Kenny Dalglish è stato dimesso dall’ospedale dopo un test di coronavirus positivo

Dalglish, 69 anni, è stato ricoverato in ospedale mercoledì scorso per trattamento di calcoli biliari e nonostante l’assenza di sintomi, ha restituito una diagnosi positiva per Covid-19 dopo un test di routine.

La notizia ha scatenato un’inondazione di messaggi di buona volontà da parte di tutta la comunità sportiva e domenica è stato rivelato che Dalglish si stava riprendendo a casa.

Nel Sunday Post, Dalglish ha reso omaggio al personale “assolutamente geniale” dell’ospedale che si è preso cura di lui.

“La gente potrebbe pensare che il mio nome mi abbia fornito le cure migliori, ma ogni paziente del SSN riceve le cure migliori”, ha scritto.

“Come nazione, siamo fortunati ad averli e auguro loro fortuna perché lavorano instancabilmente per aiutare il paese a superare questa pandemia.”

Dalglish, che ha uno stand che porta il suo nome all’Anfield Stadium di Liverpool, ha vinto otto titoli di campionato dall’Inghilterra e tre coppe europee con il potere di giocatore e manager.

I suoi sforzi per sostenere i tifosi a seguito del disastro di Hillsborough nel 1989, quando 96 sostenitori del Liverpool sono morti a seguito di una cotta in una semifinale di Coppa d’Inghilterra, sono stati ampiamente elogiati.

Ha anche vinto il titolo di Premier League inglese come allenatore con Blackburn Rovers nella stagione 1994-95.

L'ex giocatore e manager del Liverpool Kenny Dalglish è stato dimesso dall'ospedale dopo un test di coronavirus positivo.

Dalglish è stato nominato cavaliere dalla regina Elisabetta II nel 2018 per i suoi servizi calcistici e di beneficenza.

Più tardi domenica, Dalglish ha pubblicato un altro messaggio di ringraziamento al personale ospedaliero in una dichiarazione sul sito web del club di Liverpool.

“Marina (la moglie di Dalglish) e vorrei esprimere la nostra immensa gratitudine allo staff medico che si è preso cura di me e che continua a prendersi cura di innumerevoli altre persone in tutto il paese in un momento incredibilmente difficile.”

READ  La perdita di gas nell'impianto di LG Polymers lascia almeno sei morti e 200 ricoverati in ospedale

Dalglish ha confermato che la coppia sarebbe “completamente rinchiusa per il periodo di tempo raccomandato per proteggere la vita degli altri”.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_sport/~3/OYeyfowAnR0/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *