La stagione di F1 2020 potrebbe iniziare a porte chiuse, afferma l’amministratore delegato Ross Brawn
il Pandemia di coronavirus ha ritardato l’inizio della stagione e martedì il Gran Premio del Canada è diventato la nona gara viene rinviata o annullata.

Il Grand Prix di Francia, attualmente in programma per il 28 giugno, è il primo incontro che non è stato ancora rinviato, ma Brawn pensa che una data di inizio luglio sia più fattibile e potrebbe essere “autosufficiente” senza la presenza di fan.

“Viaggiare per squadre e viaggiare per tutti i soggetti coinvolti sarà uno dei maggiori problemi”, ha affermato Brawn, parlante a Sky Sports. “Potresti discutere una volta arrivati ​​lì, potremmo diventare abbastanza autosufficienti.
Brawn chatta con Christian Horner, direttore del team Red Bull Racing.

“Il nostro punto di vista è probabilmente che una partenza europea sarà favorevole e potrebbe anche essere un evento chiuso. Potremmo avere un ambiente molto chiuso, dove le squadre entrano in charter, le canalizziamo nel circuito, ci assicuriamo che tutto il mondo è testato, concesso in licenza e non vi è alcun rischio per nessuno.

“Abbiamo una gara senza spettatori. Non è eccezionale, ma è meglio di nessuna gara. Dobbiamo ricordare che ci sono milioni di persone che seguono lo sport seduti a casa. Molti di loro sono isolati e possono mantenere vivo lo sport e fare sport e intrattenere le persone sarebbe un enorme vantaggio nella crisi che stiamo attraversando “.

La notizia del rinvio del GP canadese segue il pubblicità che F1 sta lavorando con i promotori su un calendario 2020 rivisto.
CEO F1 Chase Carey ha detto ai fan che il programma aggiornato sarebbe molto diverso dall’originale, con il programma di gara effettivo e le date di gara che potrebbero differire in modo significativo.
Secondo l’ente governativo dello sport – Federazione internazionale dell’Automobile – statuti, le serie di corse dovrebbero completare otto gare affinché il campionato 2020 sia valido.
I fan si schierano davanti alle porte prima della prima sessione di prove libere del Gran Premio d'Australia di Formula 1.

Brawn ritiene che sia possibile completare una “stagione di gare 18-19” – il che significherebbe perdere tre gare dal calendario originale di 22 gare – anche se ciò significherebbe prolungare la stagione fino al 2021.

READ  Tom Brady e i bucanieri di Tampa Bay hanno giocato cinque partite in prima serata nella stagione NFL 2020

“Potremmo completare otto gare a partire da ottobre”, ha detto l’ex team manager. “Ma c’è sempre la possibilità che possiamo incontrarci l’anno prossimo.

“Questo è in fase di studio. Possiamo andare via da gennaio per finire la stagione? Ci sono tutti i tipi di complicazioni, come puoi immaginare, con quello.” Se potessimo iniziare all’inizio di luglio, potremmo fare una stagione di 19 gare. . (Sarebbe) difficile – tre gare, un fine settimana, tre gare, un fine settimana. “

I commenti di Brawn arrivano il giorno dopo che il direttore del team Ferrari Mattia Binotto ha dichiarato che la F1 deve essere “flessibile” per adattarsi a tutte le gare del calendario 2020.

Binotto esamina il garage durante i test finali per il Gran Premio di F1 degli Stati Uniti.

Sono stati menzionati weekend del Gran Premio più intensi, con la possibilità di organizzare gare il sabato e la domenica.

“Penso che ciò che sarà importante per noi sia davvero essere flessibili”, Binotto detto Sky Sports. “Sono sicuro che Chase (Carey) e le squadre saranno in grado di mettere insieme il miglior campionato che possiamo avere.

“Da parte nostra, siamo pronti per tutto ciò che è necessario, sia che si tratti di weekend di gara brevi, doppie gare, quando finisce o gareggia insieme. È importante essere flessibili e in modo che possiamo fare buone gare anche per i fan “.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_sport/~3/nt-gC_y4gt0/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *