La Marina cinese del PLA controlla il coronavirus e lo spiegamento della portaerei lo dimostra, afferma un rapporto

Il corriere Liaoning guidava il gruppo, che comprendeva due cacciatorpediniere missilistici guidati, due fregate missilistiche guidate e una nave ausiliaria, secondo il rapporto tabloid dello stato The Global Times. Ha citato rapporti giapponesi e taiwanesi e ha osservato che il PLA non ha confermato l’operazione.

La portaerei cinese Liaoning arriva a Hong Kong in questa foto dell'archivio 2017.
Il rapporto afferma che la portaerei cinese stava effettuando questa operazione mentre quattro portaerei della US Navy – la USS Theodore Roosevelt, l’USS Ronald Reagan, l’USS Carl Vinson e l’USS Nimitz – hanno riportato casi di coronavirus, che ha compromesso le loro operazioni.

Il Roosevelt, ora attraccato a Guam, fu il più colpito dal virus, con 585 casi tra il suo equipaggio di oltre 4.000 persone. Quasi tutti sono stati spostati a terra sull’isola e sono in corso lavori per disinfettare la nave, ritardandone la capacità di spiegamento.

La marina del PLA non ha problemi di questo tipo, hanno riferito al Global Times esperti del settore militare cinese.

“Durante tutto il viaggio, Liaoning ha dimostrato che l’Esercito popolare di liberazione cinese (PLA) ha svolto un ottimo lavoro nel prevenire e controllare le epidemie, e l’epidemia COVID-19 non ha ha avuto un impatto sul suo spiegamento e operazioni “, ha detto la storia, citando Xu Guangyu, consulente senior della China Association for Arms Control and Disarmament.

“Ciò ha dimostrato che il PLA può inviare truppe di stanza ovunque e in qualsiasi momento, con le truppe che conservano ancora forti capacità di combattimento. Il popolo cinese può sempre contare su di esse”, ha detto Xu.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_world/~3/W4BsCVk1nmU/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *