Lezioni dalla Cina: come il Coronavirus ha cambiato per sempre il commercio globale

Le nuove strategie che le aziende stanno introducendo non riporteranno la vita alla normalità, secondo i leader delle imprese e gli esperti. Invece, dicono che la crisi potrebbe cambiare in modo permanente il modo in cui lavoriamo, facciamo acquisti e gestiamo le nostre attività.

“Questo è il nuovo standard”, ha affermato Alain Benichou, CEO di IBM China. “Ci sono molte sveglie su cui stiamo attualmente lavorando.”

Ecco come è cambiato il futuro del business e come la Cina ci sta dando informazioni.

Il nostro modo di lavorare

Per Despina Katsikakis, il posto di lavoro medio sta già iniziando a essere molto diverso.

Katsikakis, un partner con sede a Londra che si concentra sull’innovazione e le pratiche emergenti in una società immobiliare commerciale Cushman e Wakefield (CWK), ha consigliato alle aziende di tutto il mondo di tornare al lavoro.

In Cina, l’azienda ha già contribuito al ritorno di oltre un milione di lavoratori negli uffici. Secondo Katsikakis, la crisi ha accelerato il futuro del lavoro di quasi un decennio.

L’azienda spera di capitalizzare su questo turno, iniziando con una guida visiva per i suoi clienti chiamata “Six Feet Office”. Il concetto, un “laboratorio vivente” nell’ufficio di Cushman & Wakefield ad Amsterdam, era basato sul suo prelievo dalla Cina e su altri feedback da parte di lavoratori e clienti in tutto il mondo.

Società immobiliare commerciale Cushman & amp; Wakefield costruì un prototipo chiamato

“Questo è un prototipo che fondamentalmente è lì per indurre le persone a pensare alle soluzioni, a come mettere in gioco il distanziamento sociale, preparare l’edificio in modo adeguato e convincere davvero le persone a comportarsi diversamente “, ha detto Katsikakis.

In questo nuovo standard, gli uffici non sono sorprendentemente distanziati di sei piedi. Funzionari sanitari di tutto il mondo hanno avuto per mesi informato le persone a mantenere questa distanza l’una dall’altra per evitare la diffusione il virus.

Ai lavoratori viene chiesto di camminare “a senso unico” – in senso orario – in tutto l’ufficio, per evitare di attraversare percorsi e diffondere più germi. Katsikakis ha affermato che il consiglio si basa su consultazioni con esperti sanitari, che hanno condiviso il modo in cui i medici navigano negli ospedali.

Uno dei più grandi asporto che l’azienda ha vinto dalla Cina, ha detto, è che “dobbiamo assicurarci di confidare che stiamo tornando in un ambiente sano”.

Nel corso dei prossimi anni, prevede di utilizzare i sensori per sostituire la maggior parte delle superfici condivise che eravamo soliti toccare. Invece di scorrere la scheda di accesso per entrare, ad esempio, potresti dover affrontare una telecamera di riconoscimento facciale o visualizzare un codice QR sul telefono.

Le aziende dovrebbero inoltre investire di più nei sistemi di filtraggio dell’aria per ufficio per ridurre i contaminanti (ad esempio, Volkswagen regolare al massimo le sue unità di condizionamento dell’aria a Wolfsburg). Alcuni potrebbero persino installare delle protezioni starnuti in plexiglass sui banchi, afferma Katsikakis. Per evitare di contaminare le superfici, la sua azienda suggerisce di posizionare un blocco di carta sulla workstation e di sostituirlo quotidianamente.

Dalla presentazione del prototipo “Six Feet Office”, l’azienda è stata inondata di richieste ogni giorno – se non “ogni ora”, ha scherzato il partner. “Abbiamo tenuto briefing giornalieri con alcuni dei nostri più grandi clienti nel mondo per aiutare loro e i loro team immobiliari a vedere come possono prendere queste idee e come possiamo co-creare con loro”.

READ  Allen Daviau, direttore della fotografia per "ET", muore a 77 anni

Sebbene il concetto richieda più spazio, ciò non significa necessariamente che avere un ufficio sarà più costoso. Se c’è una cosa che la situazione ha dimostrato, è che il lavoro a distanza è efficace – e in gran parte qui per restare, ha detto Katsikakis. Ciò significa che un minor numero di persone utilizzerà lo stesso spazio di prima della pandemia.

La più grande esperienza di compiti al mondo è stata innescata da un coronavirus

Anche il modo in cui comunichiamo sul lavoro è cambiato. L’aumento della domanda di software aziendali, come Microsoft Teams, è “senza precedenti”, ha affermato Jared Spataro, vicepresidente di Microsoft 365.

Ha detto giovedì che il programma di messaggistica e videoconferenza ha ora 75 milioni di utenti giornalieri, in crescita del 70% rispetto al mese scorso.

“Abbiamo una macchina del tempo in cui paesi come la Cina e la Corea del Sud tornano al lavoro e a scuola e l’uso dei team continua a crescere”, ha dichiarato Spataro a CNN Business.

Il nostro modo di fare shopping

In un certo senso, ora è il momento per i marchi di reclutare nuovi clienti e costruire relazioni durature, ha affermato Deborah Weinswig, CEO di Coresight Research, una società di consulenza e ricerca specializzata in vendita al dettaglio e tecnologia.

Mentre milioni di persone si rifugiano nelle loro case, sono costretti a creare nuove routine e nuovi stili di vita, ha osservato.

“Dicono sempre che ci vogliono 21 giorni per cambiare un’abitudine”, ha detto Weinswig. “Stiamo cambiando le nostre abitudini di acquisto e alcune saranno piuttosto appiccicose”.

La Nike, ad esempio, ruotava così bene che “poteva cambiare la curva [it’s] per molti anni a venire “, ha detto. (In precedenza Coresight aveva lavorato a progetti di ricerca per Nike.)

Un pedone che cammina attraverso un negozio Nike a Shanghai a marzo.

Mentre l’azienda promuoveva lo shopping online prima dell’epidemia, Weinswig ha affermato che negli ultimi mesi gli affari sono “cresciuti davvero”. Il gigante dell’abbigliamento sportivo ha registrato solidi profitti a marzo, in parte perché ha rapidamente accelerato il suo business online in Cina. Le vendite digitali nella Grande Cina sono aumentate di oltre il 30% nell’ultimo trimestre, mentre gli utenti attivi settimanalmente per le sue applicazioni aziendali è aumentato dell’80%, ha dichiarato agli investitori il CEO John Donahoe.

READ  Sconto del 20% su Amazon con carte di credito Discover mirate

L’applicazione di punta dell’azienda è stata cruciale per il suo successo. La piattaforma è stata lanciata in Cina durante questo periodo e ha incoraggiato gli utenti ad allenarsi a casa tramite un “club di formazione” virtuale, secondo Coresight. Weinswig ha notato che l’app era gratuita, il che era “essenziale” per gli utenti.

La società ha anche lanciato più prodotti online, tra cui sneaker in edizione limitata come Air Jordans.

Anche la velocità era cruciale. La Nike compete in uno spazio sovraffollato, ma è stato uno dei primi marchi a rivolgersi ai clienti che soggiornano a casa, ha osservato Weinswig.

“Sono stati molto presto per adattarsi”, ha detto.

Il modo in cui gestiamo le nostre filiere

La pandemia potrebbe anche forzare una reinvenzione della catena di approvvigionamento globale.

In generale, le catene di approvvigionamento dei beni di consumo sono “progettate per dare priorità all’efficienza rispetto alla flessibilità e alla resilienza”, ha scritto John Knapp, partner e amministratore delegato del Boston Consulting Group, in un recente articolo. . post sul blog.

Ma negli ultimi mesi, “la carenza di materie prime e forniture critiche, nonché lo spettro dell’aumento dell’assenteismo dei lavoratori, hanno messo in luce i rischi sottostanti”, ha osservato.

Questo costringe le aziende a ripensare il modo in cui spediscono o spediscono le loro merci.

“Le cose che eravamo soliti dare per scontate non esistono più”, ha affermato William Ma, amministratore delegato di Kerry Logistics, una società con sede a Hong Kong che aiuta le aziende di tutto il mondo a gestire le proprie catene di approvvigionamento.

“In questo momento, possiamo vedere tutte queste interruzioni in quasi ogni segmento del trasporto merci da e verso la Cina. O entrando in Europa – non riesco a far attraversare il confine con il camion.”

Merci ispezionate in un magazzino di commercio estero nella provincia di Jiangsu, in Cina, a marzo.

Prima dell’epidemia, le aziende si aspettavano interruzioni di “giorni”, ha aggiunto Ma. Ora stanno guardando “settimane”.

READ  Il governo cinese rivela un elenco di bozze di animali che possono essere allevati per la carne

IBM spera di salvare la giornata. Il gigante della tecnologia che offre la gestione della catena di approvvigionamento basata sull’intelligenza artificiale afferma di aver visto un aumento “significativo” della domanda poiché sempre più clienti cercano modelli predittivi contro la prossima crisi. La società ha rifiutato di condividere cifre specifiche.

La pandemia è stata una “sveglia” per molte aziende, ha affermato Benichou, direttore generale di IBM China.

“Quello che vogliamo [do] sta chiaramente aiutando con i problemi che abbiamo scoperto con il Covid-19. L’ottimizzazione della catena di approvvigionamento, abbiamo appena scoperto, quindi dobbiamo occuparcene. “

Perfino i governi entrano nella legge. Il mese scorso, il Giappone ha annunciato piano per aiutare le aziende a trasferire la loro produzione, ha affermato Andrew Staples, direttore editoriale globale dell’Economist Corporate Network. La rete è un servizio di consulenza all’Unità di intelligence dell’Economist, che fornisce risorse ai leader aziendali.

“Penso che continuerà”, ha detto.

Le fabbriche cinesi hanno avuto un mese storicamente terribile con il coronavirus

L’epidemia ha anche rivelato crepe nella catena di approvvigionamento di cui la maggior parte delle aziende non era nemmeno a conoscenza, secondo i ricercatori IBM.

La società ha recentemente scoperto che il 90% delle società Fortune 1000 ha fornitori secondari a Wuhan, la città centrale della Cina dove è iniziata l’epidemia, ma “molti hanno avuto poca o nessuna interazione con loro”, ha detto la società. ha dichiarato Jonathan Wright, un dirigente IBM. webcast aziendale il mese scorso.

Allo stesso tempo, potrebbe essere troppo presto per le aziende per affrontare questo problema, ha affermato Ma.

Ha osservato che la ricostruzione delle catene di approvvigionamento richiede molto tempo e capitale, due aspetti che attualmente mancano alla maggior parte delle aziende.

“Crescere denaro contante è più importante per loro. Se la tua azienda non può essere venduta, non puoi pagare i tuoi fornitori, i fornitori non possono pagare i loro fornitori”, ha detto. “[We] voglio solo superare questo al più presto. “

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_world/~3/qCcMCOtLPxo/index.html

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGAMES.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
FPSGames.IT