Roger Stone ha rifiutato un nuovo processo; ordine di bavaglio sollevato

Stone è in grado di presentare ricorso entro le prossime due settimane, ma può essere ordinato di andare in prigione per scontare i suoi 40 mesi, due settimane al più presto.

Anche il bavaglio che il giudice gli aveva imposto viene revocato, secondo la corte di giovedì.

La decisione del giudice Amy Berman Jackson porta il caso in una nuova fase: appelli, preparativi per l’apparizione di Stone in prigione e potenziale feedback di forza da parte di Trump e persino dello stesso Stone.

Stone aveva richiesto un nuovo processo a febbraio, pochi giorni prima della sua condanna.

“Siamo molto delusi dalla decisione. Al momento non abbiamo ulteriori commenti”, ha dichiarato l’avvocato di Stone Grant Smith.

La condanna di Stone due mesi fa ha causato una quasi crisi nel sistema giudiziario. Stone ha consumato gran parte della furia di Trump e dei messaggi pubblici del Dipartimento di Giustizia a febbraio dopo che il Procuratore Generale ha ammorbidito la posizione del dipartimento sui crimini di Stone e il Presidente e altri hanno denunciato avvocati, giudici e giurati di carriera.

I pubblici ministeri che hanno portato Stone al processo si sono dimessi per protestare contro l’interferenza dei nominati nel caso, e Rispose Jackson che le molestie nei confronti dei giurati da parte di Trump e del team Stone potrebbero danneggiare il sistema giudiziario.
Il cerchio di pietre aveva diretto gran parte della loro rabbia a Tomeka Hart, il caposquadra della giuria. Poco prima della condanna, ha scritto su Facebook che ha applaudito il lavoro dei pubblici ministeri sul caso. Ha anche pubblicato informazioni su Trump e i suoi sostenitori sui social media prima del processo, chiamandoli razzisti.

Il team legale di Stone ha definito il giurato che non ha rivelato i suoi dettagli sui social media o le sue opinioni politiche su un questionario scritto all’inizio del processo.

READ  Sirio Maccioni, famoso ristoratore e fondatore del Cirque, morì a 88 anni

Il Dipartimento di Giustizia aveva detto alla corte che Stone non meritava un altro processo e che i giurati avevano persino testimoniato in tribunale sull’integrità delle loro deliberazioni.

Prigione o perdono

La domanda ora è se Stone trascorrerà del tempo in prigione.

Jackson condannato lui a 40 mesi per aver mentito al Congresso per coprire l’interesse di Trump per ottenere documenti rubati che potrebbero aiutare la sua campagna del 2016.

Stone deve ancora andare in prigione perché la possibilità di un nuovo processo incombe sul suo caso.

Il suo team legale ha detto che avrebbe fatto appello. Stone non dovrebbe apparire in prigione per almeno due settimane, secondo i documenti del tribunale.

Lo scorso autunno, una giuria di Washington ha trovato lo sporco imbroglione politico autoproclamato colpevole dei sette conti, mentendo al Congresso e usando minacce per fare pressione su un testimone, la sua conoscenza di vecchia data Randy Credico, anche per mentire.

Gli amici di Stone hanno fatto pressioni per chiedere perdono presidenziale. bene mi ha detto il giorno della condanna di Stone, voleva che il processo giudiziario avesse luogo prima di decidere di perdonare il suo amico.
Stone aveva già chiesto un nuovo processo una volta, sostenendo anche che un giurato era di parte. Jackson ha trovato il suo ragionamento debole e ha rifiutato il trasferimento.
Anche lui provato a cancellare senza successo Jackson del caso, accusandolo di parzialità per aver dichiarato al momento della sua convinzione che i giurati “avevano servito con integrità”.

Questa è una storia rivoluzionaria e verrà aggiornata.

Sara Murray ha contribuito a questa storia.

READ  Robert Wickens è tornato in pista. Dal suo seminterrato

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/cnn_latest/~3/mMwV8-sSXZ0/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *