Mark Esper afferma che la forza delle truppe statunitensi in Afghanistan scenderà sotto i 5.000 entro la fine di novembre

“Scendiamo a meno di 5.000 prima della fine di novembre”, ha detto Esper in un’intervista a Fox News.

Esper ha detto che il Pentagono avrebbe ancora bisogno di informare i membri del Congresso sul piano, e dovrebbe anche garantire che “gli Stati Uniti non siano minacciati dai terroristi che escono dall’Afghanistan”.

In un’intervista con Axios la scorsa settimana, il presidente Donald Trump ha detto che vorrebbe avere “probabilmente tra 4.000 e 5.000” soldati in Afghanistan entro il tempo delle elezioni del 3 novembre.

La CNN ha riferito a giugno che l’amministrazione stava finalizzando i piani per ridurre il numero di truppe dall’attuale livello di 8.600 a circa 4.500, una cifra ritenuta la più bassa dai primi giorni della guerra in Afghanistan, iniziata nel 2001. .

La conferma di Esper di un ritiro importante arriva nel mezzo di attacchi mortali dei talebani al governo afghano, nonostante il gruppo ribelle abbia firmato un accordo con gli Stati Uniti a febbraio.

Il Pentagono ha anche affermato in un rapporto il mese scorso che i talebani non hanno ancora rotto con al Qaeda poiché l’amministrazione Trump ha propagandato tale rottura come un risultato importante del suo accordo con i talebani.

Nonostante la mancanza di progressi, un portavoce del Pentagono ha insistito giovedì, mentre le indicazioni del presidente erano chiare, qualsiasi ritiro futuro sarebbe stato “condizionato”.

source–>https://www.cnn.com/2020/08/08/politics/mark-esper-afghanistan-troop-levels/index.html

READ  Trump, Ford e il dilemma della maschera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *