L’amministrazione Trump potrebbe trasformare la crisi sanitaria in crisi abitativa (opinione)

Si tratta di una misura senza precedenti, coerente con la natura senza precedenti della prossima crisi economica.

Ma significa anche che milioni di mutuatari non invieranno i loro mutui questo mese. Purtroppo per il agenti ipotecari che raccolgono questi pagamenti, sono ancora in contatto con gli investitori che hanno fornito i soldi prestati ai mutuatari. Dopo tutto, non c’è pranzo libero. Il Congresso non ha rimosso l’obbligo di rimborso, ma l’ha semplicemente trasferito dal mutuatario al servizio ipotecario. Poiché questi mutui sono garantiti dal governo, gli agenti ipotecari verranno eventualmente rimborsati dal governo. Ma quello potrebbe richiedere più di un anno. Nel frattempo, i riparatori devono trovare miliardi di dollari un mese per pagare il conto dei loro debitori.
Per darvi un’idea della quantità di denaro di cui stiamo parlando, se solo una famiglia su quattro con un mutuo accetta l’offerta del Congresso di vietare per sei mesi, gli agenti ipotecari dovranno coprire i pagamenti in eccesso di $ 70 miliardi. Se li usano tutto l’anno, i riparatori dovranno coprire oltre $ 140 miliardi, secondo l’analisi di Moody’s Analytics. Per mettere in prospettiva questi numeri, l’anno scorso i riparatori hanno realizzato un utile netto totale inferiore a $ 10 miliardi.

L’aritmetica non funziona. Solo i riparatori più grandi e meglio capitalizzati sarebbero in grado di gestire questo tipo di pressione. Il resto vacillerebbe e molti fallirebbero completamente.

Il destino di queste società è importante per tutti noi perché sono loro che prendono il telefono per aiutare i mutuatari che stanno lottando per pagare i loro mutui. Il diffuso fallimento degli agenti ipotecari immergerebbe questo sistema nel caos completo. Molti proprietari di case in difficoltà non avrebbero nessun posto dove rivolgersi, mentre i regolatori stanno lottando per trovare qualcun altro a servizio del loro prestito. Tutto ciò accadrebbe quando i riparatori in tutto il paese stanno lottando per gestire i clienti che già hanno.

READ  Jessica Simpson dice che si vergognava di Vogue

A peggiorare il problema, anche i gestori di mutui stanno erogando prestiti ipotecari. Pertanto, il loro diffuso fallimento significherebbe che molte famiglie troveranno molto più difficile ottenere un prestito per acquistare una casa o rifinanziare il proprio mutuo, gettando un pesante velo sulla nostra ripresa economica una volta che il virus è scomparso.

I decisori hanno quindi una scelta. Ora possono intervenire e risolvere l’enorme problema del flusso di cassa che devono affrontare i gestori di mutui, anticipando questi pagamenti direttamente agli investitori o prestando denaro ai fornitori per farlo da soli. In ogni caso, il costo sarebbe pallido rispetto al salvataggio del mercato immobiliare se la pressione sul settore immobiliare fosse tanto grave quanto molti temono. Oppure possono aspettare e vedere come vanno le cose, incrociando le dita in modo che l’ondata di pazienza che arriva non faccia altrettanto danno: rovescia solo i primi domino.

Se la scelta sembra familiare, dovrebbe. Questo non è diverso dalla scelta che i decisori politici hanno dovuto fare quando hanno scoperto il virus per la prima volta qualche mese fa: prestare attenzione agli avvertimenti degli esperti e agire in modo aggressivo per evitare una crisi, o tentare la fortuna e la speranza che le cose non saranno così brutte come temuto.

Certamente non faremo di nuovo lo stesso errore.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_us/~3/z-FpLMHyGvw/index.html

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGames.IT