Israele: avvertimento contro danni al “sistema democratico” nel contesto della crisi del coronavirus

Il presidente Yuli Edelstein, che ha il potere di decidere il calendario della Knesset, ha chiuso la sessione di mercoledì pochi minuti dopo la sua apertura, rendendo impossibile la costituzione di commissioni per la supervisione delle azioni del governo durante crisi del coronavirus.

Edelstein ha anche rifiutato di votare per scegliere un nuovo presidente della Knesset, carica che ricopre dal 2013, nonostante una chiara maggioranza parlamentare che lo sostituisca.

“Una Knesset fuori servizio influisce sulla capacità dello Stato di Israele di funzionare correttamente e responsabilmente in caso di emergenza”, ha dichiarato il presidente Reuven Rivlin in un discorso a Edelstein. “Non dobbiamo lasciare che questa crisi, per quanto grave, danneggi il nostro sistema democratico”.

Edelstein è un membro anziano di Likoud, il partito del Primo Ministro Benjamin Netanyahu, che rischia di perdere la presa sul potere ora che l’opposizione Blue and White ha ricevuto la prima possibilità di creare una coalizione al potere.

Il leader blu e bianco Benny Gantz ha una maggioranza molto magra in Parlamento. Alla fine potrebbe rivelarsi insufficiente a formare un governo a causa delle aspre rivalità all’interno del suo blocco, ma è sufficiente per eleggere un nuovo presidente e far avanzare gli affari parlamentari. Tra i primi progetti di legge che Blue and White vuole approvare c’è un disegno di legge che lo renderebbe illegale per un legislatore accusato di diventare Primo Ministro.

I manifestanti si sono radunati davanti alla Knesset giovedì.

Centinaia di manifestanti, sventolando bandiere e stendardi delle loro auto, hanno guidato giovedì da Tel Aviv a Gerusalemme per radunarsi contro la decisione di Edelstein. La polizia ha tentato di fermare il convoglio mentre guidava lungo l’autostrada, sostenendo che stavano guidando lentamente e causando violazioni.

READ  I veterinari apportano modifiche agli animali domestici durante la pandemia

Dopo un ritardo temporaneo, i manifestanti sono riusciti a superare il posto di blocco della polizia e alla fine si sono radunati davanti all’Alta corte e alla Knesset. Con le bandiere israeliane, hanno sventolato bandiere nere per simboleggiare la morte della democrazia. Una persona aveva in mano uno stendardo con le parole “Ministro del crimine” in inglese.

I critici hanno accusato Edelstein di agire in contrasto con la volontà pubblica. Indicano i tempi di un tweet che ha fatto domenica, pochi istanti dopo che il presidente Rivlin ha incaricato Gantz di provare a formare un nuovo governo.

“Le prime misure politiche, come la scelta del presidente permanente della Knesset e l’adozione di una legislazione controversa, bloccheranno la possibilità dell’unità che la nazione desidera. Non darò una mano a un processo … il cui obiettivo è quello di realizzare un rapimento della legislatura “, ha scritto Edelstein.

Ma i suoi sostenitori affermano che sta cercando di costruire un consenso legislativo sulla formazione delle commissioni, che è sempre stato fatto attraverso un accordo tra il governo e l’opposizione.

Edelstein ha sostenuto su Twitter di non aver chiuso la Knesset quanto di aver ordinato un “intervallo” per concedere il tempo per i negoziati tra il Likud di Netanyahu e il Blu e il Bianco di Gantz per creare un governo di unità tra i due partiti principali – piuttosto che una coalizione di partiti centrali non partigiani sostenuti in un modo o nell’altro dal Partito della lista araba comune e da un partito di destra guidato dall’ex ministro della Difesa Avigdor Liberman.

“Insisto: il più presto possibile, la Knesset dovrebbe formare le commissioni competenti per il controllo parlamentare totale sul governo”, ha aggiunto su Twitter.

READ  Il pensiero rapido salva le attività di fornitura di ristoranti in tre stati

Ma raggiungere una sorta di accordo sembra fuori portata, dato il clima di profonda sfiducia che esiste tra le principali fazioni in Parlamento.

Israele, come la maggior parte dei paesi, è nel mezzo di un’enorme crisi di sanità pubblica, con i funzionari sanitari che chiedono restrizioni ancora più severe per combattere la diffusione del coronavirus. In assenza di una svolta di Gantz nei negoziati di coalizione, Netanyahu rimane il primo ministro del paese, anche se la sua ultima vittoria elettorale è avvenuta cinque anni fa e quattro elezioni. Il suo governo è in transizione dalla sua dissoluzione quindici mesi fa.

Ora senza le commissioni della Knesset, il governo opera senza il controllo parlamentare. Gantz ha avvertito di danni all’economia israeliana e alla sicurezza dei suoi cittadini, affermando che è necessario un comitato finanziario operativo per adottare il bilancio per mitigare il danno economico, mentre un comitato di Gli affari esteri e di difesa sono necessari per sorvegliare un controverso programma di localizzazione dei telefoni cellulari.

Israele utilizza la tecnologia spia per rintracciare i virus, sollevando preoccupazioni per la violazione della privacy

Il leader dell’opposizione ha castigato Edelstein e Netanyahu, chiamando il rifiuto di convocare il legislatore senza precedenti e antidemocratico. “Nessuna crisi, non importa quanto piccola, dovrebbe essere usata come mezzo per calpestare il decoro e la responsabilità nazionale e minare la volontà del pubblico votante”, ha detto Gantz in una dichiarazione video. “La Knesset è un’istituzione essenziale in ogni momento, anche in tempi di crisi. Non è né possibile né desiderabile gestire una crisi di tale portata senza un parlamento funzionante”.

Gantz disse che avrebbe fatto appello all’Alta Corte di Israele per costringere Edelstein a convocare la Knesset e dirigere gli affari parlamentari. L’audizione è prevista per domenica.

READ  Wuhan mostra al mondo che la fine della preclusione è solo l'inizio della crisi di Covid-19

Mentre le accuse andavano e venivano tra Likud e Blue e White, Netanyahu disse che in realtà era Gantz a operare in modo non democratico.

“Chiedo a Blue and White di smettere di diffondere false notizie … e di unirmi a un governo nazionale di emergenza per combattere per salvare la vita dei cittadini di Israele”, ha detto Netanyahu in un messaggio di Facebook. “È un momento di leadership, responsabilità nazionale e cooperazione. Ora possiamo e dobbiamo formare il governo”.

Michael Schwartz e Amir Tal della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_meast/~3/2Fl4qqnv4fg/index.html

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGames.IT