“Nulla mi ha scioccato”: Bernie Sanders riflette ancora sul fallimento della sua candidatura alla presidenza

Ora, mentre fa un passo indietro e riflette sulla sua seconda offerta fallita per la Casa Bianca, rimane orgoglioso quello che ha realizzato, ma crede ancora che ci sia ancora molto lavoro da fare per portare più americani della classe operaia nel sistema politico e per attuare molte delle posizioni politiche progressiste che ha sostenuto a lungo.

“È difficile”, ha detto Sanders in un’intervista alla CNN. “Ma sapevamo cosa stavamo facendo e nulla di quello che è successo mi ha davvero scioccato.”

“Penso che ciò che abbiamo visto dal Nevada sia stato un grido ruggente da parte dell’establishment politico e dei media che volevano chiunque tranne Bernie”, ha detto Sanders. “Mio Dio, non so quanti articoli ci fossero su questo.” Abbiamo bisogno di qualcuno diverso da Bernie “e sai che alla fine hanno avuto successo. E questo è tutto. “

È rimasto in gara più a lungo nel 2016 e finirà per vincere meno delegati quest’anno rispetto a quattro anni fa. Ma Sanders è emerso come un pioniere in questo ciclo, riprendendosi da un infarto in autunno, raccogliendo più fondi dei suoi rivali e ottenendo le approvazioni chiave da altri leader progressisti. Quando Sanders vinse il voto popolare in tre dei primi quattro concorsi principali, la nomination sembrò a portata di mano, ma le sue speranze vennero infrante dopo la vittoria di Joe Biden in South Carolina.

Bernie Sanders supporta Joe Biden come presidente

La vittoria dell’ex vicepresidente ha semplificato la reazione dell’establishment a Sanders. Altri candidati moderati si ritirarono e si radunarono attorno a Biden, innescando un radicale riallineamento del concorso che alla fine annegò Sanders, la cui campagna non era pronta a resistere a una tempesta che aveva predetto con fiducia. E mentre Sanders aveva aumentato l’affluenza degli elettori e avuto un forte sostegno da parte dei giovani elettori, il loro impatto non era quasi quello che lui e la sua campagna avevano previsto.

READ  Negli Stati Uniti, potrebbe essere necessario mantenere la distanza sociale fino al 2022 se non viene trovato rapidamente un vaccino, affermano gli scienziati

Mentre molti sostenitori di Sanders erano pronti a reclamare la nomination dopo la sua vittoria in Nevada, lo stesso senatore ha capito le sfide che ha dovuto affrontare.

Dopo la fine della sua offerta di Sanders, ci furono un dibattito rigoroso su come la campagna Sanders si è avvicinata a Biden. Alcune forze nel mondo di Sanders pensavano che avrebbe dovuto essere più aggressivo nell’esporre le differenze tra i due candidati. Ma Sanders ha insistito sul fatto che le distinzioni che sono state fatte non dovrebbero andare a scapito del rapporto personale tra i due uomini, uno stabilito mentre erano colleghi al Senato. È una decisione che Sanders non si pente – e sostiene che queste lamentele non sono probabilmente l’intera storia.

“Penso che probabilmente quello che troverai per i prossimi cinque anni è che metà dell’America è stata intimamente coinvolta nella mia campagna”, ha scherzato Sanders. “Guarda, c’è una differenza nelle tattiche, ma non credo che siano state le tattiche che ci hanno aiutato a perdere.”

Da quando la campagna si è conclusa una settimana fa, Sanders ha fornito il suo sostegno dietro Biden e ha lasciato il gruppo per convincere la sua fan appassionata a sostenere la sfida lanciata dall’ex vicepresidente Donald Trump.

“Joe e io abbiamo i nostri disaccordi di sicuro. Joe è un bravo ragazzo e penso che sia più che disposto a sedersi ora, e ascolteremo le persone che lo hanno supportato in passato, sentiremo cosa devono dire e hanno cercato di rispondere alle loro preoccupazioni “, ha detto Sanders.

Riconosce che Biden avrà del lavoro da fare per conquistare i sostenitori progressisti, ma Sanders sostiene che a novembre, date le scelte a loro disposizione, la maggior parte sarà fatta.

READ  Lewis Hamilton chiede diversità e inclusività

“Penso che la maggior parte della gente si sveglierà la mattina e dirà: ‘OK, che ruolo ho intenzione di svolgere ora? Va bene per me sedermi sulle mani e lasciare aperte le possibilità? Devo permetterlo? il presidente più pericoloso dell’America moderna nella storia per essere rieletto o dovrei fare tutto il possibile per sconfiggere Trump mentre provo a spostare il più possibile la campagna di Biden e la sua amministrazione nella sua posizione progressiva? ” “disse Sanders.” E penso che la stragrande maggioranza del popolo americano concluderà di sì “.

Le due parti stanno attualmente formando sei gruppi di lavoro sulle politiche che includeranno esperti di spicco che hanno sostenuto i due candidati. Pubblicheranno un elenco di proposte politiche che faranno parte del discorso della campagna di Biden agli elettori.

Sanders ha detto che era pronto a rimanere fidanzato. Crede che, in molti modi, la sua progressiva coalizione abbia vinto l’argomento. Molte delle grandi questioni che ha affrontato nel 2016, dall’assistenza sanitaria a pagamento singolo alle lezioni gratuite, ora godono di un livello molto più elevato di sostegno popolare. Ha anche vinto elogi da molti democratici tradizionali.

Nella sua approvazione della campagna Biden, l’ex presidente Barack Obama ha descritto Sanders come “un originale americano”. Sanders ha affermato che unire figure come Obama serve a riconoscere dove crede che la politica americana stia andando.

“Se (Obama) fosse candidato alla presidenza oggi, non direbbe ciò che ha detto nel 2008 perché il mondo è cambiato radicalmente e la coscienza politica è cambiata”, ha affermato Sanders. “E ogni bravo politico – Obama e Biden, sono entrambi bravissimi politici – capisce che devi andare dove sono le persone”.

READ  Fairmont Baku nelle torri della fiamma di Baku: uno degli hotel più alti del mondo

Ciò che scoraggia Sanders, tuttavia, è che la maggior parte degli americani medi che trarrebbero maggiori benefici da politiche progressiste come l’assistenza sanitaria garantita, salari minimi più elevati o lezioni gratuite non sono ancora attivamente coinvolti nel processo politico . Sanders pensa che non sia perché non esistono, ma perché ancora non pensano che il sistema funzioni per loro.

“Come nazione, abbiamo la più bassa affluenza elettorale di quasi tutti i principali paesi del mondo. Penso che sia molto difficile far votare le persone quando credono che il sistema sia completamente truccato contro di loro e che “Il voto non fa alcuna differenza.” L’ho sentito un milione di volte ed è difficile “, ha affermato Sanders,” ma è esattamente ciò che deve essere fatto. “

C’è un ruolo che non prevede di svolgere in futuro: il candidato alla presidenza.

“Nessuno potrebbe prevedere il futuro, ma penso sia giusto dire che non sarò di nuovo candidato alla presidenza”, ha affermato Sanders. “Immagino.”

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_us/~3/cbvmw5oJ2UQ/index.html

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGames.IT