Pelé: la squadra brasiliana che ha vinto i Mondiali del 1970 rimane la più grande della sua storia

Questo può inondare un paese di speranza. Questo può far temporaneamente dimenticare ai suoi abitanti le loro disgrazie quotidiane. Le storie di vittorie famose vengono tramandate di generazione in generazione.

Per le nazioni meno fortunate con il talento e il pedigree del calcio, queste squadre possono presentarsi una volta per generazione. Altri, come il brasiliano che ha vinto cinque volte la Coppa del Mondo, si presentano un po ‘più regolarmente.

Ma nonostante le tante grandi squadre che hanno indossato la famosa maglia gialla, ce n’è una in particolare che brilla ancora di più.

La squadra conquistatrice in Messico del 1970 presentò Pelé, Jairzinho, Gerson, Tostão, Rivellino e Carlos Alberto, l’“eterno capitano ” del Brasile e il capocannoniere del più grande gol nella storia delle finali di Coppa del mondo.

È stato l’ultimo goal segnato in questa Coppa del Mondo – il quarto in un 4-1 martellato dall’Italia in finale – e quello che ha incarnato il Joga Bonito (Gioca magnificamente) mantra con cui il Brasile è stato a lungo sinonimo.

Nove dei 10 outfielders hanno contribuito alla creazione dell’obiettivo, terminando con il passaggio di Pelé sulla strada per Alberto, che ha colpito la palla nell’angolo in basso.

Il capitano Carlos Alberto tiene alta la Coppa Jules Rimet dopo che il Brasile ha sconfitto l'Italia per 4-1 nella finale della Coppa del Mondo del 1970.

Brasile stupefacente

“Abbiamo vinto la Coppa del Mondo e penso nella mia vita nello sport (era l’apice), senza dubbio”, ha detto Pelé al Don Riddell del team CNN Sport in un’intervista del 2016.

“Ho detto,” Santos è campione, mi ritirerò “,” ricorda Pele prima di pensare al Messico nel 1970. “Poi ho detto:” No, giocherò ai Mondiali. Sarà la mia ultima Coppa del Mondo, che Dio mi dia ancora una volta il dono di giocare bene. “”

READ  30 Migliori Tavola Da Sup Testato e Qualificato

Sarebbe giusto dire che le sue preghiere furono esaudite.

Domenica segna il 50 ° anniversario della finale della Coppa del Mondo del 1970 e guardando questo torneo potrebbe anche esserci un sentimento di nostalgia. Questa Coppa del Mondo è stata la prima ad essere trasmessa in tutto il mondo a colori, rendendo queste magliette giallo brillante ancora più abbaglianti.

Fu anche forse una vittoria per coloro che oggi descriveremmo come “puristi del calcio”; Dal Brasile Jogo Bonito contro il catenaccio italiano, il sistema altamente organizzato e difensivo che definisce il calcio italiano da decenni.

“Quando ero un bambino, mio ​​padre ha sicuramente parlato di questa fantastica squadra”, ha detto l’ex portiere Dida, lui stesso vincitore della Coppa del Mondo nel 2002, Don Riddell della CNN Sport.

“Una squadra mai vista prima, una squadra che avrebbe vinto facilmente perché erano i migliori di tutti i giocatori – e tra questi, ce n’era uno che ha fatto la differenza nel mondo, Pelé.

L'attaccante brasiliano Jairzinho è tenuto in aria dopo la vittoria del Brasile.

“Secondo me è il numero uno al mondo, il giocatore più forte che abbiamo mai avuto. Lo ha dimostrato, ha segnato più di 1000 gol. La squadra del 1970 è la più forte che il Brasile abbia mai avuto “.

Dida è nato tre anni dopo questa vittoria della Coppa del Mondo nel 1970, ma le storie che suo padre gli raccontavano hanno reso questi giocatori anche suoi eroi.

Molto prima che YouTube e i servizi di streaming rendessero disponibili anche i campionati di riserva più oscuri disponibili al mondo, i Mondiali del 1970 furono la prima opportunità per molti di vedere queste superstar in azione.

READ  patto tra Conte e Zhang

Nessuna squadra brasiliana ha giocato a calcio di club al di fuori del proprio paese, quindi il mondo ha guardato con ammirazione mentre questi volti sconosciuti lacerano i loro avversari.

Al centro di tutto, ovviamente, c’era Pelé.

L’attaccante del Santos ha operato un po ‘più in profondità in una prima linea a quattro lati, mentre il capo allenatore Mário Zagallo ha cercato di adattarsi alla pletora di talenti offensivi dal Brasile.

Pelé ha segnato due gol e ne ha aiutato un altro in finale contro l'Italia.

“Quando avevo meno di 20 anni, l’ho quasi incontrato [Pele] ma ciò non è accaduto, quindi sono rimasto disilluso “, ricorda Dida della sua disperazione di incontrare il suo eroe”. Ma alla fine ne ho avuto l’opportunità ed è stata una grandissima emozione prenderlo tra le sue braccia, sentirlo, parlargli.

“È una sensazione incredibile vedere un idolo da vicino. È stata una grande opportunità nella mia vita.”

‘Un altro livello’

Dida faceva parte della squadra vincitrice della Coppa del Mondo del Brasile nel 2002, un’altra squadra considerata da molti come una delle più grandi che abbia mai onorato la scena mondiale.

Il trio d’attacco di Ronaldo, Rivaldo e Ronaldinho è uno dei più temuti della storia, ma per Dida non sarebbe ancora una partita per la squadra del 1970.

“Erano soprattutto un altro livello”, spiega. “So che il calcio è cambiato, ma vincerebbero sicuramente nelle stesse condizioni oggi e Pelé segnerebbe”.

“Sicuramente è al primo posto [in Brazil’s greatest teams]. Farebbero le cose con facilità e calma. Non era che gli avversari fossero deboli, ma il talento che la squadra doveva improvvisare era impressionante. “

READ  UFC Fight Island confermata ad Abu Dhabi

Da allora ci sono state grandi squadre brasiliane. La nazione sudamericana ha vinto altri due Mondiali, non meno, ma per molti brasiliani, questa parte del 1970 continua a mantenere un posto nel cuore più alto degli altri.

Pelé dribbla davanti al difensore italiano Tarcisio Burgnich, che ha poi elogiato la stella brasiliana.

È stata una di quelle squadre di generazione – anche per un Paese dotato di calcio come il Brasile – che ha persino elogiato l’opposizione.

“Mi sono detto prima della partita, è fatto di pelle e ossa come tutti gli altri”, ha dichiarato il difensore italiano Tarcisio Burgnich del Pelé dopo la finale. “Ma mi sbagliavo.”

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGAMES.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
FPSGames.IT