Recensione di Trolls World Tour – CNN

A causa del coronavirus, Universal Pictures spostato il rilascio teatrale previsto per renderlo disponibile su richiesta – uno dei primi film importanti ad aggirare i cinema interamente nel mezzo degli ordini di rifugi domestici. In teoria, questa sarebbe una via di fuga per i bambini e potrebbe potenzialmente consentire allo studio di recuperare almeno parte dei suoi investimenti.

In termini creativi, questo sequel prodotto da DreamWorks Animation del film “Trolls” del 2016 è completamente dimenticabile – psichedelico e colorato, con un messaggio che celebra le nostre differenze nel modo più ovvio. La trama, così com’è, coinvolge un cattivo chiamato Barb (doppiato da Rachel Bloom di “Crazy Ex-Girlfriend”) che canta hard rock e vuole sradicare tutte le altre forme di musica in Troll Country.

Tocca a Poppy (Anna Kendrick), la principessa pop Troll e la sua amica Branch (Justin Timberlake) per provare a contrastarla, attraverso un tour di tutta la musica diversa del regno esteso, tra cui hip hop, country e classico.

Laddove i migliori film d’animazione lavorano per adulti e bambini, “Trolls” non ha molto da offrire. È troppo senza scopo e troppo rumoroso per gli adulti che potrebbero apprezzare alcuni dei riferimenti e dei cameo vocali, e anche se c’è molto da guardare e ascoltare in modo musicale jukebox, è difficile immaginare che molti bambini capiscano le battute a spese del jazz e dello yodel. .

Tuttavia, guardandolo a casa, ciò che è uscito chiaramente – se non così forte come il resto del film – è che questo film è pensato per essere apprezzato da un pubblico. È una gita per famiglie, un’esperienza in cui adulti e bambini possono sedersi insieme in un teatro buio, sperando che questi si abituino a comportarsi in un posto simile, senza mandare i genitori a urlare nel hall.

READ  Incredibile ponte galleggiante dall'Italia

Nei circoli mediatici, ci sono state molte speculazioni sul fatto che l’attuale cambiamento innescato all’improvviso e con discernimento dalla crisi di Covid-19 cambierà il comportamento dei consumatori nel lungo periodo. Per lo meno, ciò consente agli studi (o alle forze) di sperimentare con le finestre per scoprire quando e come i film raggiungono il pubblico, qualcosa che hanno negoziato per anni con catene di teatro scettici e difensivi.

È possibile che la convenienza di avere sempre più home entertainment prenderà piede, anche più di quanto abbia già fatto, durante questo periodo folle. Ma sembra altrettanto probabile – specialmente per i generi di film che ricevono una risposta di persona – che le persone avranno sete dell’aspetto comune del film una volta che sarà nuovamente disponibile, quando possibile.

Per “Trolls”, una folla di tizi riconoscenti (e meno cinici) avrebbe probabilmente attenuato un po ‘i gemiti. Allo stato attuale, ho proiettato il film affiancato da un bambino che, certamente, non gli piaceva molto meglio di me. Ma quando sono arrivati ​​i titoli di coda, gli ho chiesto se pensava che gli sarebbe piaciuto di più se l’avesse visto in un teatro.

Dopo un battito, annuì, poi disse: “Almeno avremmo potuto ordinare popcorn”.

“Trolls World Tour” è disponibile su richiesta a partire dal 10 aprile a $ 19,99. È classificato PG.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_entertainment/~3/_4_-JNSSrrg/index.html

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGames.IT