Muore George Floyd: il Minnesota manda 500 soldati della Guardia Nazionale
“La nostra missione è proteggere la vita, preservare la proprietà e il diritto a proteste pacifiche”, La guardia nazionale del Minnesota ha twittato. “Un obiettivo chiave è garantire che i vigili del fuoco siano in grado di rispondere alle chiamate”.

Folle arrabbiate si sono radunate nelle città di tutto il paese per chiedere giustizia dopo la morte di George Floyd a seguito del suo arresto, lunedì, di un disegno di legge contraffatto. L’indignazione è aumentata dopo che è apparso un video che mostra un ufficiale di polizia di Minneapolis in ginocchio sul collo durante l’arresto. Era disarmato, ammanettato e pianto per non poter respirare fino alla morte successiva.

A Minneapolis, gli edifici sono stati incendiati, i negozi saccheggiati e una stazione di polizia è stata incendiata giovedì sera. Fumo e fiamme arancioni riempirono il cielo notturno mentre le persone si radunavano nelle vicinanze e filmavano video sui loro telefoni.

Il dipartimento di polizia di Minneapolis ha licenziato i quattro ufficiali coinvolti nell’arresto di Floyd.

L’incidente è sotto inchiesta da parte delle autorità locali, statali e federali e i pubblici ministeri hanno sollecitato i residenti a essere pazienti.

“Dobbiamo esaminare tutte queste prove e prendere una decisione significativa e facciamo del nostro meglio”, ha affermato il procuratore della Contea di Hennepin Michael Freeman.

Il procuratore federale Erica MacDonald ha dichiarato ai giornalisti che la priorità è garantire giustizia.

“Investigheremo su questa questione con la stessa rapidità e accuratezza della giustizia”, ​​ha dichiarato Freeman. “Questo video è grafico, orribile e terribile. E nessuno dovrebbe farlo. Chiedo alla gente di mantenere la calma e di lasciarci indagare.”

I quattro ufficiali coinvolti nella morte hanno invocato il loro diritto al quinto emendamento contro l’autoincriminazione, ha dichiarato Freeman alla CNN dopo la conferenza stampa.

“Sono assolutamente dispiaciuto per il dolore, la devastazione e il trauma che la morte del signor Floyd ha lasciato alla sua famiglia, ai suoi cari, a Minneapolis e al mondo”, ha dichiarato il capo della polizia di Minneapolis, Medaria Arradondo.

“So che attualmente c’è un deficit di speranza nella nostra città … e so che il nostro dipartimento ha contribuito a questo deficit nel suo insieme.”

A Minneapolis, le proteste si sono trasformate in rivolte e saccheggi a sud del centro città, con persone che si facevano strada tra i negozi e davano fuoco a imprese e altri edifici. Ci sono stati altri saccheggi giovedì a St. Paul, la capitale dello stato, accanto.

“Voglio che tutti siano in pace in questo momento, ma le persone sono distrutte e ferite perché sono stanche di vedere morire gli uomini neri”, ha detto Philonise Floyd, il fratello della vittima.

I manifestanti si sono anche radunati in altre città, tra cui Denver e New York.

Sara Sidner e Steve Almasy della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

source–>https://www.cnn.com/2020/05/29/us/minneapolis-george-floyd-friday/index.html

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *