Katrin Davidsdottir rompe i legami con CrossFit in fallout dai tweet del fondatore su George Fllyd

“Mi vergogno davvero, deluso e arrabbiato per quello che è successo in questi giorni con un’organizzazione a cui sono dedicato, lavoro duro e rappresento così orgogliosamente”, incoronato atleta islandese “la donna più in forma del pianeta “dopo aver vinto i titoli 2015 e 2016 pubblicati venerdì su Instagram.

Glassman è stato costretto a partire martedì dopo una serie di tweet controversi riferiti alla morte di Floyd. Già sotto pressione per l’incapacità di CrossFit di prendere una posizione pubblica sulla questione, Glassman è andato sui social media sabato scorso per criticare una dichiarazione dell’Istituto per le metriche e la valutazione della salute che descrivono il razzismo come un problema di salute pubblica in rispondendo a “Floyd-19”.

In un tweet di follow-up, Glassman ha affermato che il modello di coronavirus dell’istituto di ricerca sulla salute “ha fallito” e lo ha criticato per aver modellato una “soluzione al razzismo”.

Reebok taglia i legami con CrossFit dopo i controversi tweet del CEO su George Floyd

C’è stata una risposta furiosa, Reebok e altri partner hanno rotto i legami con il marchio di fitness. Glassman si è scusato per aver causato un “difetto” nella comunità di CrossFit, ma la pressione ha continuato a salire.

È stato sostituito come CEO da Dave Castro, il direttore di CrossFit Games, ma questo cambiamento non è stato sufficiente per soddisfare Davidsdottir. Un altro atleta di punta CrossFit, Brooke Ence, prese pubblicamente le distanze questa settimana dai commenti di Glassman.

“Quello che abbiamo in questo momento non è un cambiamento che posso sopportare, penso che possiamo e dovremmo fare di meglio”, ha aggiunto Davidsdottir nella sua dichiarazione su Instagram.

L’ex ginnasta di 27 anni Davidsdottir è una delle competizioni di fitness più famose, con 1,8 milioni di follower su Instagram.

READ  Iditarod: velivolo storico per il trasporto di Thomas Waerner a casa sua in Norvegia dopo che il musher cane è stato bloccato per mesi in Alaska

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *