La Casa Bianca è * molto * preoccupata per la maggioranza del Senato

È un pugno notevole nell’arco di 24 ore. Soprattutto se si considera che i repubblicani detengono attualmente una maggioranza ristretta al Senato – e che se Joe Biden verrà eletto presidente questo autunno, i democratici avranno bisogno solo di un guadagno netto di tre seggi, di cui due alla Casa Bianca. attivamente preoccupato.

Il record per i senatori nominati, che vincono sia Loeffler che Martha McSally (Arizona), è rischio.
Oltre al peso di questa storia, né Loeffler né McSally si sono distinti nei primi sei mesi al Senato. Loeffler fu assalito da una serie di transazioni in borsa che lei e suo marito fecero prima del crollo del mercato azionario a causa della pandemia di coronavirus. I dati della McSally non si sono mai ripresi da una campagna mortale del 2018 che ha perso contro il senatore Kyrsten Sinema (D) e votazione suggerisce di essere ancora dietro al democratico Mark Kelly.

Se i due candidati corrono e perdono, queste sconfitte, combinate con la gara molto difficile che affronta il senatore Cory Gardner (R) in Colorado, da sole potrebbero restituire il Senato ai democratici.

Se si considera che anche i democratici sono competitivi nei seggi del Senato detenuti dal GOP nel Maine, nel Montana, in Georgia (entrambi i seggi sono in atto a novembre), nella Carolina del Nord, nel Kansas e nello Iowa, inizi a capire il potenziale crescente di una maggioranza democratica nel 2021.

(Un fattore complicante per i democratici: il senatore Doug Jones dell’Alabama è un outsider determinato a mantenere il suo posto questo autunno in uno degli stati più repubblicani del paese.)

Gli interessi di Trump, ovviamente, sono tutt’altro che disinteressati. Come il Times ha notato nel suo articolo su Loeffler:

READ  Gui Khury: lo skateboarder di 11 anni compie una svolta storica di 1080 gradi

“Il seggio della signora McSally è di particolare interesse per i consiglieri di Trump. Il presidente ha ripetutamente chiesto se la sua candidatura influisce negativamente sulle sue prospettive in uno stato che è diventato più competitivo, hanno detto persone che hanno familiarità con le discussioni”.

Lo stesso si può dire per le lotte di Loeffler in Georgia e Gardner in Colorado – due stati in cui i due partiti nazionali dovrebbero spendere soldi per giochi a terra e spot televisivi in ​​autunno.

(Naturalmente, i tre senatori potrebbero anche incolpare almeno parte delle loro lotte contro Trump mentre continua a languire nelle aree suburbane.)

Indipendentemente da chi sia la colpa, la realtà che la Casa Bianca sta ascoltando molto chiaramente è questa: due (o anche tre) seggi al Senato hanno una pessima tendenza per i repubblicani e potrebbero essere fuori portata anche prima di arrivare a novembre.

Punto: Controllare la maggioranza al Senato non è così importante come vincere la Casa Bianca. Ma come hanno dimostrato gli ultimi tre anni, è dannatamente vicino.

source–>https://www.cnn.com/2020/05/26/politics/senate-gop-majority-2020-white-house/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *