“Ecco”. Dall’ospedale dove era ricoverato dopo una brutta caduta con il suo scooter sulle buche di Roma, il direttore di La7 Andrea Salerno annunciare su Twitter l’arrivo di Neri Marcore nel team di Martedì, il talk show gestito da Giovanni Floris. E posta un selfie dei due insieme. Lo spettacolo ha riaperto l’8 settembre con il primo episodio della nuova stagione, confermandosi come il leader del pubblico tra le discussioni in prima serata di martedì.

Nessuna indiscrezione nel tweet di Salerno sulla data di inizio di Neri Marcorè martedì – ma dovrebbe essere già la puntata di martedì 22 – ovvero le prossime vittime delle scenette satiriche dell’attore e comico: imitazione del presidente del Consiglio Giuseppe Conte certo, dopo i successi del passato compresi quelli di Maurizio Gasparri, Pier Ferdinando Casini e Alberto Angela. Ma sono allo studio anche nuove maschere.

Dai tempi di ballerò su Rai 3 le trasmissioni di Floris sono state quasi un passaggio obbligato e fortunato per la maggior parte dei big della commedia italiana degli ultimi vent’anni, da Maurizio Crozza a Virginia Raffaele, Luca e Paolo, Antonio Albanese, Paola Cortellesi, Gene Gnocchi, Paolo Rossi e tanti altri.

Atterrando su La7, Neri Marcorè riunisce ad Andrea Salerno una coppia fondamentale per tante avventure televisive del programma cult “Ottavo nano “.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come adesso
abbiamo bisogno di voi.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo coscienziosamente il nostro lavoro, facciamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno su ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, informazioni esclusive, interviste ad esperti, sondaggi, video e molto altro ancora. Tuttavia, tutte queste opere hanno un costo economico elevato. La pubblicità, in un momento in cui l’economia è ferma, offre un reddito limitato. Non in linea con la rampa di accesso. Ecco perché chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Per darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana, indispensabile per il nostro lavoro.
Diventa un utente dell’assistenza clicca qui.

grazie
Peter Gomez

Ma ora siamo noi che abbiamo bisogno di te. Perché il nostro lavoro ha un costo. Siamo orgogliosi di poter offrire ogni giorno centinaia di nuovi contenuti gratuitamente a tutti i cittadini. Ma la pubblicità, in un momento in cui l’economia è ferma, offre un reddito limitato. Non in linea con il boom di accessi a ilfattoquotidiano.it. Per questo ti chiedo di sostenerci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana. Una somma modesta ma fondamentale per il nostro lavoro. Dacci una mano!
Diventa un utente dell’assistenza!

Con gratitudine
Peter Gomez


Supporto ora


Pagamenti disponibili

Articolo precedente

Loredana Bertè: “Ero terrorizzata, mi ha violentata e picchiata”. La drammatica storia di Verissimo

seguente


Articolo successivo

Grande Fratello Vip, Fausto Leali chiama Enock “nero”: “Il nero è colore, il nero è razza”. Scoppia la polemica, ora i social chiedono l’espulsione

seguente


READ  Super Belen Cremona Weekend

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *