazio con 115. In aumento però anche i campioni: nelle ultime 24 ore ne sono stati prelevati 77.442.

Sotto dati aggiornati regione per regione:

Lombardia: 97.564

Piemonte: 32.169

Emilia-Romagna: 30.574

Veneto: 21.375

Toscana: 10.925

Liguria: 10.531

Lazio: 9.296

Marzo: 7.065

Campania: 5.403

Trenta: 5.008

Puglia: 4.915

Sicilia: 3838

Abruzzo: 3.577

Friuli-Venezia Giulia: 3.533

Bolzano: 2.811

Umbria: 1.563

Sardegna: 1549

Calabria: 1.367

Valle d’Aosta: 1220

Molise: 503

Basilicata: 492

Secondo il monitoraggio settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità e del Ministero della Salute sulla base dei dati delle Regioni comunicati per il periodo dal 10 al 16 agosto, in cinque regioni, l’indice di infettività Rt è maggiore del valore di 1: si tratta di Umbria (1,34), Abruzzo (1,24), Veneto (1,21), Lombardia (1,17) e Campania (1,02). L’indice è invece pari a zero in due regioni: Basilicata e Molise. Tuttavia, la RT nazionale rimane inferiore a 1. Un altro dato significativo è quello relativo all’età delle persone contagiate, che è scesa a circa 30 anni. A breve arriveranno i protocolli per la riapertura delle scuole a settembre, come ha confermato il ministro Azzolina. Preoccupa anche la situazione nel resto d’Europa con un nuovo boom di contagi in Francia, Spagna e Germania. A livello globale, ci sono più di 2,6 milioni di casi e più di 793 decessi per covid.

READ  Il fotografo Seunggu Kim cattura le "montagne" artificiali di Seoul

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *