La nuova linea M3 Cityring della metropolitana di Copenaghen cambia il gioco

Copenaghen (CNN) – A Copenaghen, il traffico è generalmente dovuto alla varietà di due ruote: la bicicletta.

Da quando le biciclette sono state importate dalla Francia alla Danimarca nel 1869, sono diventate la principale forma di trasporto nella città scandinava. Negli anni 1920, non era raro vedere sia la classe operaia che l’alta società pedalare per le strade. Ma con l’apertura della nuova linea metropolitana M3 Cityring, i pendolari hanno un nuovo modo di spostarsi.

Mentre la metropolitana di Copenaghen è sempre stata abbastanza efficiente, molte aree mancavano di stazioni e quindi mancanza di accessibilità.

Inoltre, una popolazione in crescita di circa 10.000 nuovi residenti all’anno tasse autobus e treni già in circolazione. In una città di 650.000 abitanti, circa 200.000 pendolari ogni giorno in metropolitana, a volte con una bicicletta durante il viaggio.

Maggiore accessibilità

La linea circolare ha 17 nuove fermate, quasi il doppio del numero di stazioni esistenti.

La linea circolare ha 17 nuove fermate, quasi il doppio del numero di stazioni esistenti.

DA MARIE ODGAARD ​​/ AFP tramite Getty Images

Cityring, una linea circolare di 15,5 chilometri (circa 9,63 miglia) con 17 nuove fermate – che quasi raddoppia il numero di stazioni esistenti – ora collega i quartieri periferici che si irradiano lontano dal centro della città. I residenti non dovranno fare affidamento sulle loro biciclette per spostarsi, un vantaggio soprattutto durante gli inverni igienici di Copenaghen.

L’impulso per il progetto è stato duplice, secondo Henrik Plowmann Olsen, CEO della metropolitana di Copenaghen. “Prima di tutto, si trattava di migliorare il trasporto pubblico, rendendolo più efficiente e migliore”, ha detto. “Ma riguardava anche lo sviluppo della città in altre aree fuori dal centro città”.

Sono stati costruiti luoghi pubblici, con 150 panchine e 800 alberi, intorno alle 17 nuove stazioni. Gli spazi non solo forniscono l’accesso alla metropolitana, ma si spera che incoraggino più commercio e abitazioni.

“Vediamo che attrae negozi, ma anche uffici e società di servizi”, ha affermato Olsen.

Costruire la linea non è stato senza sfide.

Olsen ha riconosciuto che gli otto anni di costruzione hanno ostacolato il traffico e in generale hanno disturbato la vita quotidiana delle persone. “Abbiamo avuto le macchine proprio fuori dalle finestre delle persone per un certo numero di anni”, ha detto.

Il vetro e la luce sono elementi chiave del design e le stazioni sono state progettate per integrarsi con l'ambiente circostante.

Il vetro e la luce sono elementi chiave del design e le stazioni sono state progettate per integrarsi con l’ambiente circostante.

Reginaldo Sales / Metro Company

I problemi tecnici hanno anche sfidato i progettisti di tunnel. Dovettero costruire attorno a strutture più vecchie con basi fragili, come la storica chiesa di Frederik, nota anche come chiesa di marmo, alla stazione di Marmorkirken.

Anche il controllo delle acque sotterranee era indispensabile durante la costruzione.

“Molte delle case nella parte interna del centro storico della città sono in realtà basate su pile di legno del 17 ° o 18 ° secolo”, ha detto Olsen, “se si rimuovono le acque sotterranee da queste pile, marciranno”.

Inoltre, i costruttori hanno dovuto manovrare attorno ai tunnel della metropolitana esistenti, ma Olsen nota con orgoglio che l’estensione è stata completata senza causare l’arresto dell’attuale sistema.

Nuove rotaie lucide

La nuova linea M3 consente a Copenaghen di competere a livello internazionale.

La nuova linea M3 consente a Copenaghen di competere a livello internazionale.

Reginaldo Sales / Metro Company

La linea stessa è una cosa di bellezza; Elegante e brillante come una guarnizione luccicante nell’acqua, questa nuova linea di binari lucidi funziona automaticamente senza alcun conduttore.

Il sistema funziona 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno, un servizio raro offerto solo da una manciata di città in tutto il mondo, tra cui New York, Chicago e Melbourne, e una rotazione completa della linea dura 24 minuti. La velocità media è di circa 40 chilometri all’ora (circa 25 miglia all’ora) ma quando un treno raggiunge la sua velocità massima, può viaggiare a 90 chilometri all’ora (55 miglia all’ora) .

A differenza delle stazioni più vecchie, tutte le nuove fermate hanno due ascensori anziché uno e l’inclinazione delle scale è stata ridotta per rendere meno doloroso salire e scendere dai voli. Per la cultura odierna di iTouch, gli schermi ATM forniscono ai corridori informazioni sul percorso e mappe.

Non solo facili da guidare, le stazioni Cityring sono divertenti da vedere.

Il vetro e la luce sono elementi chiave del design e le stazioni sono state progettate per integrarsi con il loro ambiente. Alla stazione Frederiksberg Allé, ad esempio, la combinazione di colori degli interni verdi è una successione del parco all’aperto che accoglie i ciclisti quando raggiungono il livello della strada.

Pulizia ed efficienza sono due principi della metropolitana. I ricavi generati dalla vendita dei biglietti vengono reinvestiti nella manutenzione e le indagini trimestrali sui passeggeri forniscono agli operatori della metropolitana informazioni su cosa funziona, cosa non funziona e dove indirizzare i fondi.

READ  Gli operatori sanitari bosniaci inviano i pasti negli ospedali più colpiti di New York

Adatto a bici

Cityring non vuole competere con le biciclette, ma si inserisce invece nell’infrastruttura di trasporto esistente. “Metro in realtà supporta l’idea che le bici siano l’ultimo miglio o il primo miglio, quindi puoi usarle in combinazione”, ha detto Olsen.

Le biciclette sono consentite nella metropolitana al di fuori dell’ora di punta e le cantine di ogni stazione consentono di riporre i veicoli a due ruote quando non vengono utilizzati. Le schermate dei punti di uscita annunciano le partenze vicine di autobus e treni per facili collegamenti.

Questa nuova brillante linea ferroviaria è senza conducente e funziona automaticamente.

Questa nuova brillante linea ferroviaria è senza conducente e funziona automaticamente.

Reginaldo Sales / Metro Company

Sebbene queste funzionalità abbiano entusiasmato i residenti del nuovo sistema, Olsen ritiene che “la cosa più importante è che non è necessario controllare il calendario”, ha affermato. “Puoi semplicemente attraversare la stazione e ci sarà un treno subito dopo.” Per lui, la libertà dai vincoli di un orario illustra la facilità d’uso della metropolitana.

La nuova linea M3 – e l’espansione della metropolitana in generale – non solo serve la città internamente, ma consente a Copenaghen di essere competitiva a livello internazionale. Citando Amburgo, Germania e Stoccolma, Svezia come rivali vicini, Olsen spera di attrarre sia gli affari che i turisti a Copenaghen attraverso le opportunità presentate dalla metropolitana.

Con l’apertura dell’M3 Cityring, il numero di utenti dovrebbe aumentare da 65 milioni a 122 milioni entro il 2020 e si prevede che nei prossimi cinque anni si apriranno due ampliamenti della linea M4 esistente.

Sebbene le proiezioni siano ambiziose, la definizione del successo di Olsen è più modesta.

“Meno persone devono pensare a noi, meglio è”, ha detto. “Quindi se puoi fare affidamento solo su di noi e non devi pensare di usare la metropolitana perché è facile da usare e non devi pianificare il tuo viaggio, allora credo che avremo successo. ”

READ  Ho lasciato Hong Kong per una pausa. Invece, mi sono bloccato con i miei genitori per mesi

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_europe/~3/7pGzwoDV4O8/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *