Moise Kean ha deciso: vuole tornare alla Juve. Tra Asti e Torino, nell’ambiente in cui è cresciuto, non passa giorno senza il conto alla rovescia tra amici e parenti. La volontà di Kean c’è ed è chiara. Quindi ovviamente non è abbastanza. E anche quello della Juve non basta, da qualche settimana sono convinti che il ritorno di Moise alla base sia la cosa migliore per tutti. Abbiamo bisogno di qualcosa in più, abbiamo bisogno di un accordo non facile da trovare con l’Everton. Mino Raiola sta lavorando, L’agente di Kean e l’intermediario di questa operazione che, come spesso accade, potrebbe passare da complicata a semplice.

UN ALTRO ‘ – Mentre la Continassa non si aspetta altro che Arek Appartenere Completano gli ultimi dettagli per salutare il Napoli, vestire i giallorossi e liberare Edin Dzeko, procede anche l’auto per completare il resto della squadra. Nelle ultime ore Gonzalo Higuain è diventato un giocatore dell’Inter Miami, Marko Pjaca è stato ceduto in prestito al Genoa, ma l’uscita resta bloccata e ostruita: l’infortunio di Alex Sandro potrebbe complicare ulteriormente i piani di addio di Mattia De Sciglio (sebbene sondato dal PSG), per Douglas Costa ancora non c’è quello giusto offerta, Sami Khedira resiste ancora. L’operazione Kean, invece, non dipende dai movimenti in uscita, crescendo in un asilo nido e comunque appena ventenne, non occuperebbe nessun posto in graduatoria nemmeno in Champions League. Sarebbe un altro, firmato da Andrea Pirlo, che può estendere le rotazioni in attacco e consentire a Kean di riprendersi dopo un primo anno da dimenticare all’Everton.

CONTATTI – Le trattative possono quindi prendere vita. Anche oggi c’è stato un nuovo incontro tra Raiola e la dirigenza della Juventus in Continassa, si è parlato anche della dirigenza di Luca Pellegrini e Federico Bernardeschi. Ma l’argomento più caldo è ovviamente ciò che porta a Kean col passare del tempo e dobbiamo definire la proposta che può convincere Everton. Il club inglese sta già lavorando per colmare il vuoto che verrà lasciato da Kean, sul tabellone ha altre importanti offerte (soprattutto quella del Borussia Dortmund) ma che non ostacoleranno la volontà del giocatore, fintanto che riuscirà a tutelare. l’investimento di un anno fa. È quindi possibile un prestito, forse biennale. Ma lo spettacolo dovrà essere costoso e comportare un obbligo di rimborso che definisce un’operazione complessiva non inferiore a 25 milioni di euro.. Tu vai al lavoro, Raiola accelera, Kean non vede l’ora di tornare a casa.

READ  Cristiano Ronaldo segna mentre la Juventus vince il nono titolo consecutivo in Serie A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *