Kameko vince 2000 ghinee mentre Pinatubo delude

Il campione di fantascienza Oisin Murphy ha portato il vantaggio per 10-1 di Andrew Balding nell’ultima metà dell’ultima Rowley Mile per retrocedere Frankie Dettori a Wichita in seconda posizione.

Il Pinatubo di Charlie Appleby, imbattuto in sei gare in due anni e con un punteggio ufficiale superiore al leggendario Frankel, ebbe tutte le possibilità sotto il fantino William Buick, ma non riuscì a trovare questa attrezzatura aggiuntiva quando contava.

Murphy, vincitore del suo primo classico, tenne a bada Wichita con una svolta impressionante, e il suo cavallo, appartenente allo sceicco del Qatar Fahad al-Thani, fu installato come favorito per il derby Epsom del mese prossimo.

Balding, che aveva tutta la fiducia dopo l’impressionante prestazione di Kameko nella sua ultima gara all’età di due anni, ora punta al più grande premio nel piatto inglese.

“Per me sembra la scelta più ovvia, ci sarebbero alcuni dubbi sulla resistenza, ma c’è solo un modo per scoprirlo”, ha detto a ITV Racing.

Wichita, battuto per un collo, stava cercando di dare all’allenatore prolifico Aidan O’Brien l’undicesima vittoria alle Guineas del 2000, ma Murphy aveva troppo in mano nonostante Kameko fosse appeso proprio in finale.

“Significa il mondo assoluto per me, è roba da sogni”, ha detto Murphy.

“È stata una prestazione coraggiosa. In seguito ha appena soffiato una candela – deve avere un’enorme capacità.”

Con il suo cavallo in confronto al grande Frankel, che aveva vinto la Guineas del 2000 ed era imbattuto in 14 gare, Appleby ha dovuto digerire una sconfitta shock, battuta per tutta la lunghezza dal vincitore.

Cavallo campione Frankel che segna alla scuderia

“Ovviamente, sono deluso perché questa è la prima volta che il cavallo è stato battuto nella sua carriera, ma almeno non è caduto dal retro della TV”, ha detto.

READ  Atalanta-Psg, la grande attesa: per la squadra è la gara della storia

Probabilmente Pinatubo sarà destinato ai pali di San Giacomo al famoso meeting Royal Ascot alla fine di questo mese, ha confermato Appleby.

Le corse dei cavalli non sono tornate in Gran Bretagna all’inizio di questa settimana dopo il blocco del coronavirus.

Come con altri sport, l’azione si svolge senza spettatori e con rigide norme igieniche in atto.

Ciò significava un inizio ritardato della stagione classica, con il derby Epsom rimandato di un mese, sebbene Royal Ascot mantenne il suo posto tradizionale nel calendario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *