Le proteste sono scoppiate di nuovo contro gli ordini di alloggi locali contro i coronavirus. Ecco perché i governatori non si muovono

“Libertà dalla paura” recita un cartello di manifestanti in Indiana.

“Stop the stop”, ha detto un altro segno del Maryland.

Horns suonò per le strade di Annapolis, dove i membri del gruppo Reopen Maryland dissero che la chiusura degli affari era stata finanziariamente devastante.

“Non pensiamo che ci sia una ragione per cui non possiamo proteggere gli anziani e i vulnerabili da questo virus e continuare a rimettere al lavoro le nostre piccole imprese”, ha affermato Paul Brockman. CNN WBAL Affiliate.

A Indianapolis, il manifestante Andy Lyons ha dichiarato di aver compreso i rischi per la salute. Ma vuole che il governo indietreggi.

“Se mi ammalo, sopporterò le conseguenze della mia malattia”, ha detto Lyons. CNN WTHR affiliato. “Se qualcun altro si ammala, sopportano le conseguenze della loro libera scelta senza vincoli del governo. Ecco di cosa si tratta.”
In tutto il paese, sempre più proteste sono scoppiate negli stati rosso e blu.
Michigan, Ohio, Kentucky, Minnesota, Carolina del Nord, Utah, Colorado e Washington ho visto tutte le proteste negli ultimi giorni.
Il candidato del governatore Tim Eyman parla a una manifestazione per protestare contro l'ordine di rimanere nella casa dello stato di Washinton a Capitol Hill a Olympia domenica.
E sono attese ulteriori proteste, anche in stato occidentale di new york Lunedi.

Il governatore del Maryland Larry Hogan ha affermato di comprendere “la frustrazione delle persone che vogliono aprire le cose in questo momento. Anche io sono frustrato”.

“Stiamo facendo tutto il possibile per riaprire in sicurezza”, ha detto domenica il governatore repubblicano alla CNN “Stato dell’Unione”. “Ma non credo sia utile incoraggiare le proteste e incoraggiare le persone ad andare contro la politica del presidente”.

È troppo presto per riaprire, secondo le linee guida della Casa Bianca

Nel Maryland e nell’Indiana, alcuni manifestanti indossava cappelli o bandiere sventolanti che ha sostenuto il presidente Donald Trump.
È qui che riaprono i 50 stati
Ma Hogan ha sottolineato che la proposta di Trump di riaprire gli Stati in più fasi non consentirebbe comunque l’apertura del Maryland.
Tra le linee guida per “Aprire l’America di nuovo”, gli Stati non dovrebbero iniziare a riaprire fino a quando non avranno una traiettoria discendente di casi documentati in un periodo di 14 giorni o una traiettoria discendente di test positivi in ​​percentuale del totale test in un periodo di 14 giorni.

Hogan, presidente della National Governors ‘Association, ha affermato che stati come il suo non hanno ancora seguito le linee guida della Casa Bianca.

Una suddivisione stato per stato dei casi e dei decessi di coronavirus

Cercando di prevenire una seconda ondata mortale

Una delle manifestazioni più rumorose della storia recente è stata nel Michigan, dove i manifestanti hanno denunciato l’estensione del governo Gretchen Whitmer dell’ordine di arresti domiciliari fino al 30 aprile.
L'influenza spagnola ha ucciso 50 milioni di persone. Queste lezioni potrebbero aiutare a evitare la ripetizione con coronavirus
“Mi rendo conto di quanto sia importante questo virus, ma ora arriviamo al punto in cui chiudiamo troppe cose”, ha detto il manifestante Tom Hughey, che ha una piccola impresa, detto alla consociata CNN WILX.
Associazione degli infermieri del Michigan ha definito la protesta “irresponsabile”, dicendo che “invia esattamente il messaggio opposto che gli infermieri e gli operatori sanitari stanno cercando di far passare: stiamo chiedendo l’elemosina, stiamo a casa”.

Whitmer ha detto alla CNN “Stato dell’Unione” domenica che il suo stato non era assolutamente pronto per riaprire.

READ  Pandemia di coronavirus: aggiornamenti in tutto il mondo

“Il Michigan in questo momento ha il terzo più alto numero di morti nel paese”, secondo il coronavirus, ha detto Whitmer.

I rischi e i benefici della riapertura del Paese

“Nessuno è più interessato a riaccendere la nostra economia di me. Ma voglio farlo in un modo che mi salvi davvero la vita … Significa che possiamo evitare una seconda ondata. Perché per quanto difficile, sarebbe devastante avere una seconda ondata “.

I funzionari sanitari hanno avvertito che ulteriori ondate di coronavirus sono quasi inevitabili. Ma “sta a noi determinare la dimensione di queste altre onde”, ha detto il dottor Larry Brilliant, epidemiologo.

Ha messo in guardia dal ripetere gli errori della pandemia di influenza spagnola che ha ucciso 675.000 americani. Allora, secondo gli epidemiologi, le persone hanno abbandonato la distanza sociale troppo presto, portando a una seconda ondata di infezioni più mortale della prima.
Hai chiesto, noi rispondiamo: le tue principali domande sui coronavirus

source–>https://www.cnn.com/2020/04/20/us/protests-coronavirus-stay-at-home-orders/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *