Olimpiadi: “incertezza” circonda i Giochi del prossimo anno, afferma il Governatore di Tokyo

Yuriko Koike ha dichiarato che i Giochi potrebbero significare una “vittoria” sulla pandemia, aggiungendo che c’è ancora del lavoro da fare per migliorare il trattamento e i test, ma ha ammesso che gli organizzatori si trovano ad affrontare una serie di incertezze .

“Le Olimpiadi di Tokyo 2021 sono un evento importante che tutti stavano aspettando”, ha dichiarato Koike a Will Ripley della CNN.

“Il rinvio è stato costoso e, soprattutto, non sappiamo quale sarà la situazione del coronavirus a luglio del prossimo anno. Abbiamo alcune incertezze qui.

“All’inizio è molto costoso, per questo abbiamo bisogno della comprensione della gente di Tokyo. Non dobbiamo spendere troppo. Dobbiamo rendere i Giochi sicuri per atleti e spettatori.”

Gli organizzatori hanno dichiarato a dicembre che il costo di ospitare i Giochi 1,35 trilioni di yen ($ 12,35 miliardi), mentre sponsor, assicuratori e emittenti hanno anche impegnato miliardi per i Giochi.

“Chiaro obiettivo da vincere”

Ci sono stati 17.039 casi confermati di coronavirus in Giappone e 917 decessi, secondo l’ultimo conteggio della Johns Hopkins University (JHU).

Dall’annuncio del rinvio dei Giochi olimpici, hanno detto i funzionari non ci sono piani per ritardare nuovamente i Giochi.

“Dobbiamo identificare i dettagli del virus, sviluppare il farmaco curativo, migliorare le strutture di test”, ha affermato Koike.

Capo IOC: No & # 39; Piano B & # 39; per ulteriori ritardi ai Giochi di Tokyo 2021

“Ma non possiamo permetterci di lasciare che la battaglia contro il coronavirus duri 10 o 20 anni. La comunità globale deve avere un obiettivo chiaro per vincere il coronavirus e competere per soluzioni creando una società sicura e condividendo esempi di successo ( controllo dei virus).).

“Desidero il successo dei Giochi Olimpici di Tokyo 2021 come (un segno) della vittoria dell’umanità sul coronavirus.”

Nonostante la sua alta densità di popolazione, Tokyo ha resistito bene al virus, registrando 5.347 casi confermati e 307 decessi, secondo JHU.

READ  Sky Brown: Skateboarder, 11 anni, ricoverato in ospedale dopo una caduta nell'orrore

“È grazie alla collaborazione del popolo di Tokyo”, ha detto Koike.

“L’uso delle maschere è diventato un’usanza ordinaria per i giapponesi dalla pandemia di influenza spagnola nel 1918 … Il senso di igiene del popolo giapponese è stato superbo e questo ha permesso di sopprimere il numero di morti rispetto ai paesi occidentali “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *