Preservare la tradizione del bambù di Macao attraverso opere scultoree

Scritto da Stella Ko, CNNmacao

Molte delle più grandi città asiatiche devono i loro orizzonti a lunghi pali di bambù che consentono ai lavoratori edili di salire a grandi altezze.

Questo tipo di ponteggio è stato usato per secoli in luoghi come Macao, dove due architetti stanno ora cercando di cambiare le percezioni locali trasformando i poli in opere d’arte.

Rita Machado e João Ó, fondatori dello studio di design Impromptu Projects, hanno collaborato con maestri di bambù locali, noti come “ragni” per la loro abilità e il loro pericoloso lavoro su strutture simili al web.

“Abbiamo formato una sorta di amicizia in cui i maestri condividono le loro conoscenze e mostriamo il loro lavoro”, afferma Machado.

I primi usi del bambù

Il bambù è stato a lungo utilizzato per l’edilizia in alcune parti dell’Asia, dove cresce in abbondanza e rivaleggia con l’acciaio in termini di resistenza e durata. Cresce incredibilmente veloce – e fino a 8 metri (26 piedi) di altezza – rendendolo un materiale da costruzione resistente che dura da secoli.

Un tempo i pali venivano usati per costruire capanne e progetti su piccola scala, sebbene le grate di bambù che si estendessero per centinaia di metri in aria lungo i moderni grattacieli siano ormai comuni.

La fusione di vecchio e nuovo è un tema centrale nei progetti di bambù di Ó e Machado. E Macao, con il suo mix di storia portoghese e cinese, offre un palazzo ricco con cui lavorare.

Preservare la tradizione del bambù di Macao attraverso opere scultoree

I primi coloni portoghesi arrivarono a Macao nel 1500 e divenne rapidamente un importante snodo lungo la rotta commerciale asiatica dal Portogallo. Le influenze portoghesi si possono vedere nell’architettura europea e nelle distintive piastrelle bianche e blu che i mercanti importarono sulle loro navi. Anche le influenze cinesi sono evidenti, specialmente nel tempio A-Ma, costruito nel 1488, uno degli edifici più antichi della città.

READ  Florence Pugh esce con Zach Braff e non vuole la tua opinione

Nel 2005, il centro storico della città è stato aggiunto alla Lista del Patrimonio Mondiale come un luogo di eccezionale valore universale – un riconoscimento che deve in parte al bambù.

Ogni anno, i residenti costruiscono un teatro di bambù fuori dal tempio A-Ma per pregare per la sicurezza dei pescatori in mare. Questa tradizione dura da oltre 100 anni in questa città portuale – una tradizione che ha attirò l’attenzione dei due architetti, che abitano nella porta accanto.

Il bambù è stato a lungo utilizzato per l'edilizia in Cina.

Il bambù è stato a lungo utilizzato per l’edilizia in Cina. di credito: Dan Tham / CNN

“Questo tipo di rinnovamento annuale della tecnologia ancestrale è incredibile”, afferma Machado. “Abbiamo riadattato questa conoscenza già esistente in città e creato una nuova forma di espressione”.

Oltre a esprimersi, i designer vogliono attirare l’attenzione su un’abilità che probabilmente si estinguerà.

“Ragni” di Macao

Le estati umide di Macao e gli edifici ermetici creano condizioni difficili per le impalcature di bambù rimaste del territorio.

Chio Seng Wai è nel settore da quasi 50 anni. Durante questo periodo, ha eretto centinaia di cornici di scheletro a mani nude, istintivamente giudicando la corretta lunghezza dei pali di bambù e come dovrebbero essere assemblati. Nel corso degli anni ha lavorato su archi commemorativi, rifugi balneari ed edifici che coprono decine di storie.

Chio Seng Wai è stato nel settore per quasi 50 anni e, a quel tempo, ha eretto centinaia di scheletri a mani nude. di credito: Dan Tham / CNN

Le sue conoscenze possono essere trasmesse solo attraverso un intenso allenamento fisico, ma negli ultimi anni pochi candidati hanno voluto imparare.

READ  Art Acevedo, capo della polizia di Houston, risponde alle voci secondo cui un elicottero è stato abbattuto

“I giovani non sono interessati a quest’area perché è pericoloso lavorare ad alta quota dal suolo ed è un duro lavoro sotto il sole forte”, afferma Chio. “Siamo vecchi e dobbiamo ritirarci, ma vogliamo spingere la nostra industria in tutto il mondo a diffondere la nostra cultura e artigianato”.

Ci sono meno di 50 esperti di bambù rimasti a Macao, secondo Chio. Questa statistica ha allarmato il team di progetti improvvisati, che hanno osservato da vicino i ponteggi durante il loro lavoro.

Chio afferma che ci sono troppo pochi candidati desiderosi di apprendere la tecnica delle impalcature di bambù.

Chio afferma che ci sono troppo pochi candidati desiderosi di apprendere la tecnica delle impalcature di bambù. di credito: Ufficio degli affari culturali di Macao

“La larghezza della griglia nell’impalcatura è la lunghezza delle braccia e l’altezza delle gambe, in modo che possano scattare e usare le mani liberamente”, afferma Ó.

“Il loro modo di intrecciare e afferrare i pali di bambù e la respirazione segue certe forze nel loro ambiente”, continua. “Abbiamo capito che le loro posizioni sulla struttura di bambù erano molto vicine ai movimenti del tai chi”.

Rilanciare una professione morente

I progetti di bambù possono prendere forma nello studio degli architetti, ma il vero lavoro viene svolto all’esterno. Usando modelli 3D, gli artigiani del bambù hanno iniziato a ricreare la loro visione, a sollevare e fissare manualmente ogni palo.

I lavoratori si arrampicano su pali sottili intrecciati in pareti e piattaforme simili a tele per costruire edifici cittadini.

I lavoratori si arrampicano su pali sottili intrecciati in pareti e piattaforme simili a tele per costruire edifici cittadini. di credito: Progetti improvvisati

“Il bambù utilizzato nella nostra struttura è sempre la seconda, terza o quarta vita delle impalcature utilizzate in precedenza e il materiale ritorna nuovamente in altri cantieri”, spiega Machado.

READ  La saggezza del film di Tom Hanks per attori e vicini durante la pandemia

Gli architetti affermano che è importante mostrare il loro lavoro alla comunità locale, in modo che i residenti apprezzino le impalcature di bambù come un’arte, non solo uno strumento.

Ó e Machado credono che assumere impalcature sulla scena artistica contribuirà a mantenere viva la tradizione – e una professione minacciata.

“Consideriamo gli artigiani come artigiani, non solo operai nel settore delle costruzioni di basso rango”, afferma Ó. “Questa idea di rinnovamento della tecnologia e della conoscenza ancestrale è stata trasmessa verbalmente o visivamente – è una continuazione dell’identità locale.

“Ci sentiamo responsabili per estendere questa conoscenza alla prossima generazione.”

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_asia/~3/BcWzFwU6vTU/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *