Oltre 1.300 detenuti sono risultati positivi al coronavirus in Ohio

Sono in corso test di massa nelle tre strutture che ospitano i detenuti: Marion Correctional Facility, Pickaway Correctional Facility e Franklin Medical Center. I funzionari della prigione isolano i detenuti e usano le squadre igieniche per disinfettare le aree comuni, ha detto la portavoce JoEllen Smith del Dipartimento di riabilitazione e correzione dell’Ohio.

Finora, Marion ha registrato 1.057 casi positivi, Pickaway 202 e Franklin 101. I detenuti che risultano positivi sono separati dal grande pubblico, ha detto Smith sabato.

Le attività di volontariato e le visite sono state sospese e il dipartimento sta lavorando ad altri mezzi di comunicazione per i detenuti. Le opzioni includono un tour video gratuito a settimana, due telefonate gratuite a settimana e otto e-mail gratuite al mese, ha affermato Smith.

I tempi dei pasti venivano ridotti a due volte al giorno, ma le calorie passavano da 2.500 a 2.700, ha affermato Smith. Ai detenuti veniva detto di dormire dalla testa ai piedi per evitare un’ulteriore diffusione.

L’ODRC non accetta i detenuti sintomatici che arrivano dalle carceri della contea e controlla quelli che vengono rilasciati, ha affermato Smith.

Secondo Smith, i nuovi detenuti vengono trattenuti in una zona per almeno cinque settimane dopo il loro arrivo, in modo da poter monitorare i sintomi ed essere separati dalla popolazione esistente.

I funzionari hanno deciso di testare tutti i detenuti e il personale delle strutture a partire da giovedì, e i risultati sono tornati in più fasi, ha detto la portavoce Melanie Amato del Dipartimento della Salute dell’Ohio. Ha detto che 103 membri dello staff si sono anche dimostrati positivi per Marion. Uno di questi membri del personale è deceduto e non sono stati immediatamente disponibili ulteriori dettagli sulla morte.

READ  Il membro della Hall of Fame della WWE e l'annunciatore dell'anello Howard Finkel, sono morti all'età di 69 anni

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_us/~3/0J9gVZxVKi8/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *